+ 0,9% per la domanda di energia. +33,8% per il fotovoltaico

Il fotovoltaico da gennaio a novembre ha coperto l’8,2% della domanda complessiva

Terna – la società che gestisce la rete elettrica nazionale – ha pubblicato i dati relativi al mese di novembre che segnalano una crescita della domanda di elettricità in Italia dello 0,9% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. 

Se depurata dall’effetto congiunto di temperatura e calendario, la richiesta di energia elettrica di novembre risulta in calo dello 0,6%: nel 2015 infatti c’è stato un giorno lavorativo in più rispetto al corrispondente mese del 2014 e c’è stata una temperatura media mensile leggermente inferiore. 

Nei primi undici mesi dell’anno il fabbisogno di elettricità in Italia risulta in crescita dell’1,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A parità di calendario il dato è in aumento dell’1,4%. 

I 25,7 miliardi di kWh richiesti nel mese di novembre sono distribuiti per il 47,4% al Nord, per il 29,6% al Centro e per il 23,0% al Sud. A livello territoriale, la variazione della domanda di energia elettrica del mese di novembre è risultata positiva al Centro (+2,7%) e al Sud (+2,1%), e negativa al Nord (-0,3%). 

Nel mese di novembre la domanda di energia elettrica è stata soddisfatta per l’81,1% con produzione nazionale e per la quota restante (18,9%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero.

Sono in crescita le fonti di produzione fotovoltaica (+33,8%), termica (+11,5%) e geotermica (+8,5%). In calo le fonti idroelettrica (-41,2%) ed eolica (-6,3%), che lo scorso mese erano invece aumentate. Il fotovoltaico ha coperto il 4,6% della domanda complessiva. 

La richiesta di energia elettrica in Italia nel mese di novembre

Nel primi undici mesi dell’anno il valore cumulato della produzione netta (249.029 GWh) risulta in aumento dello 0,8% rispetto allo stesso periodo del 2014. Il saldo estero risulta positivo (+5,5%). Complessivamente il valore della richiesta di energia elettrica con 289.416 GWh fa segnare nel periodo un aumento del 1,6% rispetto al 2014. Il fotovoltaico segna un + 12,9 e nei primi 11 mesi dell’anno ha coperto l’8,2% della domanda complessiva.

La richiesta di energia elettrica in Italia dall’inizio dell’anno

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento