4 torri solari per l’Università di Ferrara

Una struttura che insegue  la traiettoria del sole nell'arco della giornata è stata installata in via Saragat al Polo Scientifico e Tecnologico dell'Università di Ferrara e contribuirà ad alimentare laboratori e aule didattiche, con conseguente riduzione di immissioni di CO2 di più di 9 tonnellate all'anno.
Sono quattro le torri solari per la produzione di energia rinnovabile, già operative, che per una potenza complessiva di 15 kW utilizzano moduli fotovoltaici a concentrazione, ovvero pannelli solari che concentrano, grazie ad una moltitudine di lenti,  la radiazione luminosa su celle ad altissima efficienza.
La struttura è in grado di seguire la traiettoria del sole durante l'arco della giornata grazie al sistema di controllo e di misura in tempo reale dell'inseguimento solare, denominato AKKUtrack, che è stato interamente sviluppato all'interno del Dipartimento di Fisica di Unife da un gruppo di lavoro e di ricerca guidato dal Prof. Vincenzo Guidi e da Donato Vincenzi, che lo ha anche  brevettato a livello internazionale.
L'energia alternativa prodotta da queste torri solari alimenterà le aule didattiche sia i laboratori dell'Università di Ferrara, contribuendo alla riduzione dell'inquinamento atmosferico.
 
L'operazione è stata realizzata grazie ad una collaborazione tra l'Università di Ferrara e Telicom S.r.l. diSeveso (MI), agente per l'Italia di Arima Co. Ltd., azienda produttrice dei moduli fotovoltaici.
 
 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento