Advertisement

A Courmayeur inaugurata l’ecosede della Scuola di Sci e Snowboard

Architettura sostenibile a impatto zero per la nuova struttura

La nuova sede green della Scuola di Sci e Snowboard di Courmayeur a Plan Checrouit recentemente inaugurata, si caratterizza per innovazione, architettura sostenibile e tecnologia verde. Si tratta di un edificio che può essere modificato, ampliato e spostato senza lasciare tracce.
LEAPfactory, dove Leap sta per Living Ecological Alpine Pod, società italiana leader nelle costruzioni prefabbricate modulari con impatto ambientale minimo, dopo il futuristico bivacco Gervasutti, sul ghiacciaio del Fréboudze, di fronte alla parete Est delle Grandes Jorasses del Monte Bianco, e dopo la struttura S2 per il trattamento delle acque reflue installata in Val Ferret, al rifugio Bertone, ha realizzato la sede della Scuola di Sci e Snowboard Courmayeur: è il terzo modulo prefabbricato progettato e realizzato da .
La nuova struttura è basata sul modulo LeapS3. I progettisti si sono ispirati all’esperienza degli “huts neozelandesi”, una grande rete di rifugi e capanne turistiche. La principale caratteristica dell’ecosede è l’impronta ambientale nulla. Non è stato usato calcestruzzo, i materiali sono assemblati a secco, certificabili ecologicamente e riciclabili al 100%. Non sono state necessarie opere di fondazione invasive e permanenti, l’edificio è concepito come una struttura capace di evolversi: è reversibile, potrà agevolmente essere ampliato, modificato e ricollocato altrove. LEAPS3 annulla la differenza tra installazione permanente e temporanea.
All’interno si vive un’esperienza di grande comfort abitativo: la praticità e la semplicità sono abbinate alla cura estetica e alla raffinatezza degli allestimenti. Un luogo specificatamente studiato per accogliere i bambini, i primi destinatari dei corsi della scuola.

Manuel Castelnuovo, il presidente della Scuola di Sci e Snowboard Cormayeur, è fiero di presentare la nuova “ecosede” della scuola, a Plan Checrouit, sulle piste da sci: “Volevamo puntare sull’innovazione e sulla tecnologia verde. Abbiamo scelto appositamente un’azienda giovane ma proiettata verso il futuro come poche altre. All’interno, l’accoglienza è focalizzata sui nostri clienti più piccoli: è a misura di bambino”.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento