Advertisement

A Spoleto l’edificio pilota “Residenza Simonetta” in Casaclima classe A

A Spoleto è in via di costruzione  il nuovo complesso edilizio denominato "Residenza Simonetta", a ricordo di Simonetta Alpestre, prematuramente scomparsa, figura chiave per la concretizzazione delle sinergie necessarie per la realizzazione di questo intervento edilizio altamente innovativo.
 
I lavori iniziano dopo una lunga pausa causata dal rinvenimento di importanti reperti archeologici, attualmente messi in "sicurezza", affinché tra due anni possano essere consegnati a 18 famiglie del territorio altrettanti alloggi a canone concordato.
 
Le tipologie studiate prevedono 12 appartamenti in un primo modulo e 6 in un secondo modulo, per una metratura compresa, per ciascuno, tra 60 e 90 metri quadrati.
 
I costi di realizzazione verranno ripartiti tra Ater e Regione Umbria. Mentre, per quanto riguarda i costi di gestione, questi saranno contenuti grazie agli accorgimenti tecnici previsti dal progetto che, assieme alla scelta del materiale laterizio, garantiranno standard elevati di efficienza energetica (Casaclima Classe A).
 
L'accordo con ANDIL, l'Associazione Nazionale Degli Industriali dei Laterizi, prevede, infatti, di utilizzare materiali e sistemi costruttivi in laterizio altamente performanti: per la funzione strutturale (muratura portante), per il raggiungimento di condizioni di comfort termo-acustico di eccellenza per gli utenti, per il ricercato risultato estetico (laterizio "faccia a vista") quale valore aggiunto a livello di contesto e, infine, a garanzia di una lunga durata nel tempo con costi di esercizio e manutenzione fortemente contenuti.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento