Da luglio aumento dell’8%, energia elettrica mai così cara

La formalizzazione avverrà solo venerdì, ma il maxi aumento del costo della luce per famiglie e piccole imprese è praticamente certo. Scatterà dal primo luglio con probabile effetto trascinamento sul costo di beni e servizi che potrebbe andare ben oltre l'8% del puro rincaro  della bolletta elettrica, facendo salire la spesa annua delle famiglie italiane di almeno 35 euro su base annua per l'energia ma di una somma ben superiore per i rincari che si porterà inevitabilmente dietro.

La notizia dell'aumento è una previsione del REF (Ricerche e Consulenze per l'economia e la finanza), che in passato ha spesso azzeccato questo tipo di previsioni perchè evidentemente ben informato, tanto che è stato sottolineato che l'Authority per l'energia, cui spetta entro fine giugno l'aggiornamento tariffario per il prossimo trimestre luglio-ottobre, «non avrebbe molti margini di manovra» se non quello di modulare l'impatto dell'aumento attraverso un ritocco di altre componenti tariffarie. Insomma la febbre dovuta all'aumento specuplativo del costo del barile petrolifero rischia di trasformarsi in polmonite e gli strumenti in mano sembrano non avere neppure l'efficacia di un aspirina.  

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento