Dalle foglie delle piante ai pannelli solari

L'aureo insegnamento della natura colpisce ancora: è stata scoperta la proteina che permette alle piante di servirsi nel modo migliore possibile dell'energia solare. La proteina consente, in rapporto alle condizioni ambientali, la variazione del processo di fotosintesi. Le conseguenze della scoperta: oltre che sul fronte agricolo, porterà benefici alle tecnologie impiegate nelle energie rinnovabili.

"Conoscere i meccanismi molecolari utilizzati dalle piante per ottimizzare l'assorbimento della luce potrà essere utile anche per sviluppare, in futuro, tecnologie più efficienti nell'assorbimento e accumulo della radiazione solare", assicurano i ricercatori del Dipartimento di Scienze Biomolecolari e Biotecnologiche dell'Universita' di Milano. La stessa autorevole fonte precisa che le foglie delle piante sono equiparabili "a dei pannelli solari che assorbono, e accumulano, l'energia luminosa". La paternità della scoperta è di un gruppo di ricercatori delle Università degli studi di Milano, Università del Piemonte Orientale e Ludwig Maximilian Universitaet, di Monaco.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare termico, Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento