Advertisement

Eurostat, rinnovabili in UE al 15%

3 Stati hanno già raggiunto il target fissato per il 2020. Italia molto vicina. Lontani gli obiettivi dei carbuanti da rinnovabili

L’Eurostat, Ufficio statistico dell’Unione europea, ha pubblicato i dati 2013 relativi all’utilizzo delle rinnovabili in Europa, da cui si evidenzia che il consumo di energia proveniente da fonti rinnovabili è salito al 15% nell’Ue, nel 2004 – primo anno in cui sono iniziate le rilevazioni – era dell’8.3%.

Quota del consumo finale di energia proveniente dalle rinnovabili in UE

Ricordiamo che a livello europeo è stato fissato un obiettivo del 20% di utilizzo di rinnovabili sul consumo finale lordo di energia. Ogni Stato membro ha un proprio target da raggiungere che dipende dalla situazione di partenza, dal potenziale delle energie rinnovabili e dalla situazione economica. L’Italia attualmente al 16,7% ha quasi raggiunto il  proprio obiettivo nazionale del 17%.

Percentuali nazionali di energia da fonti rinnovabili sul consumo finale

Dal 2004 ad oggi sono 13 gli stati dell’EU che hanno raddoppiato la loro quota di energie rinnovabili sul consumo finale lordo di energia. La Svezia con il 52,1%, è il primo paese Ue per consumo di rinnovabili, seguita dalla Lettonia (37,1%). Finlandia (36,8%), e Austria (32,6%). Fanalino di cosa sono Lussemburgo (3,6%), Malta (3,8%), Olanda (4,5%) e Gran Bretagna (5,1%). Tre paesi hanno già raggiunto il loro target nazionale per il 2020: Bulgaria, Svezia ed Estonia. Lituania, Romania e Italia sono a meno di 0,5 punti percentuali dai loro obiettivi del 2020. Sono molto distanti Gran Bretagna, Olanda, Francia e Irlanda.

Per quanto riguarda gli obiettivi europei dell’utilizzo del 10% di carburanti da fonti rinnovabili, l’UE è al 5,3%. Solo la Svezia, con il 16,7% ha superato l’obiettivo e la Finlandia è molto vicina (9,9%).  L’Italia è al 5%. I paesi più lontani sono Estonia (0.2%), Spagna (0.4%) e Portogallo (0.7%)

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento