Advertisement

Fotovoltaico: + 40% a livello mondiale rispetto al 2011

Secondo il rapporto annuale sul mercato fotovoltaico, diffuso da Marketbuzz® e pubblicato da Solarbuzz – società specializzata nelle ricerche sull'energia solare, in tutto il mondo l'industria fotovoltaica ha raggiunto un livello record di 27,4 gigawatt (GW) nel 2011, in crescita del 40% rispetto all'anno precedente.
Questo nuovo rapporto Marketbuzz fornisce un'approfondita analisi integrata della domanda globale, fornitura, capacità e prezzi nella catena di approvvigionamento del mercato solare.
La crescita complessiva del mercato fotovoltaico è stata incentivata dalla forte domanda nel secondo semestre dell'anno, nonostante i tagli agli incentivi solari. Il primo semestre dell'anno è stato invece caratterizzato da una sovrapproduzione che ha portato a una diminuzione dei prezzi
L'industria del fotovoltaico nel complesso ha generato 93 miliardi dollari in fatturato globale nel 2011, in crescita del 12%.
 
Dal rapporto che ha esaminato più di 100 paesi, si evidenzia che i primi cinque mercati del fotovoltaico sono stati Germania, Italia, Cina, Stati Uniti e Francia che coprono il 74% della domanda mondiale. La Cina è cresciuta del 470%, passando dal settimo posto del 2010 al terzo del 2011. Si prevede che entro il 2016 la Cina riuscirà a coprire il 17% del fabbisogno mondiale.  
I paesi europei possono invece contare su una capacità installata di 18,7 GW, vale a dire il 68% della domanda mondiale del 2011, percentuale in calo rispetto all'81% del 2010. Germania, Italia e Francia assorbono l'82% del mercato europeo.
Nei prossimi cinque anni, secondo le previsioni degli analisti di Marketbuzz, l'Europa si troverà a dover affrontare ancora di più la concorrenza della Cina e degli Stati Uniti vedendo diminuita la sua quota nel mercato globale.
 
La produzione mondiale di celle solari ha raggiunto 29,5 GW nel 2011, in crescita dal 23,0 GW di un anno prima. Cina e Taiwan hanno rappresentato il 74% della produzione totale di celle fotovoltaiche, contro il 63% dell'anno precedente.
Craig Stevens, presidente di Solarbuzz sottolinea  "i drastici tagli agli incentivi al fotovoltaico in Germania e nell'Unione europea hanno rischiato di bloccare il mercato globale nel 2012. Tuttavia, la riduzione delle tariffe incentivanti costringerà le aziende ad abbracciare modelli di marketing autosufficienti prima di quanto previsto".

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento