Incidenza dell’automazione sulla prestazione energetica degli edifici

Un progetto di norma CTI sulla gestione energetica degli edifici sottoposto a inchiesta preliminare UNI

Fino al 12 novembre l’UNI sottopone 34 progetti di norma nazionale a inchiesta pubblica preliminare, fase che permette di vagliare preventivamente l’interesse del mercato in merito a specifiche attività che la normazione intende sviluppare.
Tra essi un progetto del Comitato Termotecnico Italiano E0208F890 che nasce dalla necessità di fornire una procedura condivisa e normata per tutti coloro che sono coinvolti nel processo di asseverazione della conformità dei sistemi di automazione e regolazione dell’edificio (BACS) alle classi di efficienza come definite dalla UNI EN 15232 “Prestazione energetica degli edifici – Incidenza dell’automazione, della regolazione e della gestione tecnica degli edifici”.
Il progetto “Procedura di asseverazione per i sistemi di automazione e regolazione degli edifici (BACS) in conformità alla UNI EN 15232”, futura specifica tecnica, è stato elaborato dal gruppo 272 CTI “Sistemi di automazione e controllo per la gestione dell’energia e del comfort”. L’asseverazione consente di verificare la conformità del sistema BACS, come realizzato, a una classe di efficienza (A, B, C e D) per gli edifici residenziali e non residenziali.

Chi fosse interessato può inviare i propri commenti utilizzando l’apposito modulo online nella sezione Normazione UNI entro il 12 novembre

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Efficienza energetica, Normativa

Le ultime notizie sull’argomento