La Robin Tax rischia di far fallire l’industria eolica

Il presidente dell'ANEV, l'Associazione nazionale energia del vento, Simone Togni, durante il Meeting di Rimini, ha sottolineato come i tagli all'energia eolica, contenuti nella Manovra attraverso la Robin tax, rischiano di far fallire un'industria già allo stremo.

''L'energia eolica – ha detto Togni – è una fonte rinnovabile democratica e pulita che puo' e deve essere sfruttata a pieno per aumentare l'indipendenza energetica, la stabilita' dei prezzi e la sicurezza degli approvvigionamenti che e' cruciale oggi e sempre di piu' lo sara' nel futuro a valle della rinuncia di molti Paesi nel mondo del nucleare''.

''Il settore energetico, che troppo semplicisticamente viene individuato come tra i piu' floridi, puo' essere uno dei settori a farsi carico del problema, magari insieme agli altri settori regolati come i trasporti e le telecomunicazioni – ha concluso Togni -, ma anche all'interno dei medesimi settori bisogna con conoscenza, capacita' e obiettivita' bilanciare e riequilibrare gli sforzi che si richiederanno, e sull'energia rinnovabili da fonte eolica non si puo' pensare di applicare questa ulteriore tassa dopo i tagli drammatici e retroattivi gia' fatti negli ultimi anni''.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Eolico

Le ultime notizie sull’argomento