L’Anci chiede una nuova edizione del bando Fondi Kyoto

Reiterare il bando per l’efficientamento delle scuole ed estenderlo anche ad edifici con diversa destinazione

Il presidente dell’ANCI, Piero Fassino, ha inviato una lettera al ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti sollecitando una nuova edizione del bando sui Fondi Kyoto destinati all’efficientamento degli edifici scolastici. Con l’eventuale possibilità di estenderlo anche “ad edifici comunali con diversa destinazione, ad esempio gli impianti sportivi”.

Il decreto dello scorso anno aveva messo a disposizione 350 milioni, ha fatto registrare solo 248 istanze, pervenute al Ministero dell’Ambiente, per un totale di 610 interventi distribuiti su tutto il territorio italiano, con un impegno di spesa pari a 110 milioni di euro’’.

Posta la notevole “sensibilità al tema da parte degli enti locali e l’effettivo fabbisogno che si riscontra sui territori”, Fassino attribuisce il parziale utilizzo dei fondi alle “diverse criticità già segnalate dall’ANCI prima dell’emanazione del decreto”. Tra queste, “il poco tempo concesso agli enti locali per predisporre la diagnosi energetica e i vincoli imposti dal Patto di stabilità 2015”.
Posto che invece, per il 2016, la Legge di stabilità “prevede l’esclusione dal Patto delle spese per l’edilizia scolastica”, Fassino chiede a Galletti di “valutare la possibilità di reiterazione del bando e l’estensione del beneficio ad edifici comunali con diversa destinazione, prevedendo una durata di almeno 4 o 5 mesi che consenta l’istruttoria completa della domanda”.  

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Efficienza energetica

Le ultime notizie sull’argomento