Merano rinnovabile

Sorgerà a Merano su un'area di 30 ettari una città modello che, analogamente alla città di Masdar City, nello stato di Abu Dabi sul Golfo Persico, sarà approvvigionata al cento per cento con energia prodotta da fonti rinnovabili e quindi sostenibili.
L'assessore provinciale all'urbanistica, ambiente ed energia, Michl Laimer, ha sottolineato che "la cittadella fungerà da vetrina e punto di attrazione per quanto attiene le moderne tecnologie energetiche".
La cittadella del futuro sorgerà sull'area militare dismessa e sarà realizzata secondo i canoni della bioedilizia sostenibile. Un fattore essenziale in questa realizzazione, come spiega l'assessore Laimer, è che l'energia impiegata per coprire il fabbisogno energetico deriverà esclusivamente da fonti rinnovabili e sostenibili.
La cittadella sotenibile potrà servire quale vetrina e campo di sperimentazione della più moderne tecnologie nel settore del risparmio energetico e potrà fungere quale polo d'attrazione per tutte le persone interessate ad informarsi ed acquisire nuove competenze per la produzione e l'impiego sostenibili di energia.
L'annuncio dell'assessore si pone in concomitanza dell'apertura in questi giorni della fiera specialistica Climaenergy 09 a Bolzano. L'Alto Adige in questo modo si pone come regione modello per l'impiego di energie rinnovabili e per il risparmio energetico, in previsione anche della Conferenza Mondiale sul clima che si terrà a Copenhagen nel prossimo dicembre. La cittadella sostenibile potrà servire quale vetrina e campo di sperimentazione delle più moderne tecnologie nel settore del risparmio energetico, oltre a fungere da polo d'attrazione per chiunque sia interessato al tema della produzione e l'impiego dell'energia sostenibile.
 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile, Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento