Milano: obbligo di sostituzione delle caldaie con più di 15 anni

Il Comune di Milano avvia un'operazione per obbligare i condominii a sostituire, entro sessanta giorni, le caldaie ed a realizzare una serie di interventi aggiuntivi obbligatori per legge. Il costo dell'operazione è stimabile in circa 1.500/2.000 euro per ognuna delle 200.000 famiglie colpite da questa prima parte di ingiunzioni.

E' il Presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici a denunciare la situazione riferendo dell'invio, tuttora incorso, da parte del Settore Attuazione Politiche Ambientali del Comune di Milano di parecchie migliaia di lettere raccomandate ad altrettanti proprietari ed amministratori di stabili dove esistono generatori di calore (caldaie) di età superiore a 15 anni.

Le lettere invitano “a produrre, entro 60 giorni dal ricevimento della presente, una relazione asseverata di un tecnico abilitato in cui si dimostri che il rendimento globale medio stagionale dell’impianto termico è superiore al valore limite di 65 + 3logPn.” Nel caso si superi questo valore, sarà necessario sostituire la caldaia, oppure nel caso risulti più economico, intervenire sulla parte di impianto dedicata alla distribuzione e regolazione al fine di rientrare nel limite.
 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento