IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Per le situazioni di emergenza la casa è rinnovabile e autosufficiente

Per le situazioni di emergenza la casa è rinnovabile e autosufficiente

LIFEHAUS è un progetto che sviluppa abitazioni neutrali a basso consumo energetico e autosufficienti, partendo da materiali di riciclo.


  

 

L'architetto libanese Nizar Haddad ha realizzato il progetto LIFEHAUS ovvero una casa autosufficiente energeticamente e offgrid, che utilizza solo materiali naturali procurati localmente, riciclati e non trattati, ripristinando tecnologie costruttive antiche e di upcycling, insieme a tecniche di sopravvivenza.

 

I modelli di questo prototipo possono adattarsi a diversi usi applicativi, dalle situazioni di emergenza a abitazioni più lussuose, soddisfacendo le esigenze di chi desideri vivere in mezzo alla natura in una casa a energia quasi zero ed economicamente conveniente.

Il design LIFEHAUS può offrire alloggi confortevoli e a basso costo energetico per esempio per i sopravvissuti dalle catastrofi naturali. 

 

Il progetto LIFEHAUS nasce anche come possibile soluzione a molti dei problemi di cui soffre il Libano, come molte altre regioni, da questo principio per esempio la scelta di utilizzare materiali a Km 0 e riciclati come aiuto al problema dei rifiuti che letteralmente invadono il territorio. 

Il tetto diventa un'estensione del giardino che sorge intorno all'abitazione, offrendo una migliore qualità dello spazio e una flessibilità nell'area.


Il progetto LIFEHAUS promuove inoltre il processo di raccolta delle acque piovane e il loro riutilizzo, in modo da risparmiare una risorsa preziosa e in alcune zone del mondo sempre più rara. Inoltre per contrastare il problema dell'eccessivo consumo di suolo i progettisti si propongono di mettere in pratica moderne tecniche agricole sviluppate in verticale, come l'agricoltura acquaponica e quella idroponica. 

 

Per quanto riguarda le scelte impiantistiche il prototipo prevede l'utilizzo solo di energie rinnovabili e di pratiche passive, come i pannelli fotovoltaici, una micro-turbina eolica e un’idroturbina da 1.500 watt. Il comfort climatico viene assicurato sia in estate che in inverno grazie alle tecnologie costruttive passive scelte per contenere e conservare l'energia termica dell'abitazione, senza che sia necessario utilizzare tecniche di riscaldamento artificiale. 

L'architetto Haddad immagina che ogni LIFEHAUS sia progettata individualmente per integrarsi con armonia nel contesto ambientale che circonda l'abitazione, con un approccio che riduca al minimo l'impatto visivo della struttura, che diviene un tutt'uno con l'ambiente circostante.  

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
12/11/2018

La rinascita di Chernobyl: da nucleare, ad energia solare

A più di 30 anni dal disastro nucleare della centrale di Chernobyl, un impianto fotovoltaico da 1MW ha iniziato a produrre energia pulita che soddisfa il fabbisogno energetico di 2 mila abitazioni. Una rinascita per tutta la zona della vecchia ...

09/11/2018

Progetto di riqualificazione di un condominio con criteri di sostenibilità certificata

Da un iniziale problema di ammaloramento della facciata di un edificio con il distacco di alcune piastrelle, alla diagnosi energetica, alla riqualificazione efficiente dell’immobile, nel rispetto del progetto originario. L’intervento di ...

30/10/2018

La metamorfosi dell’Hotel des Postes: da palazzo storico ad edificio zero emissioni

Trasformare un vecchio edificio storico, punto di riferimento della città, in un’icona moderna dell’ecologia, senza rinunciare ai suoi preziosi elementi architettonici. Così l’Hotel des Postes cambia la sua pelle.   a ...

25/10/2018

Biosphera Equilibrium, rigenerare mente e corpo nel rispetto dell'ambiente

Un’abitazione energeticamente autosufficiente, flessibile, mobile, in grado di adattarsi ai diversi contesti climatici e di assicurare il miglior benessere psico fisico, nel rispetto dell’ambiente.     Questa è in due parole ...

18/10/2018

Costruzioni ipogee: i vantaggi di vivere in una casa interrata

“Vivere sottoterra” può non sembrare molto allettante, anche se in realtà le costruzioni ipogee offrono diversi vantaggi in termini di comfort interno e di tutela ambientale. Oggi, con la diffusione delle costruzioni ipogee, vi sono ...

12/10/2018

Progetto italiano di casa green realizzata con una stampante 3D

3D Crane è il nome del nuovo sistema di stampa tridimensionale realizzato dall’azienda WASP di Massa Lombarda. Il nuovo modello è stato utilizzato per Gaia, la casa realizzata con terra cruda e scarti di lavorazione del riso.   a ...

08/10/2018

Come realizzare una casa sostenibile in soli 22 metri quadri

L’edilizia utilizza il 40% delle risorse naturali del pianeta e rappresenta oltre un terzo delle emissioni di gas serra. Per fronteggiare la situazione, Yale University con il supporto dell’UN Environment e dell’UN Habitat ha realizzato un ...

18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...