IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Una Smart arena per il nuovo stadio del Cagliari

Una Smart arena per il nuovo stadio del Cagliari

Una struttura smart perfettamente integrata nell’ambiente che include spazi multifunzionali ed è caratterizzata da una forte flessibilità e sostenibilità

 

a cura di Silvia Giacometti

 

Una smart arena per il nuovo stadio del Cagliari di Progetto CMR

 

Interessante progetto, il futuro stadio della squadra di calcio del Cagliari vinto dallo studio Progetto CMR, partner della società Sportium, attiva nella progettazione e realizzazione di impianti sportivi di nuova generazione.

 

L’obiettivo di questa opera è di dar vita a una vera e propria smart arena, perfettamente integrata nell’ambiente esterno e caratterizzata da una forte flessibilità e sostenibilità.

 

Una smart arena per il nuovo stadio del Cagliari

 

Pensato prima di tutto per i tifosi, lo stadio è stato studiato per favorire la migliore visione del gioco e per creare un effetto “muro di tifo” capace di intimidire la squadra avversaria.

 

Il nuovo stadio del Cagliari di Progetto CMR

 

Il calcio non è però l’unico e solo grande protagonista: la nuova struttura includerà anche ampi spazi complementari e multifunzionali, con servizi che spaziano dall'ospitalità al divertimento e alla ristorazione, permettendo all’impianto di essere utilizzato e vissuto tutto l’anno.

 

Il nuovo stadio del Cagliari di Progetto CMR 

 

Morfologicamente coerente e integrato con l’ambiente circostante e con la città di Cagliari, il complesso ne richiama costantemente le peculiarità sia cromatiche che materiche, travalicando la propria natura di luogo per diventare icona di tutta la città e della Sardegna, come se fosse sempre stato parte di essa.

 

Lo stadio si poggia su di una piazza pavimentata, dalla forte componente minerale, che richiama la sostanza e i colori della costa e delle scogliere sarde.

 

La piazza sale dal mare verso l’interno, seguendo le linee naturali del territorio, e si trasforma in un giardino che caratterizza la parte posteriore sopraelevata, che ricopre i sottostanti spazi complementari con la vegetazione tipica della macchia mediterranea e con aree attrezzate destinate al gioco ed alla pratica sportiva di tutti i giorni.

 

Dal giardino si accede a un percorso ideato lungo la parte esterna dell’arena, pensato come un vero e proprio museo all’aperto che consentirà la visione di esposizioni d’arte, di volta in volta diverse e accessibili a tutti. Il percorso conduce alla sommità dell’impianto, dove i visitatori potranno rilassarsi in piscina e contemplare per intero il vasto panorama circostante.

 

La piscina del nuovo stadio del Cagliari firmato Progetto CMR

 

Con specifico riferimento all’ospitalità, è prevista anche la realizzazione di un albergo all'interno del complesso, dotato di 72 camere che affacciano sul campo da gioco, sul mare e sulla città di Cagliari.

 

All'interno del nuovo Stadio del Cagliari sorgerà anche un albergo

 

Il risultato finale è quello di un corpo fortemente scultoreo, ma allo stesso tempo dinamico, che emerge nei colori tipici delle pietre locali. Anche il materiale utilizzato per la facciata esterna riprende le caratteristiche della pietra cagliaritana e ha inoltre la particolarità di avere un trattamento che lo rende autopulente e in grado di assorbire lo smog. Un edificio dunque il cui design moderno e altamente sostenibile è anche capace di ‘rimanere nella memoria’ e essere duraturo nel tempo.

 

Il nuovo stadio del Cagliari, edificio di design e sostenibile

 

L’impianto è stato inoltre progettato per risultare completamente aderente ai requisiti indicati dalla UEFA per strutture di questa tipologia e inoltre nel pieno rispetto della normativa vigente in termini di sicurezza attiva e passiva. Stadio infine pensato secondo i più efficienti criteri di modularità, allo scopo di renderlo ampliabile dai 24.000 attuali a 30.00 posti, idoneo pertanto alla partecipazione a futuri ed auspicati eventi e campionati internazionali.

 

Tra i numerosi elementi che concorrono a sviluppare al meglio la cosiddetta fan experience previsti dal progetto, si possono citare la facilità di accesso ai differenti settori dello stadio, la completa e soddisfacente fruizione dello spettacolo calcistico, la disponibilità di eleganti aree hospitality, vari punti di ristorazione, la possibilità di esaltare acusticamente il caloroso supporto del tifo cagliaritano, con l’espressa volontà di creare l’effetto “dodicesimo uomo”.

 

Facile accesso per il nuovo stadio del Cagliari di Progetto CMR 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/10/2018

Costruzioni ipogee: i vantaggi di vivere in una casa interrata

“Vivere sottoterra” può non sembrare molto allettante, anche se in realtà le costruzioni ipogee offrono diversi vantaggi in termini di comfort interno e di tutela ambientale. Oggi, con la diffusione delle costruzioni ipogee, vi sono ...

12/10/2018

Progetto italiano di casa green realizzata con una stampante 3D

3D Crane è il nome del nuovo sistema di stampa tridimensionale realizzato dall’azienda WASP di Massa Lombarda. Il nuovo modello è stato utilizzato per Gaia, la casa realizzata con terra cruda e scarti di lavorazione del riso.   a ...

08/10/2018

Come realizzare una casa sostenibile in soli 22 metri quadri

L’edilizia utilizza il 40% delle risorse naturali del pianeta e rappresenta oltre un terzo delle emissioni di gas serra. Per fronteggiare la situazione, Yale University con il supporto dell’UN Environment e dell’UN Habitat ha realizzato un ...

18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...

11/09/2018

Hong Kong ospiter Aero Hive, il grattacielo che respira

Lo studio di architettura Midori Architects ha vinto il premio Skyhive Skyscraper Challenge con il progetto futuristico Aero Hive. Due grattacieli progettati per adattarsi alle sfide del clima locale e ridurre la CO2 nell’aria.   a cura di ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...

07/09/2018

ZEPHIR Passivhaus Italia per la riqualificazione delle Torri di Madonna Bianca

Il Team di progettazione ZEPHIR Passivhaus Italia in collaborazione con gli Studi Bombasaro e Campomarzio ha vinto il concorso di progettazione di tre delle 11 torri di Villazzano che saranno riqualificate secondo la prospettiva nzeb e dell’efficienza ...

06/09/2018

Vivere in case ecosostenibili ricavate da vecchie navi mercantili

Marine Doc è il progetto che prevede la trasformazione delle vecchie navi fluviali mercantili in disuso, in nuove abitazioni di lusso ed eco sostenibili, completamente autonome dal punto di vista energetico.   a cura di Tommaso ...