IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > A ottobre il Forum Internazionale sugli Acquisti Verdi

A ottobre il Forum Internazionale sugli Acquisti Verdi

Mai come in quest'anno di crisi mondiale - che chiede di allargare la proposta americana del Green New Deal a tutto il Pianeta e a tutti gli ambiti del produrre e del consumare -, cresce l'interesse da parte della politica e della finanza verso la green economy e gli "acquisti verdi", uno strumento strategico in grado di orientare potentemente la domanda e l'offerta verso beni e servizi a ridotto impatto ambientale. Su questo sfondo si colloca la terza edizione del Forum Internazionale degli Acquisti Verdi COMPRAVERDE-BUYGREEN, l'innovativa mostra-convegno dedicata a politiche, progetti, beni e servizi di Green Procurement pubblico e privato, che avrà luogo alla Fiera di Cremona dall'8 al 10 ottobre 2009.

L'evento, punto d'incontro tra i diversi attori coinvolti nella diffusione e attuazione degli acquisti verdi pubblici e privati, è promosso da Provincia di Cremona, Coordinamento Nazionale delle Agende 21 Locali Italiane, Regione Lombardia, Ecosistemi e Adescoop-Agenzia dell'Economia Sociale s.c. e vede l'adesione di numerose realtà e istituzioni.
CompraVerde-BuyGreen si compone di un programma culturale articolato (convegni, seminari per operatori, dibattiti, laboratori) e una qualificata area espositiva. Intende promuovere una cultura diffusa degli Acquisti Verdi, proporsi come rassegna delle buone prassi di enti pubblici, realtà del mondo economico e produttivo e organizzazioni non profit, favorire il confronto e le relazioni tra istituzioni, imprese e società civile, e ancora far incontrare la domanda e l'offerta, favorendo la produzione e il mercato di prodotti e servizi "green".

"Comprare verde" significa operare scelte di acquisto di servizi e beni sostenibili ed ecocompatibili, tenendo conto del loro impatto ambientale nella produzione, nell'utilizzo e, infine, nello smaltimento, dunque considerando l'intero loro ciclo di vita. Si va dagli arredi all'edilizia, dai prodotti tessili e calzature alla cancelleria (carta e materiali di consumo), la ristorazione (servizio mensa e fornitura alimenti), le attrezzature elettriche ed elettroniche,...; e ancora, servizi di gestione e manutenzione degli edifici, servizi urbani e al territorio (verde pubblico, arredo urbano), gestione dei rifiuti, servizi energetici trasporti pubblici e mezzi di trasporto.

Favorire l'adozione di criteri ambientali nelle procedure d'acquisto della Pubblica Amministrazione, con l'obiettivo di ridurre gli impatti ambientali delle attività della PA e di promuovere le tecnologie ambientali, vuol dire dare alla Pubblica Amministrazione un ruolo centrale nella spinta al cambiamento e all'innovazione. Con la "Comunicazione Acquisti pubblici per un ambiente migliore COM(2008)400/2" la Commissione Europea ha sottolineato una volta di più il ruolo degli acquisti verdi nell'ambito delle strategie per il consumo e la produzione sostenibili, e ha proposto che gli Stati Membri - attraverso l'adozione di criteri ambientali comuni nelle procedure d'acquisto per i beni e servizi individuati come prioritari - raggiungano un target di diffusione del GPP del 50% entro il 2010. Facile immaginare i potenziali rilevanti effetti di promozione culturale e, nel contempo, di fondamentale promozione economica dei prodotti e dei servizi sostenibili, se solo si pensa che in Italia il volume di domanda espresso dagli enti pubblici tocca il 17% del Prodotto Interno Lordo.

Numerose le iniziative proposte dalla prossima edizione di CompraVerde-BuyGreen, a partire dal "Premio CompraVerde-Miglior bando verde e migliore politica di GPP realizzata" per le pubbliche amministrazioni che si sono distinte per aver attivamente contribuito alla diffusione degli Acquisti Verdi. È bandita anche la prima edizione del "Premio mensa verde", un riconoscimento rivolto alle organizzazioni pubbliche, alle imprese e al non profit e dedicato al settore specifico della ristorazione collettiva per chi indirizza la proprie scelte verso prodotti giusti e sani. Informazioni e bandi di entrambi i concorsi sono disponibili al sito www.forumcompraverde.it

Tra le altre iniziative speciali previste per la terza edizione del Forum: l'area "Green Contact", la prima borsa in Italia sugli acquisti verdi, per favorire l'incontro tra le pubbliche amministrazioni, le aziende e le imprese rete, tramite appuntamenti one to one e di sistema. Da un'altra e importante mostra-convegno, Terra Futura, hanno preso il via le adesioni alla "Maratona degli acquisti verdi" (2-9 ottobre 2009), in cui i soggetti pubblici e privati sono chiamati ad azioni concrete in favore della promozione degli acquisti verdi. Tutte le attività convergeranno nella "Giornata nazionale del GPP", promossa dal progetto Life, GPPinfoNET-The Green Public Procurement Information Network, che si terrà il 9 ottobre all'interno del Forum.

CompraVerde-BuyGreen è, coerentemente, all'insegna della sostenibilità e del rispetto ambientale, ad esempio nella scelta della carta per gli strumenti di comunicazione, la moquette degli allestimenti, le stoviglie e i cibi utilizzati nella ristorazione, la differenziazione dei rifiuti. Infine, le emissioni di CO2 prodotte sono annullate secondo le indicazioni del Protocollo di Kyoto.
L'evento ha iniziato il percorso per ottenere la certificazione di "evento sostenibile" (il primo in Italia), dall'autorevole organismo inglese BSI in base allo standard BS8901.

Fonte: ConfiniOnline

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
22/02/2019

Il quartiere fotovoltaico tedesco realizzato in stile Jenga

La città tedesca di Kiel ha rivelato il piano di riqualificazione di un vecchio sito industriale. Il nuovo quartiere, KoolKiel, prevede impianti fotovoltaici sui tetti delle strutture, roof garden e sistemi di raccolta delle acque piovane.   a ...

19/02/2019

Entro il 2040 rinnovabili saranno la prima fonte di energia elettrica

L'energia rinnovabile da qui al 2040 aumenterà più rapidamente delle altre fonti, contribuendo alla metà della crescita dell'approvvigionamento energetico globale e diventando la prima fonte di energia elettrica a livello ...

18/02/2019

GLAMPING: vacanze ecosostenibili e glamour

Chi ha detto che vivere una vacanza in sintonia con la natura e attenta all'ambiente non significhi anche godere del bello, se non addirittura del lusso? Le soluzioni Crippa Concept     Sono in aumento gli amanti delle vacanze all'aria ...

11/02/2019

Nel 2017 il 18,3% dei consumi in Italia coperti da rinnovabili

Nel 2017 gli 787.000 impianti a fonti rinnovabili presenti in Italia hanno coperto il 35% della produzione lorda di energia. Il Rapporto del GSE.     Cresce il ruolo delle rinnovabili in Italia, nel 2017 infatti il 18.3% dei consumi energetici ...

08/02/2019

Gli ultimi 4 anni sono stati i pi caldi di sempre

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite António Guterres ha chiesto un'azione urgente per il clima, mentre l'agenzia meteorologica dell'ONU conferma il record di riscaldamento globale     Dopo l'allarme lanciato dal rapporto ...

07/02/2019

La crescita di fotovoltaico ed eolico in Europa

Agora Energiewende e Sandbag hanno presentato la valutazione annuale del sistema elettrico dell'UE per il 2018: lo scorso anno l'elettricità rinnovabile ha ridotto del 5% le emissioni di CO2 nel settore energetico dell'Unione, con la progressiva ...

06/02/2019

Le citt diventano intelligenti e sostenibili

Presentati al Klimahause di gennaio gli interventi realizzati a Bolzano e Innsbruck nell’ambito del progetto Sinfonia: edifici riqualificati, fonti rinnovabili, migliorie alla rete di teleriscaldamento     I risultati del progetto europeo ...

06/02/2019

Presentata in Commissione UE la proposta per il Piano nazionale integrato Energia e Clima

Una nota del Ministero dell'Ambiente fa sapere che la proposta di Piano Nazionale Energia e Clima è stata presentata in Commissione UE: al 2030 rinnovabili al 30% e riduzione dei consumi energetici del 43%.     Il Piano stabilisce le ...