IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Autostrada del Brennero, inaugurata la prima barriera antirumore fotovoltaica

Autostrada del Brennero, inaugurata la prima barriera antirumore fotovoltaica

A Marano d'Isera debutta la prima barriera antirumore fotovoltaica ad alta efficienza d'Italia realizzata grazie allo sviluppo tecnologico di Autostrada del Brennero, società che si contraddistingue per l'impegno nell'utilizzo e nella produzione di energie alternative, in collaborazione con il Comune di Isera.
L'infrastruttura risponde ad una duplice finalità. Da un lato protegge le abitazioni del Comune d'Isera (TN) dall'inquinamento acustico prodotto dal traffico autostradale, dall'altro, grazie ad un rivestimento in pannelli fotovoltaici in silicio monocristallino di 5.036 metri quadrati, produce elettricità sfruttando l'energia solare.
Per raggiungere questi obiettivi in fase di progettazione A22 ha cercato di combinare l'efficacia acustica della barriera con la necessità di mantenere una conformazione geometrica che permetta sia una buona resa elettrica dei moduli fotovoltaici, sia una attenzione nell'inserimento paesaggistico della struttura stessa. Si è reso quindi necessario adottare una sezione trasversale costituita da due tratti a diversa inclinazione, di 60° e 35°. Tale soluzione garantisce un'ottima efficienza fotovoltaica pur mantenendo una buona prestazione dal punto di vista acustico.
Dato l'ampio sviluppo della barriera - che misura in lunghezza 1.067 metri ed è alta mediamente 5,60 metri - la superficie disponibile ospita 3944 moduli fotovoltaici, capaci di produrre un'energia pari a circa 690.000 kiloWatt/ora annui. Si tratta di numeri in grado di soddisfare i consumi di 600 utenze domestiche e di coprire il 20% del fabbisogno elettrico annuo del comune di d'Isera, consentendo il funzionamento di 1.000 lavatrici per 690 ore, di 1.000 televisori per 6.900 ore, di 1.000 lampadine a 60 Watt per 11.500 ore.
L'Autostrada del Brennero non è nuova nel connotare le proprie infrastrutture di innovazione e rispetto dell'ambiente. Si pensi alla recente posa - datata 21 settembre 2009 - della prima pietra dell'impianto pilota di produzione e conferimento di idrogeno verde per autotrazione a Bolzano sud; o, ancora, alla ricerca di autosufficienza energetica che contraddistinguerà i nuovi uffici di sede a Trento.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/10/2018

Costruzioni ipogee: i vantaggi di vivere in una casa interrata

“Vivere sottoterra” può non sembrare molto allettante, anche se in realtà le costruzioni ipogee offrono diversi vantaggi in termini di comfort interno e di tutela ambientale. Oggi, con la diffusione delle costruzioni ipogee, vi sono ...

18/10/2018

I nuovi modelli del mercato elettrico

Quello energetico è un settore in profonda trasformazione: un’analisi di Althesys del mercato e di quanto sia necessario fare per non trovarsi impreparati   E’ in atto una profonda transizione del mercato elettrico, nel modo di ...

17/10/2018

La diffusione delle energie rinnovabili passa attraverso politiche abilitanti

Irena, che partecipa all'Assemblea dell'Unione Interparlamentare in corso a Ginevra, è convinta che sia necessario accelerare la trasformazione energetica globale attraverso la condivisione delle conoscenze e la collaborazione tra forzze politiche, ...

15/10/2018

La sostenibilit deve fare rete

Che cosa significa smart, cosa sono gli smart building e quali aspetti coinvolge il futuro smart? E’ partita da qui la terza edizione di KlimahouseCamp, momento di confronto e dibattito di alto livello tra importanti attori del mondo accademico, ...

15/10/2018

La visione di Di Maio per un Italia rinnovabile e sostenibile

L’impegno del Governo per la sostenibilità annunicato da Di Maio in un video messaggio prevede introduzione dell’Ires verde, conferma ecobonus e risorse a sostegno delle rinnovabili     Il vice premier e Ministro dello ...

10/10/2018

Le bioenergie guideranno la crescita delle rinnovabili al 2023?

IEA ha pubblicato uno studio in cui si parla delle bioenergie come le rinnovabili che cresceranno maggiormente fino al 2023, grazie alle importanti possibilità di utilizzo nel settore del calore e dei trasporti nei quali le altre fonti green ...

09/10/2018

Limitare il surriscaldamento a 1,5 per salvare il pianeta

Presentato il Rapporto IPCC che lancia l'allarme per il clima: necessario intensificare gli sforzi per combattere il surriscaldamento globale, puntare sulle rinnovabili e ridurre i consumi energetici, limitando il surriscaldamento a 1,5°  A poche ...

09/10/2018

Nella nota di aggiornamento DEF confermati Ecobonus e Sismabonus

Nella nota di aggiornamento del DEF presentata alle Camere sono confermati ecobonus e sismabonus per gli interventi di riqualificazione degli edifici     Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato la Nota di Aggiornamento del ...