IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > In Brasile la sostenibilità entra in classe

In Brasile la sostenibilità entra in classe

A Tocantins, in Brasile, è stata realizzata una scuola che ha previsto l'utilizzo di materiali locali dove la sostenibilità ambientale è al centro di tutto. I bambini apprendono senza perdere il senso di appartenenza alla loro terra e il rispetto delle tradizioni.

 

a cura di Tommaso Tautonico

 

Una scuola realizzata in Brasile solo con materiali locali

 

A Tocantins in Brasile è stata costruita una scuola per 540 studenti, realizzata sfruttando terreno e legno locale per realizzare mattoni ed elementi strutturali. Un progetto sostenibile dove i ragazzi, oltre che studiare, rafforzano il rapporto con al natura.

 

Uno scuola realizzata sfruttando la terra e l’eucalipto locale, per rafforzare il senso di appartenenza, il rapporto con l’ambiente e stimolare la crescita dell’intera comunità.

 

Scuola sostenibile in Brasile realizzata con materiali locali

 

È il lavoro che i due studi di architettura rosenbaum e aleph zero hanno completato a Tocantins, in Brasile. Un progetto complesso, due plessi separati per studenti e studentesse che ha coinvolto l’intera comunità nelle fasi preliminari di progettazione.

Il collegio Canuanã: sostenibilità e senso di appartenenza

La realizzazione della scuola non è stata solo un progetto di architettura ma un vero e proprio momento di scambio, confronto, crescita professionale con tutta la comunità. I due studi di architettura, grazie al coinvolgimento dell’amministrazione locale, hanno potuto coinvolgere insegnanti, bambini e rappresentanti della comunità nella scelte del sito, dei materiali, nelle tecniche di lavorazione.

 

Durante le fasi di ricerca sono stati organizzati workshop e momenti di scambio dedicati alla crescita professionale, all’autostima, alle nuove pratiche agricole sostenibile. Particolare attenzione è stata posta al senso di appartenenza e alla responsabilità ambientale, soprattutto nei confronti dei più piccoli.

 

Una scuola altamente sostenibile in Brasile realizzata con materiali locali


A sottolineare questo aspetto la scelta, non casuale, di sfruttare terreno locale per realizzare i mattoni dell’edificio. Una scelta ottimale per via delle sue ottime proprietà termiche, tecniche ed estetiche.


Ciascuno dei due complessi uno per gli studenti maschi e uno per le studentesse, comprende 45 unità, ognuna delle quali può ospitare fino a sei studenti. Le stanze sono organizzate attorno a tre grandi cortili arricchiti con vegetazione tropicale; alla zona dormitorio invece fanno da contorno spazi di lettura, sale tv, aree gioco, tutte realizzate con la collaborazione degli studenti e tutte pensate per migliorare la qualità della vita degli ospiti, rafforzando il legame con la scuola.

Questi cortili fungono da spazi di raccolta e hanno un'utilità per ridurre il calore e controllare l'umidità dell'aria. Uno specchio d'acqua con piccoli pesci, situato all'interno del cortile centrale, raccoglie la pioggia che cade dal tetto.

A completare l’opera ci sono una serie di elementi strutturali composti da legno lamellare di eucalipto, versatile e sostenibile, in grado di sostenere il sottile tetto metallico a griglia regolare.

 

img by Leonardo Finotti

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/05/2019

Addio plastica monouso: dal 2021 considerata fuori legge

La plastica monouso verrà definitivamente bandita dal 2021. Lo ha stabilito una direttiva ratificata dal Consiglio dell'UE lo scorso 21 maggio, segnando la svolta tanto attesa in seguito alle proposte avanzate dalla Commissione per affrontare il ...

22/05/2019

Risparmio energetico e riqualificazione degli edifici

Il risparmio energetico comprende sia gli interventi che consentono di ridurre il consumo di energia per svolgere le nostre attività, sia quelli che permettono di produrre energia a minor impatto ambientale e dispendio ...

21/05/2019

Ad aprile cala la produzione elettrica, ancora in crescita l'eolico

Ad aprile cala dello 0,6% la domanda di elettricità in Italia, l'eolico ancora positivo segna un +20,8%.  Il fotovoltaico copre il 9,1% della domanda ma cala la produzione     Pubblicato da Terna - società che gestisce ...

20/05/2019

Ambiente e lotta a cambiamenti climatici, mappa programmi per prossime Europee

C’è un po’ di verde in tutti i partiti che corrono per le elezioni Ue. Il nostro Paese sembra indietro se si guarda al Piano clima e energia. Servono scelte di fronte agli impegni decisi dalla Cop21 a Parigi. E un po’ tutti se la ...

17/05/2019

Produzione di energia pulita in crescita in Italia

Il GSE, società impegnata nella promozione dello sviluppo sostenibile, ha reso pubblico il rapporto relativo all’attività di consumo energetico in Italia nel corso del 2018, dal quale si evince che il 18,1% del fabbisogno energetico ...

17/05/2019

Record idrogeno green grazie al solare a concentrazione

I ricercatori dell'EPFL hanno creato un dispositivo intelligente in grado di produrre grandi quantità di idrogeno pulito. Installato un impianto pilota nel campus dell'EPFL.       Produrre idrogeno pulito in grandi qualtità ...

16/05/2019

Ricavare idrogeno e metano dalle acque reflue dei frantoi

In occasione dell’evento InnovAgorà, tenutosi presso il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, ENEA ha presentato la tecnologia che permette di ricavare energia pulita dalle acque residue dei frantoi.   A cura di Fabiana ...

13/05/2019

Energia, l’Italia ha un ruolo strategico nella ricerca

Nella transizione energetica che vive il sistema elettrico l’Italia ha un ruolo strategico. Lo ha affermato il sottosegretario Davide Crippa in visita da CESI e RSE   a cura di Ivan Celeste   Da sinistra Matteo Codazzi - CESI, Davide ...