IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > ComoCasaClima diventa Klimahouse Lombardia

ComoCasaClima diventa Klimahouse Lombardia

L’elegante Mandarin Hotel, suggestivamente affacciato sul Lago di Como, ha di recente ospitato la presentazione dell’attesa fiera dedicata all’efficienza energetica in edilizia, che quest’anno verrà proposta con il nome di Klimahouse Lombardia 2019 e si svolgerà sotto la direzione di FieraBolzano.

 

A cura di Fabiana Murgia

 

Klimahouse Lombardia 2019

 

L’evento anche quest’anno si pone il nobile obiettivo di diffondere la cultura dell’efficienza energetica e punta alla sensibilizzazione di operatori e utenti finali, portandoli a conoscenza dei profondi cambiamenti che stanno interessando la filiera edile nell’ultimo decennio come diretta conseguenza della direttiva energetica europea.

 

I temi fondamentali della Fiera saranno quindi risanamento ed efficienza energetica e sono stati ben definiti nel corso dell’incontro da alcune figure significative come Francesco Molteni, Presidente di Ance Como, che ha sottolineato l’importanza dell’operare in direzione sostenibile affermando che “La sostenibilità è ormai un aspetto che non può non venire considerato come prioritario in tutti gli interventi di sviluppo del territorio” e ha poi aggiunto che “L’attenzione e l’accresciuta sensibilità per l’ambiente e le risorse energetiche sono parametri di cui tutti gli operatori devono tenere conto non solo per rispondere a disposizioni sempre più vincolanti, ma anche per ragioni commerciali e di marketing”.

 

Durante l’evento Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano, ha avuto l’occasione di annunciare l’apertura al pubblico del Padiglione Manzoni, uno spazio dedicato al Village CasaClima che raddoppierà le dimensioni della fiera.

 

Il Village CasaClima avrà modo di ospitare 200 posti a sedere servendosi di un’area che sarà teatro di eventi formativi e promozionali, dedicandosi ai Supporter del Network Klimahouse e alle aziende Partner CasaClima, oltre ad ospitare uno stand congiunto CasaClima-Network Lombardia.

 

 Fiera dell'efficienza energetica

 

Non si ha ancora un programma definitivo riguardo le attività che animeranno queste giornate all’insegna della sostenibilità all’interno del forum, certo è che non mancheranno eventi formativi, didattici e promozionali per tecnici e committenti, con la possibilità di assistere alla consegna delle targhe CasaClima assegnate agli edifici certificati nel corso del 2019 e di conoscere i progetti sponsorizzati e seguiti dal Network e dall’Agenzia CasaClima.

 

Fiera Bolzano ci ha voluto omaggiare rendendoci partecipi di due progetti certificati CasaClima organizzando un breve tour nelle ore precedenti alla presentazione del Klimahouse Lombardia 2019, un’occasione unica che ci ha permesso di osservare da vicino il cantiere aperto di una residenza in costruzione, che si aggiudicherà il riconoscimento di efficienza energetica CasaClima Gold, e la ristrutturazione ultimata di Casa Toldino, un bed and breakfast che gode della certificazione CasaClima R.

 

Come funzionano le classi CasaClima?

Classificazione efficienza energetica

 

Questa classificazione di efficienza definisce il grado di consumo energetico di un edificio inserendolo in una scala che parte dalla classe maggiormente performante, CasaClima Gold, fino a raggiungere la classe CasaClima C, tipicamente assegnata per le opere di risanamento.

 

Il calcolo della classe di efficienza energetica di un involucro edilizio e della performance complessiva dell’edificio è allineato alle normative tecniche europee.

 

Nello specifico avviene sulla base dei dati climatici standardizzati, come la temperatura esterna e l’irraggiamento solare, della fruizione dell'edificio, considerando quindi la temperatura della stanza, l’indice di aerazione e il fabbisogno di acqua calda, e tenendo conto della tipologia di vettore energetico.

 

 Targhetta CasaClima

 

L’Agenzia CasaClima assegna all’edificio a basso consumo un certificato accompagnato da targhetta CasaClima, riconoscendone il valore in modo ufficiale e dotando la struttura di un vero e proprio certificato di qualità.

 

Per dare un’idea più chiara dei parametri di classificazione diremo che un’abitazione che si aggiudica il riconoscimento di CasaClima Gold necessiterà di 10 KiloWattora per metro quadro l’anno; a tal proposito si parla anche di "casa da un litro", definendo che per ogni metro quadro della casa vi è necessità di un litro di gasolio o di un m³ di gas l’anno.

 

La certificazione di un edificio secondo lo standard CasaClima può avvenire con il raggiungimento della classe minima, ossia CasaClima C.

 

Nel caso in cui vi siano vincoli costruttivi o altri ostacoli identificabili rendono impossibile questa classificazione, è possibile operare un miglioramento dell'efficienza dell'involucro raggiungendo la certificazione CasaClima R.

 

La ristrutturazione di Casa Toldino: una certificazione CasaClima R

Casa Toldino

 

L’operazione di risanamento si è svolta per il recupero di un piccolo edificio avvolto in una muratura di pietra e situato a Cernobbio, sul lago di Como.

 

Il vincolo imposto dalla muratura di pregio ha previsto lo svolgimento di lavori che fossero conformi alla direttiva CasaClima R e ha indirizzato le operazioni di ampliamento della superfice abitabile verso il recupero del sottotetto.

 

L’isolamento delle pareti è stato realizzato verso l’interno, nel pieno rispetto della muratura di pietra, mentre per la copertura si è scelto di posare il materiale isolante sull’estradosso.

 

Sono state applicate differenti tipologie di materiale isolante per rispondere alle esigenze delle diverse parti dell’edificio e garantire la massima resa e un comfort di alto livello.

 

 Interno di Casa Toldino

 

Per le pareti del piano terra è stato utilizzato un doppio isolante, applicando pannelli a base di vetro cellulare per il primo corso (zoccolatura) e pannelli in silicato di calcio per il resto della parete; il primo piano e l’interno del sottotetto sono stati coibentati, invece, con pannelli in sughero tostato, mentre il nuovo tetto, realizzato in legno, ospita pannelli in fibra di legno sormontati da scandole in pietra.

 

Il risanamento del sottotetto ha previsto un incremento della quota mediante innalzamento di nuove pareti in laterizio, isolate internamente con 6 cm di sughero e rivestite all’esterno con della pietra, atta a garantire una visione d’insieme omogenea del prospetto esterno e ad armonizzare il nuovo inserimento con il paesaggio circostante.

 

Nelle strutture opache verticali sono stati alloggiati serramenti in legno con triplo vetro, schermati mediante l’ausilio di ante e veneziane, a seconda del prospetto, mentre per i tre lucernari si è pensato ad avvolgibili elettrici.

 

La sensazione che si ha entrando in questo edificio è di percezione immediata di un comfort che raggiunge altissimi livelli, assicurato da una caldaia a condensazione ad alta efficienza, integrata al sistema di pannelli radianti a pavimento, e da un sistema di ventilazione meccanica puntuale che garantisce la salubrità e il benessere delle diverse stanze.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
20/09/2019

In Kenia l’acqua del mare diventa potabile grazie all’energia solare

La ONG GivePower ha realizzato e installato lungo le coste della città di Kiunga, in Kenia, il primo impianto di trattamento dell’acqua che sfrutta l’energia solare per rendere potabile l’acqua del mare. Un sistema rivoluzionario ...

18/09/2019

Tetti verdi: Turf house islandesi possibili patrimonio dell’Unesco

L’Islanda, come la maggioranza dei paesi nordici, ha sviluppato nel corso dei secoli edifici peculiari caratterizzati dalla presenza di manto erboso in copertura: le cosiddette Turf house con tetto verde, letteralmente case di torba.   A ...

17/09/2019

L’Amazzonia ha perso la sua foresta al ritmo del 300% in un mese, più 100% in un anno

Oltre 1.700 kmq bruciati in pochi giorni. L’origine dolosa, 1,2 miliardi il calcolo dei risarcimenti. Gli incendi sono un colpo durissimo per tutto il Pianeta. I dati dell’Istituto nazionale per le ricerche scientifiche non escludono che per la ...

16/09/2019

LUMI Expo 2019: la tecnologia al servizio dell'uomo

LUMI è l’evento espositivo dedicato alle tecnologie per gli ambienti costruiti che garantiscono il benessere e la sicurezza delle persone, organizzato con lo scopo di interpretare e comprendere le possibilità di sviluppo all’interno ...

13/09/2019

A Klimahouse Lombardia 2019 la nuova palestra scolastica nZEB

In occasione di Klimahouse Lombardia 2019, fiera annuale dedicata all’educazione e allo sviluppo sostenibile e sensibile ai temi di riqualificazione del patrimonio scolastico, sarà possibile visitare il cantiere della nuova palestra della Scuola ...

13/09/2019

New Angle: architettura in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile

Costruire case sostenibili, rafforzare il senso di comunità e valorizzare la biodiversità senza rinunciare al design e alla funzionalità. Tutto questo è New Angle, il complesso edilizio con sede a Copenaghen creato per seguire gli ...

12/09/2019

Boeri lancia ForestaMi, la foresta urbana da 3 milioni di alberi per Milano

Stefano Boeri lancia un nuovo progetto di riforestazione urbana per Milano. ForestaMi prevede la piantumazione di centomila alberi solo quest’anno, per raggiungere una quota di oltre tre milioni di piante entro il 2030. Si parte da parchi e scali ...

12/09/2019

Un nuovo materiale lascia passare la luce e trattiene il calore solare

In un lavoro pubblicato sulla rivista ACS Nano, un team di ricerca del MIT ha confermato di aver prodotto un materiale leggero, con struttura in silice, capace di trattenere il calore solare. Si tratta di un tipo di aerogel in grado di far passare il 95% ...