IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Comune di Parma: incentivi per nuove facciate degli edifici impianti rinnovabili

Comune di Parma: incentivi per nuove facciate degli edifici impianti rinnovabili

Migliorare la qualità degli edifici storici, premiando chi decide di ristrutturare la propria facciata o di usare fonti di energia rinnovabili per la propria abitazione. E' l'obiettivo degli incentivi adottati dal Comune di Parma per assicurare a tutti i soggetti (proprietari, acquirenti, imprese edili) che intervengono sul patrimonio edilizio vecchio e nuovo, la possibilità di acquisire vantaggi per realizzare interventi di miglioramento della qualità dell'edificio, di efficienza energetica, di sostenibilità ambientale.
Si tratta di un intervento che segue le misure anticrisi presentate dall'urbanistica a marzo, quando il Comune di Parma aveva messo a punto un pacchetto che proponeva incentivi sugli oneri e sulle procedure edilizie, per l'avvio e il completamento degli interventi urbanistici e per chi ritira nei prossimi sei mesi le licenze.
Di seguito gli incentivi previsti:
Nel caso di edifici esistenti
1. Premio volumetrico
2. Semplificazione delle pratiche edilizie (sostituzione della DIA con semplice comunicazione)
3. Riduzione della tassa per occupazione del plateatico per il montaggio del ponteggio per un periodo massimo di 6 mesi
4. Incentivi ed agevolazione nella fase di cantierizzazione con particolare riferimento a quanto concerne l'accesso al cantiere da parte dei mezzi d'opera
5. Riduzione degli oneri di urbanizzazione secondaria
6. Scomputo delle superfici necessarie ad accogliere accorgimenti strutturali e/o impiantistici collegati all'utilizzo delle energia rinnovabili e/o al riscaldamento/raffrescamento passivo
7. Recupero ai fini abitativi di sottotetti esistenti
8. Possibilità di inserimento di tasche nel tetto
9. Possibilità di aumentare il rapporto aero-illuminometrico
 
Nel caso di nuovi edifici
1. Premio volumetrico
2.  Premio volumetrico per interventi disciplinati dal Poc
3. Scomputo delle superfici necessarie ad accogliere accorgimenti strutturali e/o impiantistici collegati all'utilizzo delle energia rinnovabili e/o al riscaldamento/raffrescamento passivo
 
Il pacchetto anticrisi di marzo prevedeva i seguenti interventi:
I. Incentivi sugli oneri e sulle procedure edilizie
1. Rateizzazione oneri per gli anni 2009-2010
2. Congelamento dei valori relativi alle quote delle monetizzazioni (costo del terreno e dell'opera) per gli anni 2009-2010
3. Prolungamento automatico della proroga sulle scadenze dei PdC / DIA per gli anni 2009-2010
4. Omogeneizzazione dei tempi di realizzazione delle opere di urbanizzazione ai tempi di realizzazione degli stralci funzionali dei Pua
II. Incentivi sugli strumenti di pianificazione
5. Diminuzione della superficie minima per l'attivazione dei sub-ambiti di trasformazione garantendo la progettazione unitaria e la funzionalità delle urbanizzazioni
6. Partenza immediata dei sub-ambiti di trasformazione produttivi e misti e di quelli legati alla realizzazione di opere di interesse pubblico urgenti
7. Primo stralcio del RUE cartografico per favorire interventi mirati di tipo produttivo e misto
8. Eliminazione dei costi del processo perequativo con conseguente diminuzione del valore del contributo

Comune di Parma: incentivi per nuove facciate degli edifici impianti rinnovabili

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/07/2019

Contest che parlano la lingua dell’ambiente e del sociale

Tre progetti di riqualificazione urbana, a Nord, Sud e Centro Italia mettono al centro giovani progettisti che hanno a cuore l’ambiente e valorizzano le poche risorse a loro disposizione. A Milano, Napoli e nella Regione Toscana alcuni progetti nati da ...

16/07/2019

Povertà energetica, l’efficienza riduce il problema

Sono più di due milioni gli italiani in condizioni di energy poverty. Un problema che può essere arginato mediante l’efficienza energetica in edilizia   a cura di Andrea Ballocchi     Indice degli ...

15/07/2019

Le residenze sostenibili ad Eindhoven

Portare il verde nel centro città per garantire una qualità di vita sostenibile ed efficiente alle future generazioni: il nuovo complesso residenziale Nieuw Bergen in corso di costruzione a Eindhoven progettato da MVRDV.   a cura ...

12/07/2019

Autoconsumo: la microrete intelligente di Casa Siemens

L’obiettivo autoconsumo rappresenta uno dei capisaldi di Siemens che ha deciso di intraprendere la strada della decarbonizzazione impegnandosi per raggiungere una riduzione del 50% di emissioni entro il 2020. Per conseguire questo progetto ...

12/07/2019

Elettrodomestici, consigli per ridurre i consumi estivi

La stagione estiva porta a vedere aumentati i consumi di frigoriferi, lavatrici e climatizzatori. Quali sono gli elettrodomestici che consumano di più. Ecco cosa sapere e come fare risparmio ...

09/07/2019

Mobilità sostenibile: l’iniziativa di Fotovoltaico Semplice per un impatto zero

Il progetto di mobilità sostenibile lanciato da Fotovoltaico Semplice, azienda di proprietà del gruppo IMC Holding, vuole incentivare la diffusione dei mezzi di trasporto a impatto zero. Alla guida della società Daniele Iudicone e Mauro ...

08/07/2019

Il mercato elettrico tra flessibilità e sostenibilità

Il mercato elettrico sta vivendo un’evoluzione spinta, caratterizzata dall’apertura del mercato dei servizi di dispacciamento. Se ne è parlato in un convegno a Milano, ecco le sfide e le opportunità   A cura di Ivan ...

03/07/2019

Centrali aperte e interattive: l’iniziativa di Enel Green Power

Anche quest’anno Enel Green Power ha aperto le porte delle sue centrali con una novità: il progetto “Centrali Interattive”. Questa iniziativa, inaugurata nella prestigiosa centrale Taccani di Trezzo sull’Adda, coinvolge il ...