IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Detrazione fiscale del 55% per la riqualificazione energetica, esclusi gli "immobili merce"

Detrazione fiscale del 55% per la riqualificazione energetica, esclusi gli "immobili merce"

Gli interventi di riqualificazione energetica realizzati da una impresa di costruzione sugli “immobili merce” non possono beneficiare della detrazione IRPEF del 55%. Lo afferma l’Agenzia delle entrate nella Risoluzione n. 303/E del 15 luglio 2008.

Il quesito è stato posto da una impresa di costruzione e ristrutturazione edilizia, che ha acquistato una unità immobiliare di categoria A4 (abitazione di tipo popolare) quale bene merce che intende ristrutturare, eseguendo anche interventi di riqualificazione energetica previsti dall’art. 1, comma 344, della legge 296 del 2006. L’impresa ritiene di poter usufruire della detrazione fiscale del 55%, sostenendo che il beneficio riguarda anche gli interventi su immobili merce.
 
Il comma 344 della Finanziaria 2007 - spiega l’Agenzia - prevede la possibilità di detrarre dall’IRPEF il 55% delle spese, per alcuni interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti, sostenute entro il 31 dicembre 2007, termine prorogato ulteriormente al 31 dicembre 2010, dall’art. 1, comma 20 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 (Finanziaria 2008).
 
La detrazione, da ripartire in più anni, riguarda le spese per interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti che conseguono un indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto ai valori riportati nelle tabelle di cui all’allegato C del DM 19 febbraio 2007, che ha definito le modalità di attuazione dell’agevolazione per quanto riguarda la tipologia degli interventi, i soggetti ammessi alla detrazione e gli adempimenti necessari.
 
Per quanto riguarda i soggetti che possono avvalersi della detrazione, l'art. 2 del DM 19 febbraio 2007 contempla anche i soggetti titolari di reddito d'impresa che sostengono le spese per l'esecuzione degli interventi su edifici esistenti, su parti di essi o su unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale, anche rurali, posseduti o detenuti. A tale proposito, la circolare 36/2007 ha precisato che “l’agevolazione in esame, a differenza di quanto previsto per la detrazione relativa agli interventi di ristrutturazione edilizia, che è espressamente riservata ai soli edifici residenziali, interessa i fabbricati appartenenti a qualsiasi categoria catastale (anche rurale), compresi, quindi, quelli strumentali”.
 
Si definiscono “immobili merce” quelli alla cui produzione o scambio è diretta l’attività dell’impresa.
Per la società che ha posto il quesito, gli immobili rappresentano l’oggetto dell’attività esercitata e non cespiti strumentali. Ne consegue che le spese per gli interventi sugli immobili oggetto del quesito non possono beneficiare della detrazione IRPEF del 55%.
 
Infatti, la normativa in materia di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio è finalizzata al miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici esistenti attraverso un beneficio riservato esclusivamente agli utilizzatori degli immobili oggetto degli interventi e non anche ai soggetti che ne fanno commercio. L’agevolazione non può quindi riguardare gli inventi su “immobili merce” che, riguardando esclusivamente determinati operatori economici (imprese del settore edilizio), comportano, a favore di questi soggetti, ulteriori vantaggi non rispondenti allo scopo perseguito dalla legge che è quello di favorire esclusivamente i soggetti che utilizzano i beni.
 
La volontà del legislatore appare chiara se si considera che la detrazione del 36% per le ristrutturazioni edilizie (Legge 27 dicembre 1997, n. 449) è stata estesa, dall’art. 9 della legge 28 dicembre 2001, n. 448, agli interventi eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione di immobili che provvedano alla successiva alienazione dell’immobile ristrutturato. La mancanza di un’analoga disposizione per gli interventi di recupero energetico, conferma che l’agevolazione del 55%, non è estensibile agli interventi sui beni merce.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
26/06/2020

Quali certezze abbiamo sul superecobonus?

Cecilia Hugony amministratrice delegata di Teicosgroup e coordinatrice di Renovate Italy spiega potenzialità e dubbi legati al Superbonus 110%. Necessario pensare a progetti integrati edificio-impianto di qualità, bisogna definire i massimali ...

23/06/2020

Valeria Erba: chiariamo gli obiettivi del Superbonus 110%

Quali interventi potranno usufruire della super detrazione prevista dal Decreto Rilancio? Pochi ed esclusivi di grossa portata e combinati o qualsiasi lavoro di efficientamento? Gli aspetti critici legati alla certificazione energetica. Involucro + impianto: ...

19/06/2020

Climatizzazione: cosa cambia con l’ecobonus 110% e gli obiettivi nZEB

Che opportunità offre l’ecobonus al 110% al settore della climatizzazione? Quale evoluzione e ruolo avranno le soluzioni efficienti oggi e in vista dell’edilizia nZEB? La parola agli esperti   a cura di Andrea ...

16/06/2020

Ecobonus 110%, come venderlo in attesa dei Decreti attuativi? Un webinar gratuito

Venerdì 19 giugno MC Energy propone alle ore 15.00 un webinar gratuito dedicato al superbonus, occasione per approfondire caratteristiche e modalità di prevendita con l'ecobonus in attesa dei decreti ...

11/12/2019

Al via le domande in Friuli per bando accumulo per il fotovoltaico

Via libera da parte dell'Amministrazione regionale del Friuli, alla concessione di contributi straordinari per l'acquisto e l'installazione di sistemi di accumulo di energia elettrica. Domande solo on line. I bandi e gli incentivi promossi ...

18/10/2019

Risparmio del 70% sui consumi grazie alla riqualificazione efficiente

Il Sindaco Sala ha partecipato all’inaugurazione di un condominio riqualificato a Milano, che rappresenta un ottimo esempio di cosa si possa fare dalla collaborazione tra istituzioni, aziende e cittadini. Un intervento congiunto di sostituzione della ...

09/04/2019

Niente Ecobonus per i pannelli fotovoltaici installati su beni merce

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato una risposta a un'istanza di interpello di una società di locazione immobiliare di beni propri o presi in leasing, che ha installato un impianto di pannelli solari su uno dei beni aziendali. E' escluso sia ...

14/09/2018

Opportunità e regole negli interventi di riqualificazione per accedere alle detrazioni fiscali

Il presente articolo ha l’obiettivo di sintetizzare le opportunità e le regole principali da seguire per poter ottenere gli incentivi per gli interventi di riqualificazione. Normativa di riferimento e procedura da seguire   a ...