IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Dialogo continuo tra spazi interni dell’edifico e natura circonstante

Dialogo continuo tra spazi interni dell’edifico e natura circonstante

"The place of ideas" è la prima business school e innovation centre in Etiopia, realizzata per promuoverne l’industrializzazione e lo sviluppo 

 

 

Il progetto per la nuova sede universitaria dell’Ethio European Business School (EEBS) e del Business Innovation Centre (BIC) dell’Addis Ababa University, fa parte del programma di investimento e sviluppo economico Growth and Transformation Plan (GTP) pianificato dal Governo Etiope e dall’Unione Europea ed è  firmato dalla società di progettazione integrata a capitale italiano Politecnica, che seguirà ogni fase, dall'ideazione dell’architettura sino al progetto esecutivo multidisciplinare.

 

L'area di progetto "The place of ideas" si trova in una zona interna al comparto universitario posto a nord-est della città di Addis Ababa. Verrà realizzato un unico grande edificio che occuperà una superficie complessiva di 15.000,00 m2 e ospiterà una serie di spazi dedicati alle attività didattiche, sale conferenze, meeting rooms, un grande learning centre, spazi comuni per le attività delle due facoltà e uffici dei diversi dipartimenti.

 

La struttura è pensata come un unico volume articolato su tre e cinque livelli, uniti tra loro attraverso un triplo volume centrale che nel progetto ha l'obiettivo di diventare il cuore riconoscibile della struttura e simbolo dello sviluppo.
I progettisti vogliono assicurare la massima integrazione possibile tra l'architettura dell'edificio e il contesto morfologico e naturale del sito in cui viene realizzato, nel rispetto della vegetazione esistente. Tutto è pensato per facilitare e massimizzare tale integrazione, dalla geometria stessa dell'edificio che prevede grandi terrazze e coperture verdi che creano un dialogo e una continuità tra gli spazi interni dell’edifico e la natura circonstante.

 

 

A garanzia di massima efficienza energetica e minimi consumi gli aggetti e l’orientamento assicurano un'ottima gestione dell’irraggiamento solare così da rendere minima la necessità di climatizzazione. L’intera struttura, infatti, non necessita di condizionamento e l’articolazione degli spazi interni favorisce la massima efficienza e circolazione naturale dell’aria.

 

All'interno un grande spazio centrale aperto su tre livelli caratterizzerà l’edificio, questo grande atrio sarà collegato ai diversi piani grazie alla scala e al sistema di ballatoi. Tale ampio volume è un luogo dinamico e rappresenta il contesto ideale per le attività di apprendimento innovative, punto di partenza delle università del futuro. Grandi spazi dedicati agli hub, distribuiti in continuità lungo i ballatoi, rappresentano luoghi adatti ad accrescere l’apprendimento e la condivisione delle conoscenze, utili allo sviluppo dei rapporti tra gli studenti universitari e le imprese che saranno coinvolte nei programmi.

 

 

 

Per rispettare gli ambiziosi obiettivi tempistici  che prevedono la redazione dei documenti di gara ed assitenza nelle fasi di aggiudicazione lavori,  in soli 7 mesi, e supervisione dei lavori nei successivi 24, Politecnica ha impegnato esclusivamente un team multidisciplinare internazionale di specialisti che progettano l’edificio integralmente in BIM. 

 

Scheda progetto:

Località: Addis Abeba

Paese: Etiopia

Cliente: Ministero Etiope dello Sviluppo Economico, Università di Addis Abeba

Team: Politecnica Ingegneria e Architettura

Incarico: progettazione preliminare, progettazione definitiva, progettazione esecutiva, direzione lavori

Data Progetto: 2017 Realizzazione: prossima

Area progetto: 15.000 m2

Superficie d’intervento coperta: 4.500 m2

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/10/2018

Costruzioni ipogee: i vantaggi di vivere in una casa interrata

“Vivere sottoterra” può non sembrare molto allettante, anche se in realtà le costruzioni ipogee offrono diversi vantaggi in termini di comfort interno e di tutela ambientale. Oggi, con la diffusione delle costruzioni ipogee, vi sono ...

12/10/2018

Progetto italiano di casa green realizzata con una stampante 3D

3D Crane è il nome del nuovo sistema di stampa tridimensionale realizzato dall’azienda WASP di Massa Lombarda. Il nuovo modello è stato utilizzato per Gaia, la casa realizzata con terra cruda e scarti di lavorazione del riso.   a ...

08/10/2018

Come realizzare una casa sostenibile in soli 22 metri quadri

L’edilizia utilizza il 40% delle risorse naturali del pianeta e rappresenta oltre un terzo delle emissioni di gas serra. Per fronteggiare la situazione, Yale University con il supporto dell’UN Environment e dell’UN Habitat ha realizzato un ...

18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...

11/09/2018

Hong Kong ospiterà Aero Hive, il grattacielo che respira

Lo studio di architettura Midori Architects ha vinto il premio Skyhive Skyscraper Challenge con il progetto futuristico Aero Hive. Due grattacieli progettati per adattarsi alle sfide del clima locale e ridurre la CO2 nell’aria.   a cura di ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...

07/09/2018

ZEPHIR Passivhaus Italia per la riqualificazione delle Torri di Madonna Bianca

Il Team di progettazione ZEPHIR Passivhaus Italia in collaborazione con gli Studi Bombasaro e Campomarzio ha vinto il concorso di progettazione di tre delle 11 torri di Villazzano che saranno riqualificate secondo la prospettiva nzeb e dell’efficienza ...

06/09/2018

Vivere in case ecosostenibili ricavate da vecchie navi mercantili

Marine Doc è il progetto che prevede la trasformazione delle vecchie navi fluviali mercantili in disuso, in nuove abitazioni di lusso ed eco sostenibili, completamente autonome dal punto di vista energetico.   a cura di Tommaso ...