IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Droni per mappare l'amianto nelle scuole

Droni per mappare l'amianto nelle scuole

Progetto pilota con l'obiettivo di fare una mappatura nazionale, per poi trovare fondi per gli interventi di bonifica più urgenti.

 

 

E’ stato firmato un protocollo d'intesa dalla Struttura di missione per la riqualificazione dell'edilizia scolastica della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per l’avvio di un programma per la mappatura dell'amianto nelle scuole, attraverso l’utilizzo di droni dotati di telecamere ad alta risoluzione.

 

Obiettivo del progetto pilota è mappare in maniera scientifica e precisa il problema dell’amianto nelle scuole a livello nazionale e identificare le situazioni più critiche, così da velocizzare la progettazione e la realizzazione delle opere di bonifica.

 

Ricordiamo che nel Rapporto presentato lo scorso dicembre da Legambiente "Ecosistema Scuola" sulla qualità dell’edilizia scolastica, il dato dei casi certificati di amianto nelle scuole fosse in aumento, passando dal 7,5% del 2013 al 10,1% del 2014.

 

Laura Galimberti, coordinatrice della Struttura di Missione di Palazzo Chigi sottolinea che sarà poi compito delle Regioni predisporre piani di protezione dell'ambiente, di decontaminazione, smaltimento e bonifica e che, dal 1994, è stata istituita la figura del Responsabile amianto con compiti di controllo e coordinamento per ogni Ente locale. Sono diverse le Regioni che hanno già avviato e concluso interventi di bonifica.

 

Gaia Checcucci, Direttore generale per la Salvaguardia del territorio e delle Acque del ministero spiega che una volta terminato il monitoraggio dell’amianto un decreto ministeriale previsto in attuazione della norma del Collegato Ambientale già predisposto dalla direzione, destinerà i fondi disponibili per la progettazione, in particolare privilegiando gli edifici scolastici per i quali gli interventi di bonifica rivestono carattere di maggiore urgenza.

 

Il Governo ha fissato dei fondi per la sicurezza delle scuole che comprendono anche le attività di rimozione dell'amianto: 400 milioni sono stati stanziati a giugno 2014 - in continuità con i 150 milioni del "dl del Fare". Anche i 905 milioni previsti dall'operazione #MutuiBei possono finanziare interventi di questo tipo. I primi 1.215 cantieri sono stati già avviati.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/10/2018

Costruzioni ipogee: i vantaggi di vivere in una casa interrata

“Vivere sottoterra” può non sembrare molto allettante, anche se in realtà le costruzioni ipogee offrono diversi vantaggi in termini di comfort interno e di tutela ambientale. Oggi, con la diffusione delle costruzioni ipogee, vi sono ...

18/10/2018

I nuovi modelli del mercato elettrico

Quello energetico è un settore in profonda trasformazione: un’analisi di Althesys del mercato e di quanto sia necessario fare per non trovarsi impreparati   E’ in atto una profonda transizione del mercato elettrico, nel modo di ...

17/10/2018

La diffusione delle energie rinnovabili passa attraverso politiche abilitanti

Irena, che partecipa all'Assemblea dell'Unione Interparlamentare in corso a Ginevra, è convinta che sia necessario accelerare la trasformazione energetica globale attraverso la condivisione delle conoscenze e la collaborazione tra forzze politiche, ...

15/10/2018

La sostenibilità deve fare rete

Che cosa significa smart, cosa sono gli smart building e quali aspetti coinvolge il futuro smart? E’ partita da qui la terza edizione di KlimahouseCamp, momento di confronto e dibattito di alto livello tra importanti attori del mondo accademico, ...

15/10/2018

La visione di Di Maio per un Italia rinnovabile e sostenibile

L’impegno del Governo per la sostenibilità annunicato da Di Maio in un video messaggio prevede introduzione dell’Ires verde, conferma ecobonus e risorse a sostegno delle rinnovabili     Il vice premier e Ministro dello ...

10/10/2018

Le bioenergie guideranno la crescita delle rinnovabili al 2023?

IEA ha pubblicato uno studio in cui si parla delle bioenergie come le rinnovabili che cresceranno maggiormente fino al 2023, grazie alle importanti possibilità di utilizzo nel settore del calore e dei trasporti nei quali le altre fonti green ...

09/10/2018

Limitare il surriscaldamento a 1,5° per salvare il pianeta

Presentato il Rapporto IPCC che lancia l'allarme per il clima: necessario intensificare gli sforzi per combattere il surriscaldamento globale, puntare sulle rinnovabili e ridurre i consumi energetici, limitando il surriscaldamento a 1,5°  A poche ...

09/10/2018

Nella nota di aggiornamento DEF confermati Ecobonus e Sismabonus

Nella nota di aggiornamento del DEF presentata alle Camere sono confermati ecobonus e sismabonus per gli interventi di riqualificazione degli edifici     Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato la Nota di Aggiornamento del ...