IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > E già si spera in una Cop15 bis

E già si spera in una Cop15 bis

“Teniamo a sottolineare che il cambiamento climatico è una delle più grandi sfide del nostro tempo”. Una citazione che abbiamo preso direttamente dal testo dell'Accordo, e che platealmente contraddice l’esito insoddisfacente dei lavori. E parliamo del generico e breve documento di sole tre pagine e articolato in dodici punti, che costituisce l’Accordo, non legalmente vincolante, firmato lo scorso venerdì, al termine del vertice ONU sul clima di Copenaghen (Cop15), che ha questi scarni obiettivi. Limitare il riscaldamento del pianeta a 2 gradi, in rapporto ai livelli preindustriali (ma non c’è più traccia dell’intento di tagliare del 50%, entro il 2050, le emissioni). Nel documento si legge anche: “Siamo d'accordo che i paesi sviluppati devono fornire adeguate risorse finanziarie e tecnologiche per sostenere l'attuazione di azioni di adattamento nei paesi in via di sviluppo”: in tre anni, si è scelto, dunque, di destinare, “poiché il picco maggiore delle emissioni si avrà nei Paesi in via di sviluppo”, 30 miliardi di dollari a tali Paesi (finanziamenti che, entro il 2020, dovrebbero arrivare a 100 miliardi di dollari). L’Accordo è stato adottato all’unanimità dai 193 Paesi che hanno partecipato alla conferenza Cop15.  Per correre agli urgenti ripari, si parla di una Cop15 bis da tenersi entro il primo semestre del 2010.

E già si spera in una Cop15 bis

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
16/07/2019

Povertà energetica, l’efficienza riduce il problema

Sono più di due milioni gli italiani in condizioni di energy poverty. Un problema che può essere arginato mediante l’efficienza energetica in edilizia   a cura di Andrea Ballocchi     Indice degli ...

15/07/2019

Le residenze sostenibili ad Eindhoven

Portare il verde nel centro città per garantire una qualità di vita sostenibile ed efficiente alle future generazioni: il nuovo complesso residenziale Nieuw Bergen in corso di costruzione a Eindhoven progettato da MVRDV.   a cura ...

12/07/2019

Autoconsumo: la microrete intelligente di Casa Siemens

L’obiettivo autoconsumo rappresenta uno dei capisaldi di Siemens che ha deciso di intraprendere la strada della decarbonizzazione impegnandosi per raggiungere una riduzione del 50% di emissioni entro il 2020. Per conseguire questo progetto ...

12/07/2019

Elettrodomestici, consigli per ridurre i consumi estivi

La stagione estiva porta a vedere aumentati i consumi di frigoriferi, lavatrici e climatizzatori. Quali sono gli elettrodomestici che consumano di più. Ecco cosa sapere e come fare risparmio ...

09/07/2019

Mobilità sostenibile: l’iniziativa di Fotovoltaico Semplice per un impatto zero

Il progetto di mobilità sostenibile lanciato da Fotovoltaico Semplice, azienda di proprietà del gruppo IMC Holding, vuole incentivare la diffusione dei mezzi di trasporto a impatto zero. Alla guida della società Daniele Iudicone e Mauro ...

08/07/2019

Il mercato elettrico tra flessibilità e sostenibilità

Il mercato elettrico sta vivendo un’evoluzione spinta, caratterizzata dall’apertura del mercato dei servizi di dispacciamento. Se ne è parlato in un convegno a Milano, ecco le sfide e le opportunità   A cura di Ivan ...

03/07/2019

Centrali aperte e interattive: l’iniziativa di Enel Green Power

Anche quest’anno Enel Green Power ha aperto le porte delle sue centrali con una novità: il progetto “Centrali Interattive”. Questa iniziativa, inaugurata nella prestigiosa centrale Taccani di Trezzo sull’Adda, coinvolge il ...

01/07/2019

Coltivazioni subacquee in biosfere: la sfida del Giardino di Nemo

Il progetto ambizioso delle coltivazioni subacquee in biosfere nasce da un’idea di Sergio Gamberini, la cui volontà è stata quella di unire le sue due principali passioni: le immersioni e il giardinaggio. La nascita di questa idea si ...