IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Efficienza energetica e prestazioni tecnologiche per il nuovo Oratorio

Efficienza energetica e prestazioni tecnologiche per il nuovo Oratorio

L'intervento Bticino per l'oratorio ecosotenibile a Offanengo

La nuova sede dell'Oratorio San Giovanni Bosco realizzata a Offanengo su una superficie di 17.000 mq, è composta da un corpo di fabbrica principale in Classe Energetica B, disposto su 3 piani fuori terra ed uno interrato, oltre ad una dependance adibita a segreteria/uffici e punto di accoglienza polifunzionale. Al piano terra si trovano il teatro, il bar, una grande cucina ed i servizi igienici; al primo piano ci sono 6 aule per il catechismo, una piccola chiesetta, l'abitazione del curato ed una seconda abitazione polifunzionale; il piano interrato ospita dei box auto, il magazzino del bar ed altri locali adibiti a deposito per il teatro. La vasta area esterna comprende spazi verdi e pedonali attrezzati per lo sport.

Dal punto di vista impiantistico, il progetto doveva rispettare due requisiti fondamentali: efficienza energetica e prestazioni tecnologiche elevate che garantissero un bassissimo impatto ambientale ed elevati risparmi sui futuri costi di gestione.

Per rispondere a tali esigenze è stato scelto l’impianto domotico My Home di Bticino, gestito interamente da remoto, è in grado di controllare impianto di climatizzazione, termoregolazione, illuminazione, apertura e chiusura persiane e sistema di TVCC.
Dal pannello di controllo Touch Screen è possibile con estrema facilità, chiudere o aprire le persiane, accendere o spegnere luci, regolare le temperature e controllare l'intera struttura, il tutto senza dover ispezionare l'immobile zona per zona.

Altra realizzazione molto importante per i fruitori dell'oratorio è il sistema di controllo accessi con lettori badge integrati nei posti esterni Videocitofonici Sfera New e Sfera Robur.

Giorgio Schiavini e Susanna Zaniboni dello studio associato  DUEUNOSTUDIO Ingegneria e Architettura di Crema sono gli architetti che hanno sviluppato il progetto e diretto i lavori partendo dall'analisi elaborata dalla commissione tecnica.

Susanna Zaniboni ha sottolineato: "Dal punto di vista architettonico la progettazione dell'edificio ha avuto come obiettivo principale l'esigenza di coniugare funzionalità, classe energetica elevata e rispetto delle tipologie costruttive della zona. Mattoni, vetro, legno e acciaio  sono i materiali utilizzati principalmente per le facciate esterne della struttura ed il grande portico; gli spazi interni sono definiti da un uso importante del colore, che contraddistingue le diverse aree e le rispettive destinazioni d'uso.”

Veranda sul cortile interno dell'oratorio
Telecamera Telec. D/N comp. ext. LED ICR 4-9mm

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/10/2018

Costruzioni ipogee: i vantaggi di vivere in una casa interrata

“Vivere sottoterra” può non sembrare molto allettante, anche se in realtà le costruzioni ipogee offrono diversi vantaggi in termini di comfort interno e di tutela ambientale. Oggi, con la diffusione delle costruzioni ipogee, vi sono ...

12/10/2018

Progetto italiano di casa green realizzata con una stampante 3D

3D Crane è il nome del nuovo sistema di stampa tridimensionale realizzato dall’azienda WASP di Massa Lombarda. Il nuovo modello è stato utilizzato per Gaia, la casa realizzata con terra cruda e scarti di lavorazione del riso.   a ...

08/10/2018

Come realizzare una casa sostenibile in soli 22 metri quadri

L’edilizia utilizza il 40% delle risorse naturali del pianeta e rappresenta oltre un terzo delle emissioni di gas serra. Per fronteggiare la situazione, Yale University con il supporto dell’UN Environment e dell’UN Habitat ha realizzato un ...

18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...

11/09/2018

Hong Kong ospiter Aero Hive, il grattacielo che respira

Lo studio di architettura Midori Architects ha vinto il premio Skyhive Skyscraper Challenge con il progetto futuristico Aero Hive. Due grattacieli progettati per adattarsi alle sfide del clima locale e ridurre la CO2 nell’aria.   a cura di ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...

07/09/2018

ZEPHIR Passivhaus Italia per la riqualificazione delle Torri di Madonna Bianca

Il Team di progettazione ZEPHIR Passivhaus Italia in collaborazione con gli Studi Bombasaro e Campomarzio ha vinto il concorso di progettazione di tre delle 11 torri di Villazzano che saranno riqualificate secondo la prospettiva nzeb e dell’efficienza ...

06/09/2018

Vivere in case ecosostenibili ricavate da vecchie navi mercantili

Marine Doc è il progetto che prevede la trasformazione delle vecchie navi fluviali mercantili in disuso, in nuove abitazioni di lusso ed eco sostenibili, completamente autonome dal punto di vista energetico.   a cura di Tommaso ...