Advertisement
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Emendamento alla Finanziaria: torna l'Eco-bonus 55% con detrazioni in 10 anni

Emendamento alla Finanziaria: torna l'Eco-bonus 55% con detrazioni in 10 anni

Come aveva annunciato il vice ministro dell'Economia, Giuseppe Vegas, è stato depositato alla Camera un emendamento alla Legge di Stabilità, che prevede per il 2011 la proroga del bonus fiscale del 55% sui lavori che migliorano l'efficienza energetica delle abitazioni. La novità rispetto al passato è che rimborsi potranno essere spalmati in dieci anni anziché in cinque come avviene adesso.
Vegas ha sottolineato: "L'ecobonus porta 124 milioni nel 2011 per via del maggiore gettito Iva legato agli interventi sugli immobili. Il costo per lo Stato scatta nell'anno in cui si porta la detrazione, quindi nel 2012, e vale 300-310 milioni di euro".
Qualche giorno fa Stefano Saglia, Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico con delega all'energia, in merito al dibattito sulla norma per la riqualificazione energetica aveva dichiarato "L'efficienza energetica è fondamentale per centrare gli obiettivi obbligatori europei. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha elaborato una formula che prevede un costo netto per lo Stato di 150 milioni di euro a fronte di un volano di investimenti di almeno 3 miliardi. La misura si compenserà da sé grazie al maggior gettito provocato dall'incremento dei lavori. Si tratta di una vera e propria misura di politica industriale".
 
Confindustria Finco esprime grande soddisfazione per l'emendamento del Relatore di maggioranza presentato al ddl stabilità ed approvato dall'Aula della Camera dei Deputati e confida che tale impianto non venga modificato nel passaggio al Senato.
"L'Esecutivo ha indubbiamente fornito - ha commentato il Presidente Mendola - un segnale di sensibilità; ciò è di grande portata per l'intera filiera delle costruzioni. Si tratta di una concreta misura di sviluppo che andrebbe anzi, nei nostri auspici, stabilizzata ed allargata a settori oggi esclusi come le schermature solari e gli immobili non strumentali , inclusi quelli di edilizia popolare. Il saldo sarebbe positivo. E' comunque doveroso sottolineare il favore con cui la filiera accoglie questa decisione governativa".
 
ASSISTAL, Associazione Nazionale Costruttori di Impianti, confida che tale provvedimento non sia modificato nel corso del successivo passaggio al Senato.
La dilazione del periodo di utilizzo della detrazione, secondo ASSISTAL, rischia però di ridurre i positivi effetti che l'incentivo del 55% ha generato sul mercato e potrebbe rallentare il raggiungimento, entro il 2020 degli obiettivi del pacchetto energia fissati dall'Unione Europea.
Ad ogni modo "Il provvedimento - afferma Nicola Scotti, Presidente di Assistal - resta una decisione importante che tutti noi ci auguravamo e che confidiamo possa divenire uno strumento stabile di sostegno al mercato".

Emendamento alla Finanziaria: torna l'Eco-bonus 55% con detrazioni in 10 anni

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
02/04/2020

Emergenza coronavirus, proroga scadenze

Arera con una delibera del 24 marzo ha posticipato di sei mesi i termini per la presentazione delle attestazioni di conformità delle norme CEI 0-16 e CEI 0-21. Per le diagnosi energetiche il MISE ha fissato al 22 maggio la scadenza per ...

25/03/2020

Operativo il portale Enea per invio pratiche detrazioni per efficienza energetica

Online i due siti dell'Enea per la trasmissione dei dati per interventi di efficienza energetica e bonus casa con fine lavori nel 2020.     Operativi da qualche ora i due siti realizzati dall'Enea dedicati all'invio della documentazione ...

25/03/2020

Prorogati i termini dei procedimenti per rinnovabili ed efficienza

Il GSE ha pubblicato sul proprio sito l'elenco, realizzato in collaborazione con il ministero dello Sviluppo Economico, dei procedimenti e dei relativi adempimenti prorogati a causa dell'emergenza coronavirus.   Sono esclusi i procedimenti con ...

04/03/2020

Comunità energetiche, la rivoluzione dell’energia è a portata di tutti

Con il via libera del decreto Milleproroghe, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, decollano l'autoconsumo collettivo e le comunità energetiche. Condomini, famiglie e imprese potranno finalmente autoprodurre e autoconsumare collettivamente ...

27/02/2020

Risparmio energetico diventa obbligo per Italia, via libera Palazzo Chigi a decreto efficienza

Approvato dal Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli e del ministro per gli Affari europei Vincenzo Amendola, il provvedimento per l’attuazione della direttiva Ue. Tra i punti qualificanti, ...

05/02/2020

Contributi ai comuni per interventi di efficienza energetica e sviluppo sostenibile

Pubblicato il DM 30 gennaio 2020 con i fondi assegnati ai comuni nel triennio 2021-2024. I contributi per un totale di 500 milioni di euro l’anno, sono ripartiti a seconda della popolazione residente. Inizio lavori entro il 15 ...

04/09/2019

Decreto FER1: il GSE pubblica il regolamento operativo

Il Decreto FER1, entrato in vigore lo scorso 10 agosto, prevede nuovi incentivi per le fonti rinnovabili, per un totale di 8.000 MW. Il GSE ha pubblicato sul proprio sito utili chiarimenti e il Regolamento Operativo per l'iscrizione ai ...

17/07/2019

Decreto crescita 2019: la cessione del credito IRPEF è una condanna per le PMI

L'articolo 10 comma 3 del Decreto crescita 2019 da poco entrato in vigore suscita non poche preoccupazioni da parte delle associazioni delle rinnovabili: la possibilità per l'acquirente di un sistema fotovoltaico di cedere il credito IRPEF al ...