IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Etichetta energetica per gli impianti di calore obbligatoria dal 2015

Etichetta energetica per gli impianti di calore obbligatoria dal 2015

UE, dal 2015 etichetta classe A+++ per gli impianti per il riscaldamento da fonti rinnovabili

E’  stato pubblicato lo scorso 6 settembre sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (serie L239) il regolamento 811/2013 della Commissione, del 18 febbraio 2013, che integra la direttiva 2010/30/UE del Parlamento europeo e del Consiglio sulle regole di progettazione compatibile e l’etichettatura, indicante il consumo d’energia degli apparecchi per il riscaldamento. Il regolamento definisce le modalità per l’etichettatura dei sistemi termici: generatori di calore e riscaldamento di acqua calda sanitaria, sistemi di accumulo, di controllo e gestione dei terminali, tutti con potenza termica nominale con potenza termica nominale ≤ 70 kW.
I fornitori di apparecchiature, o chi metta  in servizio questi dispositivi, dovranno fornire ciascun apparecchio per il riscaldamento d’ambiente di una scheda prodotto e un’etichetta all’interno della quale siano presenti nome e marchio del produttore, modello della macchina, modalità di riscaldamento dell’acqua, classe di efficienza energetica, consumo annuo di energia e livello di rumorosità. Per gli apparecchi che sfruttano l’energia solare, dovranno essere aggiunti i valori di efficienza parametrati alle condizioni climatiche più fredde o più calde, e gli eventuali metri quadri dedicati ai collettori.
I rivenditori sono  obbligati a esporre le informazioni fornite, collocando sulla facciata anteriori degli apparecchi l’etichetta conforme, oltre ad assicurarsi di riportare nel materiale promozionale e pubblicitario tutte le indicazioni relative all’etichetta.

 

I regolamenti entreranno in vigore dal 26/09/2013, 20 giorni dopo la loro pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della UE.

E’ previsto un periodo transitorio di 24 mesi, quindi a partire dal 26/09/2015 non sarà più possibile immettere sul mercato prodotti non rispondenti ai requisiti dei regolamenti e privi dell'etichetta energetica.


L'associazione europea per il solare ESTIF ha espresso la propra soddisfazione visto che i sistemi solari per acqua calda sanitaria saranno gli unici che potranno fregiarsi dell'etichetta A+++: "Accogliamo con favore il lieto fine di questo lungo processo – ha dichiarato Robin Welling , presidente Estif- . L’etichetta energetica permetterà ai consumatori di visualizzare il potenziale di risparmio e di prendere decisioni più consapevoli. Siamo molto orgogliosi del contributo significativo che abbiamo fornito nella progettazione della misura con la Commissione. Come industria , abbiamo intenzione di puntare sul fatto che i “pacchetti solari termici” per il riscaldamento dell’acqua saranno l’unica tecnologia di classe A + + + , così da innescare la diffusione sul mercato del calore dell’energia solare , di cui l’Ue ha bisogno".

TEMA TECNICO:

Normativa

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
15/11/2018

Tariffe incentivanti e detassazione Tremonti Ambiente, prorogati i termini

Il GSE ha prorogato al 31 dicembre 2019 il termine indicato per l'attestazione della rinuncia al beneficio fiscale, precedentemente fissato al 22 novembre, per gli operatori incorsi nel divieto di cumulo tra Conti Energia e la  “Tremonti ...

07/11/2018

I Chiarimenti dell'Agenzia per la cessione credito Ecobonus

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato due risposte a Istanze di interpello, con chiarimenti relativi alla cessione del credito corrispondente alla detrazione per interventi di riqualificazione energetica     Nei giorni scorsi l'Agenzia ...

02/11/2018

Mattarella firma la Legge di Bilancio, confermati Ecobonus e Sismabonus

Dopo la bollinatura della Ragioneria di Stato e la firma del Presidente Mattarella, la Legge di Bilancio approda alle Camere per i passaggi parlamentari. Le novità per l'edilizia     Lo scorso 31 ottobre la Ragioneria di Stato ha ...

22/10/2018

Le ultime modifiche al Decreto rinnovabili

Sono state inserite alcune modifiche allo schema di Decreto FER ora nelle mani del ministero dell’Ambiente per il parere di concerto: l’aumento del 10% della tariffa incentivante prevista per impianti mini idro e mini eolico e premio su tutta ...

11/10/2018

Nuove norme UNI per la carbon footprint e la sostenibilit degli edifici

Due interessanti novità dall'UNI: è stata recentemente recepita anche in lingua italiana la EN 15643-5 dedicata alla valutazione della sostenibilità degli edifici e la norma internazionale ISO 14067 che contiene le linee ...

28/09/2018

Le osservazioni di Anie Rinnovabili sullo schema di Decreto FER

ANIE Rinnovabili, che ha analizzato la bozza di Decreto ministeriale di incentivazione alle FER, esprime molta soddisfazione per la programmazione su base triennale e la possibilità di installazione di moduli fotovoltaici a seguito della bonifica da ...

24/09/2018

Detrazione del 50% per sistemi di accumulo collegati al fotovoltaico

L'Agenzia delle Entrate rispondendo all'interpello di un contribuente ha chiarito che l'acquisto di un sistema di accumulo collegato al fotovoltaico, sia contestuale che successivo all'installazione dell'impianto solare, dà diritto alla detrazione del ...

13/09/2018

In GU il decreto per il controllo Enea sulle detrazioni

Sulla Gazzetta dell'11 settembre è stato pubblicato il Decreto che definisce le procedure per l'esecuzione dei controlli da parte di ENEA sulla sussistenza delle condizioni per la fruizione delle detrazioni fiscali per gli interventi di efficienza ...