IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Pubblicato in GU il Decreto per il Fondo Nazionale per l'efficienza energetica

Pubblicato in GU il Decreto per il Fondo Nazionale per l'efficienza energetica

Il 6 marzo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto di costituzione del Fondo nazionale per l’efficienza energetica

 

Firmato il decreto per il fondo nazionale per l'efficienza energetica

 

Dopo una lunga attesa è finalmente pubblicato in Gazzetta il decreto attuativo del Fondo Nazionale per l’efficienza energetica, previsto dal decreto legislativo 102/2014, che destina 150 milioni di euro per gli interventi di efficienza energetica realizzati dalle imprese e dalla Pubblica Amministrazione su immobili, impianti e processi produttivi.

Alle risorse già disponibili il Ministero dello Sviluppo Economico aggiunge per il triennio 2018-2020 ulteriori 35 milioni di euro annui.

Il Fondo sarà, inoltre, alimentato con le risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Ambiente. Con i 150 milioni già disponibili si stima una mobilitazione di investimenti nel settore dell’efficienza di oltre 800 milioni di euro.

 

La gestione del Fondo è affidata ad INVITALIA, sulla base di apposita convenzione con il Ministero dello sviluppo economico e con il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, stipulata entro sessanta giorni dall'entrata in vigore del presente decreto.

Tipologie di intervento agevolabili:

Per le imprese:

A fronte di progetti d'investimento per l'efficienza energetica volti alla realizzazione di interventi:

  • di miglioramento dell'efficienza energetica dei processi e dei servizi, ivi inclusi gli edifici in cui viene esercitata l'attività economica;
  • di installazione o potenziamento di reti o impianti per il teleriscaldamento e per il teleraffrescamento efficienti;

Per le ESCO:

A fronte di progetti d'investimento per l'efficienza energetica volti alla realizzazione di interventi:

  • di miglioramento dell'efficienza energetica dei servizi e/o delle infrastrutture pubbliche, compresa l'illuminazione pubblica;
  • di miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici destinati ad uso residenziale, con particolare riguardo all'edilizia popolare;
  • di miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici di proprieta' della Pubblica amministrazione.

Il Fondo per l'efficienza energetica è tra le misure adottate volte al raggiungimento degli obiettivi di risparmio energetico fissati nella Strategia Energetica Nazionale.

 

___________________________________________________________________ 

3 Gennaio 2018

Ministero dello Sviluppo Economico e dell'Ambiente, con il concerto del Ministro dell'Economia, hanno firmato lo scorso 27 dicembre il decreto di costituzione del Fondo nazionale per l’efficienza energetica.

Con quasi tre anni di ritardo è stato pubblicato il provvedimento, previsto dal decreto legislativo 102/2014, che mette a disposizione delle aziende 150 milioni di euro e ha l'obiettivo di sostenere il finanziamento di interventi di efficienza energetica realizzati dalle imprese e dalla Pubblica Amministrazione su edifici, impianti di teleriscaldamento e processi produttivi.

 

Il Fondo, che sarà gestito da Invitalia, ha natura rotativa e offrirà garanzie e finanziamenti a tasso agevolato promuovendo il coinvolgimento di istituti finanziari e investitori privati, sulla base di un’adeguata condivisione dei rischi.

 

Il Ministero dello Sviluppo economico, oltra ai 150 milioni già disponibili, destinerà anche un ulteriore introito annuale di circa 35 milioni di euro nel triennio 2018-2020.

 

Il Fondo sarà, inoltre, alimentato con le risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Ambiente.

 

Si tratta di uno strumento, si legge in un comunicato del MISE, che rientra tra le misure per l’efficienza energetica adottate per assicurare il raggiungimento degli obiettivi di risparmio energetico fissati nella Strategia Energetica Nazionale.

Il Fondo, con l’entrata in vigore della Legge di stabilità 2018, sarà ampliato con una specifica sezione dedicata all’ecoprestito, a sostegno e potenziamento anche dell’efficacia dell’ecobonus.


Il decreto una volta passato il controllo preventivo della Corte dei Conti sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e diverrà operativo entro 60 giorni dall’entrata in vigore con la pubblicazione delle regole applicative per la presentazione delle domande.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
13/12/2018

La Camera approva la Legge di Bilancio, confermati Ecobonus e Sismabonus

La Camera nella seduta dell'8 dicembre ha approvato la Legge di Bilancio senza novità rispetto alle detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica e di ristrutturazione edilizia     La Camera, con 312 voti a favore, ...

06/12/2018

Presto in Gazzetta UE le nuove direttive rinnovabili ed efficienza energetica

Il Consiglie UE ha formalmente adottato le nuove norme in materia di energia rinnovabile, efficienza energetica e governance     Dopo l’Europarlamento anche il Consiglio dell’Unione Europea ha formalmente adottato le nuove norme in ...

27/11/2018

Guida aggiornata su Ecobonus ristrutturazioni edilizie

Il 23 novembre l'Agenzia ha pubblicato sul proprio sito la Guida aggiornata “Ristrutturazioni Edilizie: le agevolazioni fiscali” con le novità introdotte, relative in particolar modo al portale Enea, finalmente on line, cui inviare ...

15/11/2018

Tariffe incentivanti e detassazione Tremonti Ambiente, prorogati i termini

Il GSE ha prorogato al 31 dicembre 2019 il termine indicato per l'attestazione della rinuncia al beneficio fiscale, precedentemente fissato al 22 novembre, per gli operatori incorsi nel divieto di cumulo tra Conti Energia e la  “Tremonti ...

07/11/2018

I Chiarimenti dell'Agenzia per la cessione credito Ecobonus

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato due risposte a Istanze di interpello, con chiarimenti relativi alla cessione del credito corrispondente alla detrazione per interventi di riqualificazione energetica     Nei giorni scorsi l'Agenzia ...

22/10/2018

Le ultime modifiche al Decreto rinnovabili

Sono state inserite alcune modifiche allo schema di Decreto FER ora nelle mani del ministero dell’Ambiente per il parere di concerto: l’aumento del 10% della tariffa incentivante prevista per impianti mini idro e mini eolico e premio su tutta ...

15/10/2018

La visione di Di Maio per un Italia rinnovabile e sostenibile

L’impegno del Governo per la sostenibilità annunicato da Di Maio in un video messaggio prevede introduzione dell’Ires verde, conferma ecobonus e risorse a sostegno delle rinnovabili     Il vice premier e Ministro dello ...

11/10/2018

Nuove norme UNI per la carbon footprint e la sostenibilità degli edifici

Due interessanti novità dall'UNI: è stata recentemente recepita anche in lingua italiana la EN 15643-5 dedicata alla valutazione della sostenibilità degli edifici e la norma internazionale ISO 14067 che contiene le linee ...