IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Info dalle aziende > FuturaSun vince il premio Top Investors in China

FuturaSun vince il premio Top Investors in China

FUTURASUN

18/12/2019

In occasione della 14^ edizione dei China Awards 2019 FuturaSun, azienda veneta specializzata nella progettazione e realizzazione di pannelli fotovoltaici ad alta efficienza, si è aggiudicata il premio Top Investors in China, rimarcando l’abilità con la quale è riuscita ad inserirsi tra i colossi del fotovoltaico in Cina.

 

A cura di Fabiana Murgia

 

 FuturaSun premiata ai China Awards 2019

 

L’evento, tenutosi lo scorso 10 dicembre presso il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, ha visto FuturaSun essere insignita del premio Top Investors in China, promosso dalla Fondazione Italia Cina e MF-Milano Finanza, assieme ad altri 38 vincitori.

Si tratta di un riconoscimento la cui assegnazione annuale è rivolta a quelle realtà che si sono particolarmente distinte nelle relazioni tra Italia e Cina, cogliendo significative opportunità di business in entrambi i mercati.

L’edizione 2019 dei China Awards è stata caratterizzata dalla selezione di 38 vincitori, tra i quali sono emerse ventotto società italiane, 6 cinesi, 2 atleti e 2 artisti.

Tra le società ecco che spicca FuturaSun, alla quale è stato attribuito il premio nella categoria Top Investors In China che ha riconosciuto all’azienda veneta la capacità e l’abilità dimostrate nell’ambito degli investimenti intrapresi in Cina, esportando la tecnologia italiana per produrre pannelli fotovoltaici.

 

Alessandro Barin, CEO di FuturaSun, ha così commentato la consegna di questo premio: “E’ un onore per FuturaSun ricevere questo prestigioso riconoscimento che dà risalto ai benefici che derivano dagli scambi di persone, idee, capitali, beni e servizi tra Italia e Cina. Il nostro sogno imprenditoriale di sviluppo nel settore delle energie rinnovabili ha trovato in questa dinamica biculturale una singolare occasione di crescita. Il segreto, in tutti questi anni, è sempre stato il medesimo: impegno ai massimi livelli, entusiasmo nel lavoro di squadra.”

 

Dal 2008, anno che ha visto la nascita dell’azienda, FuturaSun ha iniziato a raccogliere l’eredità del distretto italiano del fotovoltaico, allora in forte ristrutturazione, riuscendo a coniugare nel corso del tempo l’esperienza e la competenza tecnologica italiana con le opportunità di sviluppo economico cinese. Uno sviluppo che deve il suo successo alla sapiente costruzione di solide relazioni con istituzioni e primari player industriali cinesi, oltre all’ampliamento di una profonda conoscenza della cultura e del mercato cinese.

 

L’ultimo successo ottenuto da FuturaSun in Cina, nel corso di questo anno, corrisponde all’apertura di uno stabilimento a Taizhou, sviluppato su un’area di 20.000 mq e caratterizzato dalla produzione delle nuove stringatrici Silk, progettate in Italia dal team FuturaSun in collaborazione con uno spin-off dell’Università di Padova.

Le stringatrici Silk brevettate sono caratterizzate da un innovativo sistema di saldatura, dalla velocità di produzione doppia in metà spazio e da un’elevata qualità dei moduli.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Questo articolo è inerente le seguenti categorie
FONTI RINNOVABILI