IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Grazie alle detrazioni fiscali possibile riqualificare gli oltre 2 milioni di case in cattivo stato

Grazie alle detrazioni fiscali possibile riqualificare gli oltre 2 milioni di case in cattivo stato

Ricerca Confartigianato, dall'edilizia residenziale il 28,8% dei consumi finali di energia. Necessario stabilizzare ecobonus

In Italia sono 2.051.808 gli edifici residenziali in mediocre o pessimo stato di conservazione, pari al 16,8% del totale. Una percentuale che sale al 21,1% per gli edifici costruiti prima del 1981, mentre la quota scende al 4,7% per gli edifici nati tra il 1981 e il 2011.

Lo rileva una ricerca di Confartigianato che segnala che la situazione peggiora al Sud: la Sicilia in particolare registra la situazione peggiore, con il 26,8% del totale degli edifici residenziali in mediocre-pessimo stato di conservazione. Non va molto meglio in Calabria, con una quota del 26,2%, e in Basilicata con il 22,3%. Le regioni più virtuose sono l’Umbria e il Trentino Aldo Adige, dove la percentuale di abitazioni in cattive condizioni scende al 10,7% del totale. Bene anche la Toscana, dove la quota sale all’11,5%.

 

In totale in Italia si contano 12.187.698 edifici residenziali – l’84,3% degli edifici totali – con 31.208.161 abitazioni, che comprendono dalle ville ai grossi condomini. I tre quarti (74,1%) degli edifici residenziali italiani sono stati costruiti prima del 1981 ed hanno quindi 35 anni ed oltre di vita, mentre le realizzazioni più recenti sono il rimanente 25,9%.
Le cattive condizioni delle case, oltre a mettere a rischio la sicurezza dei cittadini, sono causa di dispersioni energetiche e contribuiscono ad aumentare le bollette. Secondo la rilevazione di Confartigianato, infatti, il comparto residenziale determina il 28,8% dei consumi finali di energia. Più di quanto assorbono i trasporti su strada (27,7%) e l’industria (22,7%).
Come sappiamo la Legge di Stabilità ha confermato anche per il 2016 le detrazioni fiscali per ristrutturazioni e risparmio energetico che rappresentano una spinta a migliorare la condizione delle abitazioni in cattive condizioni e che proprio per questo, andrebbero stabilizzate.
"E’ indispensabile – sottolinea Arnaldo Redaelli, Presidente di Confartigianato Edilizia – rendere stabili e permanenti, nella misura indicata nella legge di Stabilità 2016, gli incentivi fiscali che consentono di raggiungere più obiettivi: riqualificazione del patrimonio immobiliare, risparmio ed efficientamento energetico e difesa dell’ambiente, rilancio delle imprese delle costruzioni, emersione di attività irregolari”.
Secondo Confartigianato, la filiera dei settori delle costruzioni e dell’indotto manifatturiero conta complessivamente 680.354 imprese, per la maggior parte piccole aziende, e 1.664.426 addetti. 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
17/10/2018

La diffusione delle energie rinnovabili passa attraverso politiche abilitanti

Irena, che partecipa all'Assemblea dell'Unione Interparlamentare in corso a Ginevra, è convinta che sia necessario accelerare la trasformazione energetica globale attraverso la condivisione delle conoscenze e la collaborazione tra forzze politiche, ...

15/10/2018

La sostenibilit deve fare rete

Che cosa significa smart, cosa sono gli smart building e quali aspetti coinvolge il futuro smart? E’ partita da qui la terza edizione di KlimahouseCamp, momento di confronto e dibattito di alto livello tra importanti attori del mondo accademico, ...

15/10/2018

La visione di Di Maio per un Italia rinnovabile e sostenibile

L’impegno del Governo per la sostenibilità annunicato da Di Maio in un video messaggio prevede introduzione dell’Ires verde, conferma ecobonus e risorse a sostegno delle rinnovabili     Il vice premier e Ministro dello ...

10/10/2018

Le bioenergie guideranno la crescita delle rinnovabili al 2023?

IEA ha pubblicato uno studio in cui si parla delle bioenergie come le rinnovabili che cresceranno maggiormente fino al 2023, grazie alle importanti possibilità di utilizzo nel settore del calore e dei trasporti nei quali le altre fonti green ...

09/10/2018

Limitare il surriscaldamento a 1,5 per salvare il pianeta

Presentato il Rapporto IPCC che lancia l'allarme per il clima: necessario intensificare gli sforzi per combattere il surriscaldamento globale, puntare sulle rinnovabili e ridurre i consumi energetici, limitando il surriscaldamento a 1,5°  A poche ...

09/10/2018

Nella nota di aggiornamento DEF confermati Ecobonus e Sismabonus

Nella nota di aggiornamento del DEF presentata alle Camere sono confermati ecobonus e sismabonus per gli interventi di riqualificazione degli edifici     Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato la Nota di Aggiornamento del ...

04/10/2018

La trasformazione del mercato elettrico in Italia

A Milano il 25 ottobre la presentazione della seconda edizione dell'Electricity Market Report realizzato dall'Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano, dedicato agli scenari strategici del mercato elettrico in Italia, tra diffusine dei sistemi ...

03/10/2018

In agosto cala la domanda di elettricit, crescono le rinnovabili

Pubblicato da Terna il Report relativo ai consumi elettrici ad Agosto: -1,1% rispetto allo scorso anno. Le rinnovabili nel complesso coprono il 36,8% grazie alla buona performance dell'idrico che segna un +13%. In calo le altre ...