IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Habitat Lab, nuovo modello di sostenibilitÓ delle costruzioni

Habitat Lab, nuovo modello di sostenibilitÓ delle costruzioni

È stato inaugurato all'inizio di ottobre "Habitat Lab", edificio-laboratorio situato a Corsico (MI), all'interno dell'area industriale di Saint-Gobain Abrasivi,
con il quale il Gruppo si propone di promuovere in Italia la sua visione dell'"Habitat" e un nuovo modo di costruire, attento sia alla sostenibilità degli edifici sul piano energetico, dei materiali impiegati e delle emissioni inquinanti, sia al benessere delle persone e al comfort abitativo.
L'edificio nasce da una ristrutturazione di 700 mq dell'area industriale già esistente interamente riqualificata, alla quale sono stati aggiunti 500 mq di nuova costruzione.
Il centro è stato progettato e realizzato nel rispetto degli standard di certificazione LEED per garantire le massime prestazioni di sostenibilità. Habitat Lab è un edificio in classe energetica A+, a consumo quasi zero. E' stato realizzato con le più innovative soluzioni delle aziende del gruppo operanti nel settore delle costruzioni, capaci di garantire alti livelli di risparmio energetico, l'abbattimento delle emissioni inquinanti e il massimo comfort abitativo.  L'involucro di Habitat Lab è estremamente performante e garantisce eccezionali prestazioni termiche. I pannelli fotovoltaici sul tetto, fissati su una copertura finita con la speciale soluzione isolante per tetti piani, fornisce tutta l'energia necessaria (22 MWh/a l'energia fotovoltaica prodotta), mentre il sistema di tubazioni per la raccolta e lo scarico delle acque reflue garantisce il loro smaltimento, senza danneggiare l'ambiente circostante. Diversi sono inoltre i materiali riciclati impiegati, come l'isolante minerale G3, il gesso dei sistemi a secco per le pareti interne e i controsoffitti, infine la ghisa del sistema di tubazione.
II comfort acustico è garantito oltre ogni standard grazie alle soluzioni per l'isolamento adottate; l'illuminazione degli ambienti è altresì ottimale non solo grazie all'uso della luce naturale, ottenuta con un sapiente orientamento dell'edificio, ma anche con l'impiego di vetrate tecnologiche Saint-Gobain. L'uso degli innovativi "vetri elettrocromici" che cambiano di colore a seconda dell'intensità luminosa e dell'irraggiamento solare, garantisce il massimo comfort visivo nonché un significativo risparmio energetico.  
Dotato di un efficiente impianto di domotica, Habitat Lab è anche un "edificio laboratorio", una vera e propria "macchina architettonica" che consente di rilevare in tempo reale le prestazioni in termini di consumi, qualità abitativa degli ambienti, riduzione delle emissioni inquinanti.

"Habitat Lab è il primo esempio di edificio realizzato in Italia secondo gli standard Multi-Comfort, il programma di soluzioni integrate proposte al mercato edilizio da Saint-Gobain", ha dichiarato Gianni Scotti, Delegato Generale di Saint-Gobain Italia, Egitto, Grecia e Turchia. "L'inaugurazione di questa struttura -rappresenta allo stesso tempo per noi un successo, in un contesto di mercato come quello attuale, e una tappa fondamentale nel percorso di sviluppo del mercato italiano. Abbiamo infatti da tempo un'idea precisa di cosa debba voler dire costruire bene in Italia, a misura di ambiente e persone. Il nostro Habitat Lab sarà d'ora in poi un punto di riferimento, un modello tangibile e sostenibile da perseguire; un centro votato alla formazione per promuovere sempre di più una nuova, moderna cultura del costruire."     

La sede Habitat di Corsico
Pannelli fotovoltaici sul tetto

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...

11/09/2018

Hong Kong ospiterÓ Aero Hive, il grattacielo che respira

Lo studio di architettura Midori Architects ha vinto il premio Skyhive Skyscraper Challenge con il progetto futuristico Aero Hive. Due grattacieli progettati per adattarsi alle sfide del clima locale e ridurre la CO2 nell’aria.   a cura di ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...

07/09/2018

ZEPHIR Passivhaus Italia per la riqualificazione delle Torri di Madonna Bianca

Il Team di progettazione ZEPHIR Passivhaus Italia in collaborazione con gli Studi Bombasaro e Campomarzio ha vinto il concorso di progettazione di tre delle 11 torri di Villazzano che saranno riqualificate secondo la prospettiva nzeb e dell’efficienza ...

06/09/2018

Vivere in case ecosostenibili ricavate da vecchie navi mercantili

Marine Doc è il progetto che prevede la trasformazione delle vecchie navi fluviali mercantili in disuso, in nuove abitazioni di lusso ed eco sostenibili, completamente autonome dal punto di vista energetico.   a cura di Tommaso ...

05/09/2018

Alloggio temporaneo ad energia solare: sostenibilitÓ ambientale e sociale

A Cambridge, un simpatico edificio del XIX secolo, che rischiava di essere demolito, è stato ristrutturato e trasformato in un alloggio alimentato ad energia solare a disposizione delle famiglie più bisognose. Il cuore del progetto? Puntare ...

31/08/2018

In Brasile la sostenibilitÓ entra in classe

A Tocantins, in Brasile, è stata realizzata una scuola che ha previsto l'utilizzo di materiali locali dove la sostenibilità ambientale è al centro di tutto. I bambini apprendono senza perdere il senso di appartenenza alla loro terra e il ...

27/08/2018

National Trade Building ad alta sostenibilitÓ

Il National Trade Building è un progetto ideato dallo Studio Marco Piva per la città di Harbin in Cina. Si tratta di un progetto innovativo poichè ricorre a un sistema modulare, con un disegno di ritmi di facciata che, come una texture, ...