IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Gli investimenti energetici nel 2017 non tengono il passo con gli obiettivi di sostenibilità energetica

Gli investimenti energetici nel 2017 non tengono il passo con gli obiettivi di sostenibilità energetica

L'ultimo Rapporto pubblicato dall'IEA mostra nel 2017 un aumento degli investimenti nelle fonti fossili e un calo, dopo diversi anni di crescita, di quelli nelle energie rinnovabili e nell'efficienza energetica 

 

IEA: calano nel 2017 gli investimnenti nelle rinnovabili

 

IEA - International Energy Agency - ha pubblicato il nuovo rapporto "World Energy Investment 2018" che segnala un calo nel 2017 degli investimenti globali nelle energie rinnovabili e nell'efficienza energetica, tanto che secondo Fatih Birol, direttore esecutivo dell'Agenzia, è a rischio il raggiungimento degli obiettivi in materia di sicurezza energetica, clima e aria pulita.

 

Secondo il rapporto nel 2017 gli investimenti energetici globali ammontano a 1,8 trilioni di dollari, in calo del 2% rispetto all'anno precedente. Oltre 750 miliardi di dollari sono stati destinati al settore dell'elettricità, che è quello che muove la maggior parte degli investimenti, mentre 715 miliardi di dollari sono stati spesi per l'approvvigionamento di petrolio e gas a livello mondiale.   

 

Negli ultimi cinque anni la quota degli investimenti energetici statali è aumentata fino a superare il 40% nel 2017.

Gli investimenti nelle fonti fossili lo scorso anno sono cresciuti per la prima volta dal 2014, a 790 miliardi di dollari, per le rinnovabili gli investimenti ammontano a 318 miliardi.

In crescita in particolare il gas naturale, in calo il carbone. Gli investimenti nel settore nucleare sono scesi nel 2017 al livello più basso degli ultimi cinque anni.

 

Per quanto riguarda energie rinnovabili ed efficienza energetica si nota un calo preoccupante.

La relazione segnala infatti che, dopo diversi anni di crescita, gli investimenti globali combinati nelle energie rinnovabili e nell'efficienza energetica sono diminuiti del 3% nel 2017 e rischiano di rallentare ulteriormente quest'anno.


Gli investimenti nelle energie green, che hanno rappresentato i due terzi della spesa per la produzione di energia, sono diminuiti del 7% nel 2017, nonostante i livelli record di spesa per l'energia solare fotovoltaica. I recenti cambiamenti politici in Cina, che rappresenta oltre il 40% degli investimenti globali nel solare fotovoltaico, legati al sostegno al settore, aumentano il rischio di un rallentamento degli investimenti quest'anno. 

 

L'efficienza energetica ha registrato una delle maggiori espansioni nel 2017, ma non è stata sufficiente a compensare il calo delle energie rinnovabili. Inoltre, la crescita degli investimenti nell'efficienza si è indebolita nell'ultimo anno, quando l'attività politica ha mostrato segni di rallentamento.

 

Nei mercati emergenti le aste sostengono progetti rinnovabili di ampia portata: la dimensione media dei progetti fotovoltaici  è aumentata di 4,5 volte, mentre quella dell'eolico onshore è dimezzata rispetto al 2013-17, contribuendo a sostenere le economie di scala. In Europa, i grandi progetti appaltati si concentrano principalmente sull'energia eolica offshore.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/05/2019

Addio plastica monouso: dal 2021 considerata fuori legge

La plastica monouso verrà definitivamente bandita dal 2021. Lo ha stabilito una direttiva ratificata dal Consiglio dell'UE lo scorso 21 maggio, segnando la svolta tanto attesa in seguito alle proposte avanzate dalla Commissione per affrontare il ...

22/05/2019

Risparmio energetico e riqualificazione degli edifici

Il risparmio energetico comprende sia gli interventi che consentono di ridurre il consumo di energia per svolgere le nostre attività, sia quelli che permettono di produrre energia a minor impatto ambientale e dispendio ...

21/05/2019

Ad aprile cala la produzione elettrica, ancora in crescita l'eolico

Ad aprile cala dello 0,6% la domanda di elettricità in Italia, l'eolico ancora positivo segna un +20,8%.  Il fotovoltaico copre il 9,1% della domanda ma cala la produzione     Pubblicato da Terna - società che gestisce ...

20/05/2019

Ambiente e lotta a cambiamenti climatici, mappa programmi per prossime Europee

C’è un po’ di verde in tutti i partiti che corrono per le elezioni Ue. Il nostro Paese sembra indietro se si guarda al Piano clima e energia. Servono scelte di fronte agli impegni decisi dalla Cop21 a Parigi. E un po’ tutti se la ...

17/05/2019

Produzione di energia pulita in crescita in Italia

Il GSE, società impegnata nella promozione dello sviluppo sostenibile, ha reso pubblico il rapporto relativo all’attività di consumo energetico in Italia nel corso del 2018, dal quale si evince che il 18,1% del fabbisogno energetico ...

17/05/2019

Record idrogeno green grazie al solare a concentrazione

I ricercatori dell'EPFL hanno creato un dispositivo intelligente in grado di produrre grandi quantità di idrogeno pulito. Installato un impianto pilota nel campus dell'EPFL.       Produrre idrogeno pulito in grandi qualtità ...

16/05/2019

Ricavare idrogeno e metano dalle acque reflue dei frantoi

In occasione dell’evento InnovAgorà, tenutosi presso il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, ENEA ha presentato la tecnologia che permette di ricavare energia pulita dalle acque residue dei frantoi.   A cura di Fabiana ...

13/05/2019

Energia, l’Italia ha un ruolo strategico nella ricerca

Nella transizione energetica che vive il sistema elettrico l’Italia ha un ruolo strategico. Lo ha affermato il sottosegretario Davide Crippa in visita da CESI e RSE   a cura di Ivan Celeste   Da sinistra Matteo Codazzi - CESI, Davide ...