IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > In Europa le rinnovabili coprono quasi il 90% della nuova potenza installata

In Europa le rinnovabili coprono quasi il 90% della nuova potenza installata

Il dato emerge dall'ultimo Report WindEurope, l'eolico ha rappresentato il 51% di tutti i nuovi impianti di energia nel 2016, il fotovoltaico il 27%

 

 

WindEurope ha pubblicato il nuovo report "Wind in power" dedicato al peso delle rinnovabili nel mix energetico in Europa nel 2016.


Dei 24,5 GW di nuove installazioni elettriche in Europa nel 2016, 21.1GW, ovvero l’86% provengono dalle fonti rinnovabili. Nel 2014 il dato della nuova capacità installata da rinnovabili era del 79%. Si tratta del nono anno consecutivo in cui le rinnovabili hanno contribuito per oltre il 55% di tutta la potenza aggiuntiva in UE.


L’eolico ha rappresentato da solo il 51% di tutti i nuovi impianti di energia, sono stati infatti connessi alla rete 12,5 GW, di cui 10,923 MW on-shore e 1.567 MW off-shore. L’energia del vento ha superato dunque il carbone e si posiziona come seconda fonte di energia dopo il gas.

Il fotovoltaico con 6,7 GW ha rappresentato il 27,4% della nuova capacità.

 


Nel vecchio continente la capacità eolica totale è attualmente pari a 153,7 GW e il vento ha coperto il 10,4% del fabbisogno di energia elettrica in Europa l'anno scorso.
La Germania è il paese ad aver installato più impianti eolici, il 44% del totale UE.
Cinque Stati membri hanno avuto un anno record: Francia, Paesi Bassi, Finlandia, Irlanda e Lituania.

 

Nuova capacità di energia eolica installata nel 2016. Totale 12.490 MW

 

Però, fa notare Giles Dickson, Amministratore Delegato di WindEurope, la crescita rimane irregolare geograficamente, in materia di energia in Europa le scelte governative sono meno chiare e ambiziose di quanto non fosse qualche anno fa. Solo 7 su 28 Stati membri dell'UE hanno obiettivi e messo in atto politiche per le energie rinnovabili oltre il 2020.
In particolare Spagna, Portogallo, Italia e Grecia sembrano impegnarsi molto poco in nuovi progetti.
In Italia sono stati installati solo 282,5 MW, pari ad un flusso di investimenti pari a oltre 350 milioni di euro.


Perché ci sia una reale transizione verso un mondo a basse emissioni di carbonio servono scelte politiche più coraggiose. E’ significativo per esempio che più della metà degli stati membri non abbiano affatto investito nell’eolico lo scorso anno.

Gli Stati membri devono anche iniziare a definire nel loro piano Energetico Nazionale le strategie che aiutino la transizione energetica, il Clean Energy Package continua Giles Dickson è il modello giusto per raggiungere questo obiettivo. Il Consiglio e il Parlamento europeo devono iniziare a lavorare seriamente sulle proposte della Commissione.

 

Gli investimenti in nuovi impianti eolici onshore e offshore hanno raggiunto la cifra record di € 27.5bn. Gli investimenti eolici offshore sono aumentati del 39% anno su anno a € 18,2 miliardi, mentre gli investimenti a terra sono diminuiti del 29% a € 9,3 miliardi.


Simone Togni, Presidente dell’ANEV commentando i dati ha evidenziato che l’eolico nel nostro paese negli ultimi due anni ha patito varie difficoltà e che è necessario definire un piano di sviluppo che permetta all'Italia di sfruttare le significative potenzialità ancora disponibili, visto che quella eolica è un'industria solida e in grado di trasformarsi, dando risultati significativi in termini di efficienza, riduzione dei costi, competitività a livello europeo e che può garantire all’Italia occupazione e sviluppo economico.

 

Il mercato eolico nel mondo

In questi giorni anche il GWEC - Global Wind Energy council ha pubblicato i dati sull'andamento dell'eolico a livello globale, nel 2016 sono stati installati 54 GW, un dato inferiore a quello dello scorso anno, portando la capacità totale installata globale di quasi 487 GW. A trainare il settore la Cina (23.328 MW), gli Stati Uniti (8.203 MW), la Germania e l'India; con alcuni risultati sorprendenti di Francia, Turchia e Paesi Bassi.

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico, Eolico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
05/10/2018

- 17% per fotovoltaico, eolico e idroelettrico nei primi 8 mesi del 2018

Anie Rinnovabili ha pubblicato l'Osservatorio FER di agosto che mostra ancora un calo, -17%, delle installazioni nei primi 8 mesi dell'anno rispetto al 2017.      Nel periodo gennaio-agosto 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, ...

03/10/2018

La Cina sperimenta per la prima volta finestre fotovoltaiche e isolanti

I ricercatori della South China University of Technology hanno sviluppato un prototipo di finestra fotovoltaica in grado di svolgere due funzioni differenti e molto importanti: produrre energia ed isolare termicamente.   a cura di Tommaso ...

28/09/2018

Blockchain al servizio della digital energy

Il settore energetico è protagonista di una vera e propria trasformazione digitale, verso un modello di produzione decentralizzata e distribuita di energia elettrica, in cui gli acquisti e le vendite di energia elettrica saranno certificati ...

28/09/2018

Le osservazioni di Anie Rinnovabili sullo schema di Decreto FER

ANIE Rinnovabili, che ha analizzato la bozza di Decreto ministeriale di incentivazione alle FER, esprime molta soddisfazione per la programmazione su base triennale e la possibilità di installazione di moduli fotovoltaici a seguito della bonifica da ...

24/09/2018

Detrazione del 50% per sistemi di accumulo collegati al fotovoltaico

L'Agenzia delle Entrate rispondendo all'interpello di un contribuente ha chiarito che l'acquisto di un sistema di accumulo collegato al fotovoltaico, sia contestuale che successivo all'installazione dell'impianto solare, dà diritto alla detrazione del ...

21/09/2018

Monitoraggio GSE delle fonti rinnovabili nelle regioni italiane

Il GSE ha pubblicato i dati statistici sui consumi di energia rinnovabile nelle Regioni italiane, con monitoraggio degli obiettivi burden sharing.        Ai sensi del Decreto Legislativo 28 del 3/3/11 e del Decreto 11/5/2015 del ...

11/09/2018

Bozza nuovo decreto rinnovabili con incentivi al fotovoltaico

Sta girando in questi giorni la bozza del nuovo Decreto Rinnovabili, già approvata da Ministro dello Sviluppo Economico, che prevede incentivi per gli impianti alimentati da rinnovabili, tra cui il fotovoltaico per il periodo 2018/2020 e introduce il ...

10/09/2018

A luglio le rinnovabili coprono il 36,6% della domanda di energia. In calo il fotovoltaico

A luglio 2018 la domanda di energia è aumentata dell’1,3% rispetto allo stesso mese del 2017. Tengono le rinnovabili grazie alla buona performance dell'idroelettrico (+13,9%); calano fotovoltaico, eolico e ...