IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > L'anima sostenibile di Saint-Gobain

L'anima sostenibile di Saint-Gobain

Ricco giacimento di novità, per Saint-Gobain, alla recentissima edizione di Klimahouse 2010. Nuovi prodotti che, per le loro qualità, manifestano l'impegno progettuale del gruppo francese (che si traduce in 400 milioni di euro all'anno in ricerca) per offrire prodotti a alta efficienza energetica. Saint-Gobain Gyproc ha presentato il sistema Rigidur, cioè lastre in gesso rinforzato con fibre cellulosiche ed additivi minerali. Dotato di un'alta resistenza meccanica, il prodotto è indicato per costruire massetti a secco, pareti divisorie e rivestimenti interni di sottotetti. Rigidur ha il pregio di combinare la flessibilità dei sistemi a secco con la leggerezza, con alte prestazioni acustiche, con la resistenza agli urti e la durezza superficiale. Le lastre Rigidur (Rigidur Standard, Rigidur H e Rigidur E) sono elementi prefabbricati con alta costanza qualitativa e sono caratterizzati da certificazione di basso impatto ambientale. Formulato per resistere all'acqua e all'umidità è Placocem Acqua Plus, anch'esso proposto da Saint-Gobain Gyproc: è una lastra in cemento alleggerito con polistirene espanso, e rinforzata su entrambe le facce con una rete in fibra di vetro e con la faccia a vista trattata con un limitatore di porosità. È stata pensata per tutte le applicazioni che richiedono una resistenza all’acqua e all’umidità.
L'isolamento termico a cappotto della facciata è risolto da Saint-Gobain Weber con weber.therm comfort e weber.therm clima. Weber.therm comfort agisce direttamente sulle murature: regola il flusso del calore dall’interno all’esterno nel periodo invernale e, nel periodo estivo, dall’esterno all’interno. E' un prodotto adeguato per l’isolamento termico e acustico. Weber.therm clima, invece, evita i ponti termici avendo fori conici non passanti e assicura un aspetto uniforme alla facciata. Il produttore assicura che il prodotto ha una permeabilità al vapore acqueo "sei volte maggiore rispetto ai tradizionali pannelli in polistirene espanso sinterizzato (EPS)". Naturalmente, è una soluzione per non disperdere calore e risparmiare così energia.

Ma ciò che in fiera a Bolzano abbiamo meglio apprezzato nella loro reale portata di valida novità sono i pannelli progettati con la lana di vetro ottenuta con la tecnologia Roofline. Si chiamano Superbac Roofline e sono proposti da Saint-Gobain Isover. Sono pannelli in lana di vetro ad alta densità in fibra crêpé, non idrofili, trattati con un legante a base di resine termoindurenti. Servono per l'isolamento termico e acustico di coperture piane e inclinate. Saint-Gobain Glass si è espressa con All-in-One: vetrate a protezione totale e conformi alle prescrizioni di legge in materia di termica, risparmio energetico, sicurezza e acustica. Va sempre usato in vetrata isolante doppia o tripla: SGG Planitherm One è un nuovo vetro con deposito basso emissivo con "l’emissività più bassa mai ottenuta": ΣN = 0.01. E' fabbricato depositando, con procedimento magnetronico su un vetro float chiaro SGG Planilux, uno strato di metalli nobili. Il vetro ottenuto riflette l'irraggiamento infrarosso, permettendo di conservare il calore all'interno dell'ambiente. SGG Climaplus One è il marchio che contraddistingue la vetrata isolante doppia, che include un vetro SGG Planitherm One. Se composta con il deposito in faccia 3 e riempita con gas Argon (riempimento al 90%). Ha una prestazione termica isolante di circa sei volte superiore a quella di un vetro singolo e di tre volte superiore a quella di una vetrata isolante tradizionale. Rapportata infine alle vetrate isolanti più evolute sinora in commercio, SGG Climaplus One consente una prestazione termica migliorata del 10%. SGG Priva-Lite, infine, è un vetro stratificato nel quale è collocato un film “LC” a cristalli liquidi. Sotto l’influenza di un campo elettrico, i cristalli liquidi si allineano: il vetro diventa immediatamente trasparente e consente la vista. A riposo, il vetro è opalino: impedisce la visione (privacy totale) pur lasciando passare la luce (traslucido).

L'anima sostenibile di Saint-Gobain

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/11/2019

Architettura di qualità per l’adattamento climatico

Ecco un esempio di come le città esposte al rischio inondazioni possono, con l’aiuto dell’architettura, affrontare le conseguenze del cambiamento climatico. Amburgo, importante porto commerciale sul Mare del Nord, per difendere la ...

21/11/2019

Klimahouse, gli edifici di domani si prendono cura dell’ambiente

Torna a Bolzano dal 22 al 25 gennaio, Klimahouse, fra le principali manifestazioni a livello internazionale dedicata a edilizia sostenibile ed efficienza energetica che, per la sua 15a edizione, si presenta al pubblico in una veste rinnovata e con al ...

20/11/2019

I cambiamenti climatici costano 140 miliardi all’Italia

Nuovo studio del Cmcc sugli impatti economici e sociali legati ai cambiamenti climatici, rallenta la crescita e aumentano le diseguaglianze. Il rapporto racconta di una perdita economica pari all’8% del Pil. Effetti più accentuati nel Sud Italia ...

19/11/2019

BEI, stop finanziamenti ai progetti di energia da combustibili fossili

Il consiglio di amministrazione della BEI ha confermato le proprie maggiori ambizioni in materia di azione per il clima e sostenibilità ambientale. I finanziamenti futuri concentrati su innovazione energetica pulita, efficienza energetica ed energie ...

18/11/2019

World Energy Outlook: la faticosa strada verso un futuro energetico sostenibile

Pubblicato da IEA - International Energy Agency - il World Energy Outlook 2019 che mette in evidenza le profonde disparità nel sistema energetico globale, le crescenti tensioni e incertezze geopolitiche. Nonostante la promessa di energia ...

14/11/2019

A Praga il grattacielo più alto della città ispirato ai cambiamenti climatici

Soprannominato TOP TOWER, il progetto di grattacielo dalla visione apocalittica sui cambiamenti climatici ha suscitato non poche polemiche per il suo forte impatto visivo: l’edificio incorpora una grande nave alla deriva durante un ...

14/11/2019

Green Economy in crescita a Key Energy e + 24% dell’estero alle fiere italiane

In risposta alla chiusura delle manifestazioni dedicate alle green technologies che hanno, di recente, avuto luogo presso la fiera di Rimini, si è registrato un +24% relativo alla presenza della green economy estera alle fiere di Italian ...

13/11/2019

A ZHA il progetto dell’hub ferroviario di Tallin

Il progetto del nuovo terminal di Ülemiste in Estonia verrà realizzato dallo studio londinese di Zaha Hadid Architects. Sarà il punto di partenza della linea Rail Baltic, la ferrovia di 870 chilometri che unirà la capitale estone al ...