Advertisement
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > La campagna Isolando e Legambiente insieme nell’anniversario del Protocollo di Kyoto

La campagna Isolando e Legambiente insieme nell’anniversario del Protocollo di Kyoto

La Campagna Isolando conferma la propria partecipazione alla “Settimana Amica del Clima” per il secondo anno consecutivo, ritenendo l’iniziativa un importantissimo appuntamento con i cittadini che desiderano capire come è possibile risparmiare sui costi energetici della propria abitazione e guadagnare benessere grazie all’abbattimento delle emissioni di CO2 e dell’inquinamento acustico.

L’Italia deve percorrere molta strada rispetto agli impegni presi a Kyoto, prevedendo massicci investimenti nelle rinnovabili e risparmio energetico.

“L’isolamento termico degli edifici – dichiara Rossella Muroni, Direttrice Generale di Legambiente – rappresenta una chiave fondamentale del risparmio energetico al quale tutti siamo chiamati a contribuire, non solo per far fronte alla grave crisi economica che ci troviamo ad affrontare ma soprattutto per ridurre le emissioni di gas serra responsabili del cambiamento climatico. Infatti gran parte delle emissioni di CO2 nelle nostre aree urbane derivano proprio dalla scarsa efficienza energetica degli edifici, causata prevalentemente dall'assenza di sistemi di isolamento adeguati ed un utilizzo poco razionale degli impianti di condizionamento e riscaldamento delle abitazioni. Per questo – conclude Muroni - abbiamo deciso di promuovere con la campagna Isolando una giornata nazionale dell’isolamento termico e acustico per diffondere il più possibile informazioni ai cittadini su come poter usare meglio l’energia senza sprecarla”.

“Il cuore della campagna sta proprio nella volontà di informare i cittadini su quanto siano dispendiose ed inquinanti le nostre abitazioni e gli edifici che ci ospitano quotidianamente, e su quanto sia possibile abbattere i consumi e le emissioni nocive ed inquinanti” afferma Mario Tozzi, testimonial ufficiale della campagna Isolando.

Le spese di riscaldamento costituiscono oggi circa il 70% della spesa energetica di una famiglia, l’illuminazione incide solo del 2%. Come è ormai noto, per soddisfare tale richiesta energetica, ad oggi l’Italia è costretta ad importare circa l’86% dell’energia utilizzata. Abbiamo assistito negli scorsi mesi ad un’impennata dei prezzi dei combustibili e il fatto che le risorse siano appannaggio di pochi Paesi al mondo potrà causare ulteriori aumenti dei prezzi in futuro.

Secondo uno studio condotto da Ecofys nel 2006 su scala europea, i cittadini membri dell’Unione europea consumano circa 500 miliardi di euro anno per il riscaldamento dei propri edifici, con una spesa in media pari a 1.000 euro l’anno a famiglia. Un comfort abitativo ad altissimo prezzo,  considerando anche il fatto che, negli ultimi anni, è aumentato il numero degli appartamenti dotati di condizionatori d’aria. Una famiglia media dell’UE potrebbe risparmiare da 200 a 1.000 euro l’anno in funzione del proprio consumo d’energia, secondo quanto previsto dal Libro Verde dell’UE. E in Italia?

Prosegue Mario Tozzi: “Secondo le simulazioni condotte dal Comitato Scientifico della campagna Isolando un cittadino che risiede in un appartamento condominiale di circa 100 mq a Roma, potrebbe risparmiare, a seguito di un intervento di riqualificazione energetica del proprio appartamento, circa il 55% dei consumi e delle emissioni di CO2. Se prima si prevedeva una spesa pari a circa 624€ l’anno ora se ne potranno spendere 281€ all’anno. E ancora maggiore è il risparmio ottenibile nel caso di una casa singola che, avendo le superfici esposte al diretto contatto con il suolo e con l’esterno, disperde molta più energia. In questo caso il risparmio ottenibile è pari a circa il 61%, ciò significa che se nell’anno era prevista una spesa di 1.158€ ora se ne spenderanno circa 452€”.

E ottimo è anche il risparmio ottenibile al Nord Italia e al Sud Italia e Isole, come si evince dagli schemi riportati nel Decalogo Isolando, dove naturalmente cambiano le condizioni climatiche ed il tipo di intervento che si può applicare. Infatti al Nord Italia un appartamento condominiale di circa 100 mq potrebbe ridurre i consumi e le emissioni di circa il 59% riducendo la spesa annua da 915€ a 375€, ed una casa singola della stessa metratura nella stessa zona climatica potrebbe avere una riduzione dei consumi ed emissioni pari al 64%. Più lievi ma ugualmente significative le percentuali di risparmio ottenibili per case singole ed appartamenti condominiali di circa 100 mt al Sud e nelle Isole, dove il risparmio sarebbe rispettivamente del 50% e 41%.

Il decalogo Isolando, di facile lettura, riporta gli di esempi pratici studiati tenendo conto delle differenze geografiche e climatiche del nostro paese, informerà il cittadino su come è possibile isolare dal punto di vista termico e acustico la propria abitazione, quanto risparmiare, quali sono le nuove normative in tema di certificazione energetica e cosa si deve fare per accedere alle detrazioni fiscali. Il decalogo sarà distribuito nelle oltre 200 piazze presidiate da Legambiente e in occasione di tutti gli altri eventi promossi nell’ambito della Settimana Amica del Clima.

Entro la fine di questo mese saranno date da parte dell’Agenzia delle Entrate le disposizioni sull’iter da seguire per ottenere le incentivazioni fiscali del 55%, che sono ora detraibili in cinque anni, mentre in precedenza prevedevano un periodo di detraibilità variabile da tre a dieci anni.

Ma è importante anche sottolineare che, nonostante l’abolizione dell’obbligo di allegare la certificazione energetica all’atto di compravendita di interi immobili o di singole unità immobiliari come previsto dall’emendamento all’art. 35. del DLgs 112/08 e le relative sanzioni, sussiste comunque l’obbligo di redigerlo.

Isolando è la prima Campagna nazionale di informazione e sensibilizzazione sull’importanza dell’isolamento termico degli edifici, di cui testimonial è Mario Tozzi, e che gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di Cittadinanzattiva e di ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), ANACI (Associazione nazionale Amministratori di Condominio) e KyotoClub.

Fonte: Legambiente
isolando campagna legambiente

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
27/05/2020

Seafire Resort: l’eco-resort di lusso che strizza l’occhio all’ambiente

Oltre al comfort e al lusso dei suoi spazi, il resort sostenibile presenta diverse caratteristiche ecologiche, tra cui energia solare, illuminazione a led, materiali da costruzione riciclati, piante autoctone e persino una illuminazione turtle ...

22/05/2020

Rispetto della tradizione e innovazione

Sono iniziati a Bolzano i lavori di costruzione dell'albergo La Briosa. Il progetto firmato dagli architetti Felix Perasso e Daniel Tolpeit unisce sapientemente il rispetto delle tradizioni altoatesine e un design innovativo     Tradizione e ...

15/05/2020

Progettata a Dallas la parete verde più alta del Nord America

La società di investimenti Rastegar Property Company ha annunciato l'intenzione di realizzare a Dallas la parete verde vivente più alta del Nord America sulla facciata di un grattacielo di 26 piani.   a cura di Tommaso ...

05/05/2020

The Rainbow Tree: il grattacielo in legno con la doppia certificazione ambientale

La città di Cebu nelle Filippine ospita uno dei progetti architettonici più innovativi mai realizzati. L’uso combinato del legno con le tecniche di progettazione bioclimatica passiva e con le fonti rinnovabili, riduce la sua impronta di ...

04/05/2020

Rice House: alimentare l’economia circolare con la paglia di riso

Nell’ambito di un incontro virtuale organizzato dall’università di Pavia l’Architetto Tiziana Monterisi ha spiegato i principi che governano Rice House, start up nata dalla ricerca di soluzioni sostenibili e alternative ...

28/04/2020

Le proposte di Rete IRENE per rilanciare la filiera dell’edilizia post coronavirus

Rete IRENE ha avanzato, attraverso la pubblicazione di un Manifesto, 10 proposte concrete e specifiche finalizzate al rilancio della filiera edilizia per il post-emergenza da coronavirus.     La situazione con la quale l’Italia si ...

09/04/2020

Una galleria d’arte che produce energia dalla forza delle onde

La costa di Sochi, in Russia, potrebbe ospitare la Hydroelectric Sculpture Gallery, una galleria d’arte parzialmente sommersa. Oltre ad essere autosufficiente, grazie all’energia prodotta dal moto ondoso soddisferà ...

03/04/2020

Dune House, una casa vacanze nelle dune del Massachusetts

Una casa vacanze scolpita nelle dune di sabbia, completamente autosufficiente dal punto di vista energetico che conta sulla raccolta e riciclo dell’acqua piovana. Iper sostenibile per invertire il contributo dell’edilizia al cambiamento climatico, ...