IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > La ricostruzione eco sostenibile dell'asilo di Finale Emilia

La ricostruzione eco sostenibile dell'asilo di Finale Emilia

KRANNICH SOLAR

A Finale Emilia, uno dei paesi più colpiti dal terribile sisma del 20 e 29 maggio scorsi, la maggior parte delle strutture, in particolare scuole, palazzi storici e chiese, hanno subito forti danni e dopo il terremoto non hanno più avuto la possibilità di riprendere le normali attività.
FederlegnoArredo a 2 mesi dal terremoto ha presentato un importante progetto di costruzione del nuovo complesso scolastico Sacro Cuore di Finale Emilia, sabato 6 ottobre c'è stata la presentazione ufficiale del cantiere.
Il complesso a regime ospiterà ben 240 bambini del paese, suddivisi tra le 2 sezioni di nido e le 6 sezioni di scuola materna. Il risultato sarà una struttura di oltre 1.600 mq. altamente ecologica, antisismica, e ad elevato risparmio energetico, realizzata interamente in legno, che coniuga tre diversi metodi costruttivi (pannelli X-Lam, pannelli a telaio, sistema MHM (Massive Holz Mauer).
La realizzazione del progetto è una testimonianza di una bella e forte esperienza di collaborazione fra diversi imprenditori e diversi enti pubblici con l'impegno di completare l'edificio entro la fine di novembre.
 
Per la realizzazione del progetto, FederlegnoArredo e le sue imprese stanno mettendo in campo sia risorse finanziarie che professionali. Molte aziende hanno aderito con entusiasmo alla realizzazione della nuova struttura ecologica e antisismica, la più grande opera donata in tutta la ricostruzione dell'Emilia. Tra queste Krannich Solar Italia, filiale italiana di uno dei più grandi distributori a livello mondiale di sistemi fotovoltaici, con sede principale in Germania, che fornirà il materiale per la realizzazione dell'impianto fotovoltaico grazie alla collaborazione  di alcuni partner quali Axitec per i moduli fotovoltaici, K2 per le strutture di montaggio e PowerOne per gli inverter.  "Il progetto di Federlegno ci ha subito coinvolti - commenta Silvano Polidori, General Manager di Krannich Solar Italia - l'installazione di un impianto fotovoltaico su un'opera così altamente ecologica e a elevato risparmio energetico era un'opportunità imperdibile per dare concretezza alla vision aziendale che crede in un futuro 100% rinnovabile. Attraverso l'energia fotovoltaica garantiamo un futuro sicuro, ecologico e rispettoso dell'ambiente ai nostri bambini".
Il sistema di riscaldamento prevede 30 corpi radianti Zehnder Charleston messi a disposizione dall'azienda svizzera. 

 
 "La nostra scommessa" ha dichiarato il presidente di FederlegnoArredo Roberto Snaidero "è di riuscire a completare la costruzione entro il prossimo autunno, a poche settimane dall'inizio del nuovo anno scolastico. Sono orgoglioso di questa iniziativa perché è una grande testimonianza del fatto che il nostro ‘fare impresa' ha sempre come prospettiva il bene comune e lo sviluppo del nostro - nonostante tutto - amato paese".
 
In occasione di MADE expo 2012, FederlegnoArredo ha allestito una mostra (Reception pad. 5/7) all'interno della quale è stato possibile conoscere da vicino tutti i particolari del progetto e lo status delle attività, grazie a immagini e video dei lavori in corso, un plastico 50x70 cm del progetto complessivo e una straordinaria testimonianza dei bambini di Finale Emilia che per l'occasione hanno messo in mostra alcuni loro disegni dedicati al nuovo complesso scolastico.
 
Il progetto ha bisogno di molti contributi. E' possibile sostenerlo attraverso una donazione indicando nella causale "Progetto Asilo Sacro Cuore di Finale Emilia"
Versamento presso il cc intestato a: Associazione "ERGA OMNES - Onlus" Indirizzo: Via F.lli Bonacatti, 47 - 41034 Finale Emilia (MO) IBAN: IT 81T0521611010000000017638

Progetto ricostruzione asilo Finale Emilia
Progetto ricostruzione asilo Finale Emilia
Progetto ricostruzione asilo Finale Emilia
Progetto ricostruzione asilo Finale Emilia
La ricostruzione eco sostenibile dell'asilo di Finale Emilia
La ricostruzione eco sostenibile dell'asilo di Finale Emilia
Allestimento in occasione del Made
Mostra dedicata al nuovo asilo in occasione del Made

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
14/11/2019

A Praga il grattacielo più alto della città ispirato ai cambiamenti climatici

Soprannominato TOP TOWER, il progetto di grattacielo dalla visione apocalittica sui cambiamenti climatici ha suscitato non poche polemiche per il suo forte impatto visivo: l’edificio incorpora una grande nave alla deriva durante un ...

13/11/2019

A ZHA il progetto dell’hub ferroviario di Tallin

Il progetto del nuovo terminal di Ülemiste in Estonia verrà realizzato dallo studio londinese di Zaha Hadid Architects. Sarà il punto di partenza della linea Rail Baltic, la ferrovia di 870 chilometri che unirà la capitale estone al ...

12/11/2019

Svezia: il primo museo della scienza a emissioni zero alimentato da energia a pedale

Visitare il museo e pedalare per alimentarlo. La città universitaria di Lund, in Svezia, ospiterà il primo museo della scienza alimentato esclusivamente dall’energia solare e dall’energia cinetica prodotta dalle pedalate delle ...

08/11/2019

Seconda certificazione Leed Platinum per il grattacielo Intesa Sanpaolo

Dopo aver ottenuto nel 2015 la certificazione Leed Platinum, il grattacielo Intesa Sanpaolo di Torino è il primo in Europa ad aver ricevuto la seconda certificazione LEED Platinum per la categoria ‘gestione sostenibile ...

07/11/2019

Benessere e comfort avvolti nel legno

Una casa sull'albero realizzata secondo i criteri della bioedilizia che invita a vivere a contatto con la natura protetti dai rami di un meraviglioso Nussbaum. A breve sul tetto sarà installato un impianto fotovoltaico con sistema di ...

06/11/2019

Tecla, la casa sostenibile in 3d di Mario Cucinella

È il modello innovativo di habitat eco-sostenibile in stampa tridimensionale frutto della collaborazione dello studio bolognese e Wasp. Si basa sulla circolarità del processo costruttivo con materiali riutilizzabili e riciclabili. Alla ...

29/10/2019

In Costa Rica realizzata una casa con impronta zero di carbonio

Lungo la costa meridionale della Costa Rica, in un clima torrido e umido, sorge lo straordinario edificio caratterizzato da controllo passivo del clima grazie alla ventilazione naturale e sistema frangisole.   a cura di Tommaso ...

23/10/2019

Una nuova sede green ed ecosostenibile per Alperia

La nuova sede del Gruppo Alperia rappresenta un tassello importante in un più ampio progetto, replicabile in tutta la penisola, di trasformazione di Merano nella “città del futuro”, con un centro urbano ...