IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > La voce verde dell'architettura mondiale

La voce verde dell'architettura mondiale

Tre giardini verticali all'ingresso e, al termine della mostra, i visitatori si trovano di fronte a una parete d'erba, quadri vegetali e piante tropicali. Nel mezzo di Green Life, invece: progetti, materiali, informazioni su un modo di pensare, costruire e volere una architettura che si avvale della più avanzata tecnologia per tutelare l'ambiente. "Abbiamo fatto questa mostra anche per stimolare i progettisti che dovranno realizzare l'Expo a Milano": delinea anche così il proprio impegno Maria Berrini, che, con Aldo Colonetti, Fulvio Irace, Franco Origoni, Andrea Poggio, è tra i curatori della prima e unica mostra, in Europa, che illustra progetti di quartieri e di singoli edifici d'elezione (ma anche tecnologie e materiali) pensati e costruiti con criteri di riguardo ambientale. Presentata da Triennale di Milano, Legambiente, Istituto di Ricerche Ambiente Italia, e con il patrocinio del Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali, Green Life la si può apprezzare, andando in Triennale, sino al 28 marzo 2010 (ha inaugurato lo scorso giovedì 4 febbraio 2010).

Si possono vedere i progetti di: Thomas Herzog, con Soka Bau; Norman Foster, con le Vivaldi Towers di Amsterdam; Renzo Piano, con la California Academy of Sciences a San Francisco; Richard Rogers con il nuovo aeroporto di Barajas (tutti architetti che si sono fatti promotori, con altri progettisti, già nel 1996, della Carta Europea per l'Energia Solare nell'Architettura e nella Pianificazione Urbanistica). Sono esposti anche i lavori di Steven Holl, a Pechino, di Mario Cucinella, in Cina, di Stefan Behnisch, a Boston, di FARE Studio, in Burkina Faso, di Matteo Thun & Partners, a Milano, ma anche il Piano del verde di Milano (e molti altri). E gli interventi, corredati di accurata documentazione tecnica, di edilizia sostenibile a Amsterdam, Amburgo, Barcellona, Stoccolma, Strasburgo, Friburgo, Vienna, Zurigo. I criteri di selezione dei progetti e degli interventi sono stati modulati in accordo con i parametri del Green Building Council degli Stati Uniti e del Green Building della Commissione europea.  

C'è anche una sezione della mostra dedicata ai nuovi materiali: si vedono esposti i prodotti ecocompatibili di Italcementi ("cemento trasparente", "cemento termico", "cemento mangiasmog"); è espresso il contributo di BASF (tra l'altro, nel febbraio del 2008, BASF ha presentato - prima società al mondo a farlo - un bilancio approfondito delle proprie emissioni a gas serra che copre l'intero ciclo di vita dei prodotti); non mancano gli apporti di Electrolux, di Tecnostrutture, di 3M, di Electro Solar e di Tecology. 

Ma cos'è davvero, infine, Grenn Life? La risposta più accurata a questa domanda si recupera da quanto dice Maria Berrini: "La sfida, gli attori in gioco, la transizione in corso e quella ancora da venire è ciò che si è cercato di rappresentare con la serie di casi documentati" in questa mostra. "Una selezione dedicata alle aree urbane e agli architetti che hanno saputo darsi una visione del futuro, hanno cercato di adottare strategie coraggiose, hanno messo in atto soluzioni concrete per un'architettura più sostenibile. L'intento è quello di esemplificare ciò che nel mondo è già stato realizzato, per dimostrare ciò che già oggi è possibile fare e per renderlo accessibile a vasta scala".

Nell'odierno pelago dell'ecosostenibilità (il tema, e non si sa fino a che punto rallegrarsene, è di moda), la mostra è una prospettiva realmente aperta a fatti concreti, a vere dimostrazioni di ciò che è possibile fare. In Triennale c'è il frammento più qualificato dell'architettura e della tecnologia mondiali: si spera che sia un impulso che operi per produrre ispirazione in tutti (anche in Italia).

Fabrizio Parati
Il Kraanspoor, in un ex cantiere navale di Amsterdam: un edificio per uffici trasparente che usa come basamento una piattaforma per gru in calcestruzzo
Il Green Lighthouse ospita gli uffici amministrativi dell'Universit di Copenhagen
Il Linked Hybrid, complesso residenziale di Steven Holl Architects

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
11/02/2019

Nel 2017 il 18,3% dei consumi in Italia coperti da rinnovabili

Nel 2017 gli 787.000 impianti a fonti rinnovabili presenti in Italia hanno coperto il 35% della produzione lorda di energia. Il Rapporto del GSE.     Cresce il ruolo delle rinnovabili in Italia, nel 2017 infatti il 18.3% dei consumi energetici ...

08/02/2019

Gli ultimi 4 anni sono stati i pi caldi di sempre

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite António Guterres ha chiesto un'azione urgente per il clima, mentre l'agenzia meteorologica dell'ONU conferma il record di riscaldamento globale     Dopo l'allarme lanciato dal rapporto ...

08/02/2019

Il progetto dellasilo di MAD Architects a Pechino tra passato e futuro

Non un semplice asilo, ma un incredibile progetto architettonico: lo studio MAD Architects è la prestigiosa firma del nuovo Courtyard Kindergarten, il cui progetto verrà ultimato nel 2019   a cura di Fabiana ...

07/02/2019

La crescita di fotovoltaico ed eolico in Europa

Agora Energiewende e Sandbag hanno presentato la valutazione annuale del sistema elettrico dell'UE per il 2018: lo scorso anno l'elettricità rinnovabile ha ridotto del 5% le emissioni di CO2 nel settore energetico dell'Unione, con la progressiva ...

06/02/2019

Le citt diventano intelligenti e sostenibili

Presentati al Klimahause di gennaio gli interventi realizzati a Bolzano e Innsbruck nell’ambito del progetto Sinfonia: edifici riqualificati, fonti rinnovabili, migliorie alla rete di teleriscaldamento     I risultati del progetto europeo ...

06/02/2019

Pareti in legno, performanti ed ecosostenibili

Nell’edilizia in legno c’è molta attenzione all’eco sostenibilità. Lo testimoniano le varie proposte presenti a Klimahouse, attente all’efficienza energetica   a cura di Andrea Ballocchi       Il ...

06/02/2019

Presentata in Commissione UE la proposta per il Piano nazionale integrato Energia e Clima

Una nota del Ministero dell'Ambiente fa sapere che la proposta di Piano Nazionale Energia e Clima è stata presentata in Commissione UE: al 2030 rinnovabili al 30% e riduzione dei consumi energetici del 43%.     Il Piano stabilisce le ...

05/02/2019

A che punto la tecnologia digitale nella filiera dell'energia?

A Milano il 14 febbraio la presentazione del Digital Energy Report per fare il punto su potenziale delle tecnologie digitali, con particolare attenzione a smart city e smart community     L'Energy&Strategy Group del Politecnico di ...