IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > La voce verde dell'architettura mondiale

La voce verde dell'architettura mondiale

Tre giardini verticali all'ingresso e, al termine della mostra, i visitatori si trovano di fronte a una parete d'erba, quadri vegetali e piante tropicali. Nel mezzo di Green Life, invece: progetti, materiali, informazioni su un modo di pensare, costruire e volere una architettura che si avvale della più avanzata tecnologia per tutelare l'ambiente. "Abbiamo fatto questa mostra anche per stimolare i progettisti che dovranno realizzare l'Expo a Milano": delinea anche così il proprio impegno Maria Berrini, che, con Aldo Colonetti, Fulvio Irace, Franco Origoni, Andrea Poggio, è tra i curatori della prima e unica mostra, in Europa, che illustra progetti di quartieri e di singoli edifici d'elezione (ma anche tecnologie e materiali) pensati e costruiti con criteri di riguardo ambientale. Presentata da Triennale di Milano, Legambiente, Istituto di Ricerche Ambiente Italia, e con il patrocinio del Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali, Green Life la si può apprezzare, andando in Triennale, sino al 28 marzo 2010 (ha inaugurato lo scorso giovedì 4 febbraio 2010).

Si possono vedere i progetti di: Thomas Herzog, con Soka Bau; Norman Foster, con le Vivaldi Towers di Amsterdam; Renzo Piano, con la California Academy of Sciences a San Francisco; Richard Rogers con il nuovo aeroporto di Barajas (tutti architetti che si sono fatti promotori, con altri progettisti, già nel 1996, della Carta Europea per l'Energia Solare nell'Architettura e nella Pianificazione Urbanistica). Sono esposti anche i lavori di Steven Holl, a Pechino, di Mario Cucinella, in Cina, di Stefan Behnisch, a Boston, di FARE Studio, in Burkina Faso, di Matteo Thun & Partners, a Milano, ma anche il Piano del verde di Milano (e molti altri). E gli interventi, corredati di accurata documentazione tecnica, di edilizia sostenibile a Amsterdam, Amburgo, Barcellona, Stoccolma, Strasburgo, Friburgo, Vienna, Zurigo. I criteri di selezione dei progetti e degli interventi sono stati modulati in accordo con i parametri del Green Building Council degli Stati Uniti e del Green Building della Commissione europea.  

C'è anche una sezione della mostra dedicata ai nuovi materiali: si vedono esposti i prodotti ecocompatibili di Italcementi ("cemento trasparente", "cemento termico", "cemento mangiasmog"); è espresso il contributo di BASF (tra l'altro, nel febbraio del 2008, BASF ha presentato - prima società al mondo a farlo - un bilancio approfondito delle proprie emissioni a gas serra che copre l'intero ciclo di vita dei prodotti); non mancano gli apporti di Electrolux, di Tecnostrutture, di 3M, di Electro Solar e di Tecology. 

Ma cos'è davvero, infine, Grenn Life? La risposta più accurata a questa domanda si recupera da quanto dice Maria Berrini: "La sfida, gli attori in gioco, la transizione in corso e quella ancora da venire è ciò che si è cercato di rappresentare con la serie di casi documentati" in questa mostra. "Una selezione dedicata alle aree urbane e agli architetti che hanno saputo darsi una visione del futuro, hanno cercato di adottare strategie coraggiose, hanno messo in atto soluzioni concrete per un'architettura più sostenibile. L'intento è quello di esemplificare ciò che nel mondo è già stato realizzato, per dimostrare ciò che già oggi è possibile fare e per renderlo accessibile a vasta scala".

Nell'odierno pelago dell'ecosostenibilità (il tema, e non si sa fino a che punto rallegrarsene, è di moda), la mostra è una prospettiva realmente aperta a fatti concreti, a vere dimostrazioni di ciò che è possibile fare. In Triennale c'è il frammento più qualificato dell'architettura e della tecnologia mondiali: si spera che sia un impulso che operi per produrre ispirazione in tutti (anche in Italia).

Fabrizio Parati
Il Kraanspoor, in un ex cantiere navale di Amsterdam: un edificio per uffici trasparente che usa come basamento una piattaforma per gru in calcestruzzo
Il Green Lighthouse ospita gli uffici amministrativi dell'Universit di Copenhagen
Il Linked Hybrid, complesso residenziale di Steven Holl Architects

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
25/09/2018

Qualche consiglio per risparmiare sulle bollette della luce

Prima di tutto passare a lampadine LED certo. Ma non solo. Ci sono piccoli accorgimenti che aiutano a evitare sprechi e risparmiare in bolletta     Come sappiamo dal 1 settembre le lampadine alogene sono andate in pensione: è entrata ...

20/09/2018

Il Brasile punta su eolico e fotovoltaico

Un mercato sempre più interessante e che si è posto obiettivi ambiziosi nell’ambito delle tecnologie energetiche intersettoriali con particolare attenzione alle energie rinnovabili     Il Brasile, terzo mercato al mondo per ...

18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...

18/09/2018

Nuovo brevetto per pompa di calore elio-assistita

Il Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano ha brevettato una nuova pompa di calore che unisce la tecnologia tradizionale di tipo aria-acqua con quella dei pannelli solari ibridi fotovoltaici termici     Le pompe di calore elettriche ...

14/09/2018

Opportunit e regole negli interventi di riqualificazione per accedere alle detrazioni fiscali

Il presente articolo ha l’obiettivo di sintetizzare le opportunità e le regole principali da seguire per poter ottenere gli incentivi per gli interventi di riqualificazione. Normativa di riferimento e procedura da seguire   a ...

12/09/2018

Una serra sul tetto per coltivare con il sistema dellacquaponica

Un virtuoso esempio di agricoltura urbana è stato realizzato in Belgio sul tetto di un edificio in attività: sui 4.000 mq di copertura si può coltivare, grazie all’innovativo sistema dell’acquaponica. Derbigum ...

11/09/2018

Hong Kong ospiter Aero Hive, il grattacielo che respira

Lo studio di architettura Midori Architects ha vinto il premio Skyhive Skyscraper Challenge con il progetto futuristico Aero Hive. Due grattacieli progettati per adattarsi alle sfide del clima locale e ridurre la CO2 nell’aria.   a cura di ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...