IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Le rinnovabili tra le eccellenze del made in Italy

Le rinnovabili tra le eccellenze del made in Italy

Oltre al cibo, alla moda e al design, il Paese scopre un altro settore importante per esportare all'estero le eccellenze italiane: l'industria delle rinnovabili.
A sostenerlo il Gestore dei Servizi Energetici - la società guidata da Emilio Cremona e Nando Pasquali - durante la presentazione del IX Forum Annuale del Comitato  Leonardo tenutosi a Roma in Campidoglio.
Nel corso del Convegno sono stati presentati i risultati di un sondaggio condotto dall'Istituto con l'obiettivo di delineare l'immagine e la percezione del Made in Italy all'estero, con particolare attenzione a due mercati di riferimento (Cina e Stati Uniti).
La ricerca è stata integrata da un focus sul settore delle energie rinnovabili presentato dal GSE in cui è emerso che il mercato nazionale, sostenuto dagli impegni comunitari, può realmente costituire un trampolino di lancio per l'industria italiana in un settore le cui prospettive di crescita sono ampiamente confermate a livello globale.
Il timore di analisti e osservatori di riduzioni degli investimenti a causa della crisi economica e finanziaria internazionale si è dimostrato infondato: il comparto ha resistito meglio di molti altri settori industriali registrando una flessione di soli 6 punti percentuali nel 2009 rispetto all'anno precedente.
Questo risultato dimostra la solidità del settore ed è riconducibile principalmente alla vitalità dei mercati del sudest asiatico, Cina in particolare, i cui investimenti sono cresciuti del 25% circa rispetto all'anno precedente, compensando almeno in parte l'andamento negativo di Europa, Medio Oriente e Africa (-15%) da un lato, delle Americhe (-26%) dall'altro.
Allo scopo di identificare le prospettive di crescita più interessanti e le possibili aree di investimento, è utile dare uno sguardo alla valutazione dei potenziali a medio
termine (2020), per le differenti tecnologie energetiche rinnovabili a livello mondiale (fonte IEA)
.
A livello globale, le maggiori prospettive di sviluppo per le rinnovabili sono in Cina ed Europa; tra i Paesi europei spicca il potenziale realizzabile in Francia, Germania, Spagna; buone e addirittura superiori a quelle indicate nel Piano di Azione Nazionale sono anche le prospettive di sviluppo per le rinnovabili in Italia.
Attualmente i settori di business italiani, per fonte rinnovabile, maggiormente consolidati sono:
biomasse: Il settore industriale maggiormente coinvolto è quello della termotecnica;
• eolico: Il settore industriale maggiormente coinvolto è: il meccanico per l'onshore e l'elettrico per l'off-shore;
• solare: i punti di forza dell'industria italiana sono l'installazione; la produzione di inverter; i serbatoti di accumulo; la componentistica idraulica ed elettrica; le
centraline. Il settore industriale maggiormente coinvolto è quello chimico, mentre tra le nuove opportunità di business ci sono il solare termodinamico e il film sottile;
• geotermico: l'Italia ha la leadership a livello globale, soprattutto nel settore delle perforazioni. Tra le nuove opportunità di business c'è lo sfruttamento di rocce calde secche, mentre il settore industriale maggiormente coinvolto è quello minerario;
• idrico: tra le nuove opportunità di business c'è il mini-hydro e il micro-hydro; le aziende italiane, in molti casi grandi gruppi quotati in borsa, sono spesso presenti nei principali progetti mondiali, soprattutto in Africa e Sud America; il settore industriale maggiormente coinvolto è quello edile.
 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
05/10/2018

- 17% per fotovoltaico, eolico e idroelettrico nei primi 8 mesi del 2018

Anie Rinnovabili ha pubblicato l'Osservatorio FER di agosto che mostra ancora un calo, -17%, delle installazioni nei primi 8 mesi dell'anno rispetto al 2017.      Nel periodo gennaio-agosto 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, ...

03/10/2018

La Cina sperimenta per la prima volta finestre fotovoltaiche e isolanti

I ricercatori della South China University of Technology hanno sviluppato un prototipo di finestra fotovoltaica in grado di svolgere due funzioni differenti e molto importanti: produrre energia ed isolare termicamente.   a cura di Tommaso ...

28/09/2018

Blockchain al servizio della digital energy

Il settore energetico è protagonista di una vera e propria trasformazione digitale, verso un modello di produzione decentralizzata e distribuita di energia elettrica, in cui gli acquisti e le vendite di energia elettrica saranno certificati ...

28/09/2018

Le osservazioni di Anie Rinnovabili sullo schema di Decreto FER

ANIE Rinnovabili, che ha analizzato la bozza di Decreto ministeriale di incentivazione alle FER, esprime molta soddisfazione per la programmazione su base triennale e la possibilità di installazione di moduli fotovoltaici a seguito della bonifica da ...

24/09/2018

Detrazione del 50% per sistemi di accumulo collegati al fotovoltaico

L'Agenzia delle Entrate rispondendo all'interpello di un contribuente ha chiarito che l'acquisto di un sistema di accumulo collegato al fotovoltaico, sia contestuale che successivo all'installazione dell'impianto solare, dà diritto alla detrazione del ...

21/09/2018

Monitoraggio GSE delle fonti rinnovabili nelle regioni italiane

Il GSE ha pubblicato i dati statistici sui consumi di energia rinnovabile nelle Regioni italiane, con monitoraggio degli obiettivi burden sharing.        Ai sensi del Decreto Legislativo 28 del 3/3/11 e del Decreto 11/5/2015 del ...

11/09/2018

Bozza nuovo decreto rinnovabili con incentivi al fotovoltaico

Sta girando in questi giorni la bozza del nuovo Decreto Rinnovabili, già approvata da Ministro dello Sviluppo Economico, che prevede incentivi per gli impianti alimentati da rinnovabili, tra cui il fotovoltaico per il periodo 2018/2020 e introduce il ...

10/09/2018

A luglio le rinnovabili coprono il 36,6% della domanda di energia. In calo il fotovoltaico

A luglio 2018 la domanda di energia è aumentata dell’1,3% rispetto allo stesso mese del 2017. Tengono le rinnovabili grazie alla buona performance dell'idroelettrico (+13,9%); calano fotovoltaico, eolico e ...