IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > National Trade Building ad alta sostenibilità

National Trade Building ad alta sostenibilità

Il National Trade Building è un progetto ideato dallo Studio Marco Piva per la città di Harbin in Cina. Si tratta di un progetto innovativo poichè ricorre a un sistema modulare, con un disegno di ritmi di facciata che, come una texture, contiene giochi di riflessione tipici del vetro.

 

a cura di Silvia Giacometti

 

National Trade Building progetto Marco Piva in Cina

 

Il National Trade Building è un progetto pensato dallo Studio Marco Piva per la grande città di Harbin, capoluogo di Heilongjiang nella regione della Manciuria, in Cina. Questa città con circa 9 milioni di abitanti è caratterizzata da un clima molto rigido con temperature invernali che scendono fino a 40 gradi sottozero, mentre in estate mediamente si attestano sui 23 °C.

 

Le 4 torri del progetto National Trade Building dello Studio Marco Piva

 

Il progetto architettonico ha dovuto tenere in considerazione ovviamente queste condizioni climatiche e ambientali e considerare l’involucro come parte strategica del contenimento energetico. In questo senso, l’impegno maggiore per l’ideazione di questa opera è stato concentrato proprio nella progettazione delle facciate partendo dalle nuove tecnologie nel campo del vetro e dei sistemi di facciata

 

 Sistemi di facciata in vetro per il National Trade Building

 

Per il progetto del National Trade Building era stata selezionata una vetrata isolante termo-acustica che garantisse un isolamento termico eccellente (riducendo costi di riscaldamento ed effetto parete fredda), elevata illuminazione e ridotto ingresso di calore solare. All’interno è stata prevista inoltre una lastra di vetro stratificato acustico, che aggiungesse un fono isolamento di 43 decibel, essendo il tema del comfort acustico sempre più importante nella progettazione architettonica odierna in zone ad alto traffico. 

 

Illuminazione led per la facciata del National Trade Building 

L’incarico conferito allo Studio Marco Piva prevedeva una proposta per una nuova architettura iconica e al contempo sostenibile, a copertura della precedente, obsoleta e dismessa. Come parte strategica per il contenimento energetico è stato scelto l’involucro, dove il disegno delle facciate, che per logiche realizzative ed esigenze di interpiano prevedono un sistema modulare, è stato impostato per contenere i giochi di riflessione tipici del vetro. Inoltre, sono state concepite come collettori solari in grado di raccogliere l’energia in un sistema di pannelli fotovoltaici, dissimulati all’interno dei moduli di facciata.

 

Le 4 torri del progetto National Trade Building

 

Il progetto è costituito da 4 blocchi a torre, adibiti a hotel e residenze. La ristrutturazione ha richiesto ai progettisti non solo un drastico cambio d’immagine, ma che lo stesso diventasse un forte segnale nel territorio. Da questa forte esigenza di riconoscibilità è scaturita la scelta di apporre un ulteriore segno grafico alle facciate costituito dalla struttura esterna caratterizzata a vista, che imprime dei tagli diagonali.

 

Lo Studio Marco Piva firma il National Trade Building in Cina

 

Questi elementi diagonali in facciata hanno valenza estetica, funzionale e culturale. Sono infatti stati pensati come sistema dinamico di illuminazione Led ad alta efficienza energetica, per dare un tocco di esclusività al building anche di notte, prendendo come ispirazione i fasci di canne di bambù, per dare uno scenografico senso di eleganza e leggerezza al complesso, e un forte richiamo alla tradizione e cultura del territorio cinese.

 

Il National Trade Building illuminato di notte con lici Led

 

Scheda Progetto 

PROGETTISTA: Studio Marco Piva

CLIENTE: Helionjianj Construction Group Co.Ltd

LUOGO:  Harbin, Cina

ANNO: 2014

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
10/12/2018

L’edificio per uffici più sostenibile al mondo? Il Bullitt Center di Seattle

Realizzato quattro anni fa, il Bullitt Center di Seattle può vantare diverse tecnologie che l’hanno reso uno degli edifici più sostenibili al mondo. Certificato Living Building Challenge, per i prossimi 250 anni eviterà bollette ...

07/12/2018

Una foresta urbana a Treviso

A Treviso, di fronte al fiume Sile, dove un tempo sorgeva una struttura industriale in abbandono, lo studio Stefano Boeri Architetti ha realizzato un piccolo “bosco urbano” a misura della città   a cura di Claudia ...

28/11/2018

Il gioiello europeo di Pegognaga

Nel piccolo paese mantovano è stata realizzata la prima Passivhaus Plus di livello europeo. Una ristrutturazione di due edifici che ha seguito i principi della progettazione energeticamente sostenibile,  con un’attenzione insistente ...

23/11/2018

La casa del futuro efficiente e alimentata da rinnovabili de La Sapienza a Dubai

Il 28 novembre si svolgerà la cerimonia di chiusura e premiazione del Solar Decathlon Middle East 2018 a cui partecipa l’Università Sapienza di Roma con il progetto ReStart4Smart     Il Solar Decathlon Middle East ...

23/11/2018

La Torre di Controllo di Pininfarina e AECOM nel nuovo Aeroporto di Istanbul

Il concept della torre di Controllo disegnata da Pininfarina e AECOM del nuovo aeroporto di Istanbul mescola influenze provenienti dai settori aerospaziale e automotive con elementi evocativi della cultura turca. Un progetto che regala un nuovo elemento ...

21/11/2018

Architettura, sport e sostenibilità per la sede del Graafschap College

Il Graafschap College di Doetinchem ha aperto una nuova filiale nello zona dello  Sportpark. Un edificio moderno, indipendente dal punto di vista energetico grazie a fotovoltaico, illuminazione Led e solare termico    a cura di Tommaso ...

12/11/2018

La rinascita di Chernobyl: da nucleare, ad energia solare

A più di 30 anni dal disastro nucleare della centrale di Chernobyl, un impianto fotovoltaico da 1MW ha iniziato a produrre energia pulita che soddisfa il fabbisogno energetico di 2 mila abitazioni. Una rinascita per tutta la zona della vecchia ...

09/11/2018

Progetto di riqualificazione di un condominio con criteri di sostenibilità certificata

Da un iniziale problema di ammaloramento della facciata di un edificio con il distacco di alcune piastrelle, alla diagnosi energetica, alla riqualificazione efficiente dell’immobile, nel rispetto del progetto originario. L’intervento di ...