Advertisement
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Il nuovo waterfront di New York: un modello da seguire

Il nuovo waterfront di New York: un modello da seguire

Hunter’s Point è il nuovo lungomare della città di New York. Un quartiere vivace, culturale, che può contare su uno degli spazi verdi più estesi al mondo e con una vista mozzafiato sullo skyline di Manhattan

 

a cura di Tommaso Tautonico

 

Il nuovo waterfront di New York: un modello da seguire

 

La vecchia area industriale di Long Island ha un nuovo volto. Lo studio di architettura Arup si è occupato della riqualificazione dell’intera area con risultati spettacolari, degni dei migliori waterfront al mondo.

 

Hunter’s Point, questo il nome dell’area, comprende 44 mila metri quadri di parco pubblico sul mare e 120 mila metri quadri dedicati all’edilizia, con destinazioni diverse. Un progetto complesso, che ha coinvolto circa 70 enti, tra cui il Dipartimento di protezione ambientale, dei trasporti, della pianificazione urbana e parchi, i Vigili del fuoco, l’Agenzia per i trasporti metropolitani e la Commissione per la progettazione pubblica. Tutti soggetti consultati o coordinati durante le fasi di progetto.

 

Il nuovo waterfront di New York: un modello da seguire

Il nuovo waterfront: design e sostenibilità

L’intervento di riqualificazione di Hunter's Point a Long Island è stato suddiviso in diverse fasi.

 

La fase I, la realizzazione del parco, è stata conclusa e aperta al pubblico nel 2013. Comprende un parco giochi per bambini, campi da basket, una spiaggia urbana, spazi dedicati ai cani e un campo da gioco polivalente. Grazie ad una serie di elementi architettonici sopraelevati, dal parco è possibile godere di una splendida vista sull'East River e sullo skyline di Manhattan.

 

Il nuovo parco pubblico sul mare a New York

 

La Fase 2, inaugurata nel giugno 2018, è stata pensata per offrire spazi pubblici a chiunque voglia interrompere i ritmi frenetici della metropoli e ritagliarsi momenti di tranquillità. Il progetto comprende 5 mila unità abitative, di cui il 60% sarà dedicato a famiglie con medio reddito, spazi commerciali, due scuole e spazi pubblici di ritrovo.

 

Nella riqualificazione dell’area industriale, Arup ha voluto implementare misure di sostenibilità. Il parco urbano è stato concepito tenendo conto dei futuri modelli di inondazione dell’East River, per cui sono stati realizzati sistemi di trasporto delle acque piovane, sistemi di drenaggio e aree di bioritenzione a bordo strada. Gli uffici del parco, così come le strutture dedicate alla sua manutenzione sono dotati di pannelli fotovoltaici e sono stati realizzati secondo gli standard previsti dalla certificazione LEED – silver.


È un grande onore lavorare a un progetto come questo per la gente di New York e in particolare per il quartiere di Hunter's Point” dichiara Tom Kennedy di Arup. “Riqualificare le aree dismesse della nostra città, densamente popolata, è una parte incredibilmente importante della nostra responsabilità sociale come designer a New York. Il nuovo progetto di Hunter's Point ha fornito l'occasione perfetta per concedere alle persone la possibilità di esplorare un zona abbandonata e godersi il nuovo lungomare della città”.

 

img by arup.com

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/04/2019

UniCredit, Eni gas e luce e Harley&Dikkinson insieme per la riqualificazione energetica

Eni gas e luce con il contributo di Harley&Dikkinson mette a disposizione CappottoMio, un servizio dedicato appositamente alla riqualificazione energetica e agli interventi per la sicurezza sismica degli edifici condominiali.   A cura di Fabiana ...

17/04/2019

Impianti fotovoltaici, grazie agli incentivi crescono le offerte nel settore rinnovabili

Negli ultimi mesi, è crescente la richiesta di nuove offerte per il settore delle energie rinnovabili. Secondo ricerche autorevoli, le persone prendono coscienza sia della necessità di uno sviluppo sostenibile, sia è sempre ...

16/04/2019

La microcogenerazione a celle a combustibile, questa sconosciuta!

E' un settore dall'enorme potenziale troppo spesso ancora sottovalutato. Ora il progetto europeo PACE aiuterà lo sviluppo di questa tecnologia che genera in maniera sostenibile energia termica ed ...

10/04/2019

La strada più vantaggiosa per combattere il surriscaldamento? Le energie rinnovabili

Uno studio internazionale, cui ha partecipato l'Università di Firenze, ha messo a confronto l'investimento necessario per la realizzazione di impianti fotovoltaici ed eolici con quello richiesto per realizzare nuove tecniche di ...

08/04/2019

Il padiglione sostenibile MultiPly al Salone del Mobile

Il padiglione alto dieci metri a impatto ambientale zero realizzato in tulipier americano tra i protagonisti del FuoriSalone, dall'8 al 19 aprile nel cortile dell'Università degli Studi di Milano      Fra i principali eventi della ...

05/04/2019

La corsa delle rinnovabili italiane per soddisfare il 28% dei consumi al 2030

Anche se l’Italia dipende molto dall’estero per le importazioni di combustibili fossili, la quota delle rinnovabili nella produzione elettrica è passata dal 17% del 2007 al 36%. Il MED & Italian Energy ...

04/04/2019

Bioedilizia, bene il comparto delle case in legno, belle ed efficienti

Quello delle case in legno è un settore in controtendenza rispetto al mercato delle costruzioni: l'Italia, con un valore di 1,3 miliardi di euro è il quarto produttore in Europa. Il made in Italy sempre più apprezzato anche ...

02/04/2019

I Giardini di Leonardo, tra natura, arte e architettura

In occasione del Salone del Mobile di Milano torna la XIX edizione di Green Island nel quartiere Isola, un percorso botanico e sensoriale di eco-design dedicato quest'anno a celebrare Leonardo Da Vinci     Nella settimana dal 9 al 14 aprile ...