IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Le pale eoliche: energia green per salvare il pianeta

Le pale eoliche: energia green per salvare il pianeta

L’energia eolica è l’energia che si ottiene sfruttando la forza del vento, è una delle energie rinnovabili e alternative più diffuse ed efficienti, ed è totalmente green ed ecosostenibile poiché non produce inquinamento. I cosiddetti parchi eolici possono essere composti da diverse centinaia di singoli generatori eolici, o più comunemente pale eoliche, distribuiti su una superficie più o meno estesa, ma la terra tra le turbine può essere utilizzata anche per scopi agricoli o altro.

 

Le pale eoliche: energia green per salvare il pianeta

 

Le pale degli impianti eolici cominciano a muoversi quando il vento raggiunge la velocità minima di avvio. Il vento fa girare il rotore e la rotazione viene trasferita ad un generatore elettrico che trasforma l’energia di rotazione prodotta in energia elettrica.

 

L’energia elettrica prodotta viene convogliata nei cavi che si trovano all’interno della torre e che la immettono nella rete elettrica. Gli impianti eolici producono energia elettrica senza immettere nell’aria anidride carbonica.

I collettori rotanti

Per le pale eoliche l'esigenza di trasferire potenza e segnali elettrici di controllo dal pilone ancorato a terra alla navicella della turbina eolica, viene soddisfatta dall’impiego di collettori rotanti, componenti elettromeccanici (chiamati anche slip rings) in grado di trasmettere potenza e segnali elettrici in modo continuativo -da una parte statica ad una in rotazione o viceversa- per strisciamento di due parti, quali ad esempio spazzole in rame e anelli rivestiti in oro.

 

La struttura esterna dei collettori rotanti elettrici della serie SVTS E garantisce stabilità meccanica, protezione verso le interferenze elettromagnetiche, prestazioni stabili al variare della temperatura ambiente e un grado di protezione IP65.

 

In passato venivano impiegate spazzole a carbone che implicano l’uso di lubrificanti oleosi, notevole ingombro, una rapida usura, manutenzione programmata dovuta alla produzione di polveri di carbone per l'usura delle spazzole che possono peggiorare i segnali elettrici. Ciò che caratterizza i collettori rotanti di nuova generazione è la tecnologia impiegata per la trasmissione.

 

Questo tipo di collettori impiega la tecnologia a spazzole multifilari con metalli preziosi, che non necessitano di lubrificante, hanno un ingombro ridotto, non necessitano manutenzione e, per ultimo, l'usura delle spazzole e la polvere generata sono notevolmente inferiori, permettendo così durate maggiori.

 

Un altro punto nodale che migliora la qualità dei segnali è intrinseco nella struttura delle spazzole multifilari, infatti, i punti di contatto sono proporzionali al numero di fibre.

Ulteriore plus di suddetta tecnologia è la resistenza a sovraccarichi di breve periodo, di norma circa 2 volte superiori ai collettori con spazzole a carbone.

 

La generazione di energia rinnovabile è sempre più una necessità e tra le fonti di green power quella prodotta dalle turbine eoliche rappresenta la soluzione più promettente; per il futuro si stima un incremento del 30% all'anno.

 

In una pala eolica possiamo mettere in evidenza un gran numero di componenti, tra cui la navicella, che costituisce il cuore pulsante della macchina, infatti raccoglie il generatore, i moltiplicatori di giri, i freni, gli attuatori del pitch control e del yaw control, il rotore, costituito dal gruppo di pale rotanti, dal mozzo, dall’albero e dal meccanismo del pitch control, la torre di sostegno, sistemi di misura, sistemi di controllo e sistemi accessori.

 

Le pale eoliche non provocano danni all’ambiente e possono, potenzialmente, essere impiegate all’infinito.

 

È stato stimato che, entro il 2030, l’energia eolica permetterà di risparmiare, solo negli Stati Uniti, 30 trilioni di bottiglie d’acqua. In linea con il trend a livello mondo, anche in Italia il vento è una risorsa per la produzione di energia elettrica green sempre più utilizzata. Nella nostra penisola è infatti possibile trovare oltre 100 parchi eolici, per un totale di energia prodotta di 2,5 GW, facendo classificare l’Italia come il quinto Paese in Europa per capacità eolica installata.

 

La produzione di energia elettrica e termica generata partendo dall’utilizzo delle fonti rinnovabili, oltre a consentire un significativo risparmio in bolletta, è in grado di ridurre gli agenti inquinanti presenti nell’atmosfera, facendo del bene all’ambiente.

TEMA TECNICO:

Eolico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/09/2019

IEA: per le rinnovabili crescita a due cifre nel 2019

Secondo l'Agenzia Internazionale per l'Energia, nel 2019, dopo lo stallo dello scorso anno, saranno installati 200 GW di nuova capacità rinnovabile, grazie soprattutto a eolico e fotovoltaico     L'aumento della capacità di ...

04/09/2019

Decreto FER1: il GSE pubblica il regolamento operativo

Il Decreto FER1, entrato in vigore lo scorso 10 agosto, prevede nuovi incentivi per le fonti rinnovabili, per un totale di 8.000 MW. Il GSE ha pubblicato sul proprio sito utili chiarimenti e il Regolamento Operativo per l'iscrizione ai ...

14/08/2019

Eolico offshore: 200GW di capacitÓ entro il 2030

Il Global Wind Energy Council ha pubblicato la prima edizione del Global Offshore Wind Report, che fornisce un'analisi completa delle prospettive del mercato eolico offshore a livello globale. 2 gli scenari ipotizzati     La prima edizione del ...

02/08/2019

+ 5% per le rinnovabili da gennaio a maggio

In crescita nei primi 5 mesi del 2019 le installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico che nel complesso a fine maggio 2019 raggiungono 285 MW. +22% per il fotovoltaico. L'Osservatorio di Anie Rinnovabili      Nel ...

22/07/2019

Monitoraggio GSE delle fonti rinnovabili nelle regioni italiane

Il GSE ha pubblicato i dati statistici sui consumi di energia rinnovabile nelle Regioni italiane, con monitoraggio degli obiettivi burden sharing. Ne emerge una fotografia positiva: la maggior parte delle Regioni ha superato i target al 2020. Liguria e ...

17/06/2019

11 milioni di persone occupate nelle energie rinnovabili

Pubblicato un nuovo Report di Irena: in crescita gli occupati nelle energie rinnovabili (lo scorso anno erano 10,3 milioni). Un maggior numero di paesi ha sfruttato i vantaggi socioeconomici della transizione energetica. Il fotovoltaico occupa un terzo ...

30/05/2019

Le rinnovabili in Italia crescono, ma non abbastanza

Pubblicato da Anie Rinnovabili l'Osservatorio FER di Marzo 2019: nel complesso fotovoltaico, eolico e idroelettrico arrivano a 145 MW, in crescita del 5% rispetto al 2018. +18% le installazioni fotovoltaiche. Troppo lontani gli obiettivi al ...

08/05/2019

In calo nel primo bimestre le installazioni FER

Fra gennaio e febbraio +10% per fotovoltaico, + 4% per eolico, perdono idroelettrico e bioenergie. Pubblicato l'Osservatorio Anie Rinnovabili      L'Osservatorio Anie Rinnovabili di febbraio, elaborato su dati Gaudì - ...