IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Pellet: una soluzione versatile che contribuisce alla decarbonizzazione

Pellet: una soluzione versatile che contribuisce alla decarbonizzazione

Il Rapporto recentemente pubblicato da Bioenergy Europe segnala la crescita del mercato del pellet di legno, un combustibile molto versatile che offre una soluzione sostenibile ed economica per la produzione di calore ed energia elettrica.

 

Pellet: una soluzione versatile che contribuisce alla decarbonizzazione

 

I combustibili versatili come il pellet, che non dipendono dalle condizioni atmosferiche, possono essere utilizzati per varie esigenze energetiche e possono contribuire alla transizione energetica e sostenibile dell'Europa.

 

Il Rapporto dedicato al Pellet pubblicato da Bioenergy Europe, in collaborazione con l'European Pellet Council (EPC), mostra un settore sano sia nel mercato del riscaldamento industriale che in quello domestico, sia in Europa che su scala globale, e che ha visto una crescita pari al 4% tra il 2017 e il 2018.

 

Il pellet di legno è un combustibile molto versatile che offre una soluzione sostenibile ed economica per la produzione di calore ed energia elettrica, le statistiche segnalano che l'UE28 produce quasi 17 milioni di tonnellate di pellet (quasi il 10% di crescita nel 2018 rispetto al 2017); gli impianti di produzione sono ormai diffusi in tutta Europa. Questo aumento della produzione, che coincide con la realizzazione di nuovi impianti, ha portato alla creazione di posti di lavoro. Considerando che la maggior parte della produzione di pellet si trova nelle zone rurali, la crescita del settore alimenta lo sviluppo di queste zone e aiuta anche a prevenire in modo cruciale e vitale gli incendi boschivi e le malattie in queste zone.

 

Grazie alla sua elevatissima efficienza unita al rilascio di emissioni estremamente basso, si tratta di un combustibile che porta grandi benefici per aiutare la transizione verso un'Europa più pulita. Inoltre, a differenza di altre soluzioni rinnovabili, i pellet sono un modo sicuro per garantire l'energia in quanto non dipendono dalle condizioni atmosferiche; sono in grado di produrre elettricità qualsiasi sia la condizione esterna.

 

L'UE28 continua ad essere il più importante produttore del settore, anche se sta cresendo in maniera importante l'Asia.

 

Chiaramente, investire in questa tecnologia può essere una leva importante per combattere il cambiamento climatico: l'attuazione di incentivi e sovvenzioni per sostituire i vecchi combustibili come il gasolio per il riscaldamento con pellet di legno è un passo avanti nel raggiungimento degli obiettivi climatici a lungo termine dell'UE. 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/02/2020

Milleproroghe: approvato emendamento su comunitÓ energetiche

E' stato approvato nei giorni scorsi dalle commissioni Affari costituzionali e Bilancio alla Camera l'emendamento al Decreto Milleproroghe che permetterà la condivisione di energia da fonti rinnovabili nei condomini e tra le imprese, grazie alla ...

18/02/2020

Pianta gli alberi con Treedom

Treedom è la startup italiana che permette a tutti (cittadini e aziende) di piantare un albero, incentivando la riforestazione e l’economia del Paesi in Via di Sviluppo 
a cura di Arch. Emanuele Meloni     Indice ...

14/02/2020

La serra bioclimatica per il risparmio energetico, un progetto di ENEA

ENEA lancia un nuovo progetto sostenibile realizzando una serra bioclimatica con orto idroponico finalizzata allo studio e alla valutazione delle nuove prestazioni energetiche della “Scuola delle Energie”, l’edificio su ...

14/02/2020

Lo smog ammazza-Pianeta, ogni giorno uccide 12mila persone e mangia 8 miliardi di dollari

Il nuovo rapporto di Greenpeace disegna un quadro della sofferenza provocato alla Terra dall’inquinamento dell’aria per via dei combustibili fossili. E’ causa di 4,5 milioni di morti premature e costa 2.900 miliardi di dollari ...

13/02/2020

Nel 2019 nuovo record per le rinnovabili in UE

Nel 2019 il settore elettrico dell'UE ha emesso il 12% in meno di CO2 rispetto all'anno precedente e la quota di energie rinnovabili nella produzione di energia elettrica è aumentata in tutta l'UE fino al 35%, registrando un nuovo record. I dati di ...

12/02/2020

Nel 2019 le emissioni globali di anidride carbonica si sono ridotte al minimo

Contro ogni aspettativa lo scorso anno le emissioni globali di anidride carbonica sono rimaste invariate a 33 gigatonnellate, anche se l'economia mondiale è cresciuta del 2,9%   a cura di Raffaella Capritti     Indice degli ...

11/02/2020

Antonio Guterres traccia le azioni per il clima

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres in un recente discorso tenuto presso la sede dell'ONU ha dichiarato che nei prossimi 10 anni l'azione per il clima sarà una priorità e un motore degli affari ...

11/02/2020

Mattoni vegetali: materiali edili performanti e green

L’edilizia di qualità, attenta alle prestazioni e all’ambiente, scopre i pregi del legno per farne un ingrediente per mattoni ad alte prestazioni e dal ridotto impatto ambientale   a cura di ...