IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Piattaforma europea online per aiutare gli urbanisti a raggiungere l'efficienza energetica

Piattaforma europea online per aiutare gli urbanisti a raggiungere l'efficienza energetica

Il Progetto PLEEC finanziato dalla UE è una risorsa che aiuta le città a diventare più intelligenti ed energeticamente efficienti

 

Considerando che un obiettivo chiave della strategia 20-20-20 dell’UE è quello di migliorare l’efficienza energetica del 20% entro il 2020, è necessario che, al di là delle strategie dei singoli paesi, venga sviluppata una pianificazione strategica coordinata che garantisca un impatto sostenibile a lungo termine nei paesi dell’Unione.


Nell’ambito del progetto finanziato dall’UE PLEEC (Planning for Energy Efficient Cities), che si è ufficialmente concluso alla fine di marzo 2016, è stata sviluppata da alcuni ricercatori una piattaforma online particolarmente utile per gli urbanisti, perché offre loro informazioni per aiutarli a realizzare i propri piani d’azione per l’efficienza energetica (PAEE) e raggiungere gli obbiettivi climatici dell’UE.

 

Attraverso la piattaforma vengono condivise le esperienze di sei partner del progetto che hanno sviluppato i propri PAEE, grazie al lavoro partecipato durato tre anni, ovvero Stoke-on-Trent nel Regno Unito, Eskilstuna in Svezia, Santiago de Compostela in Spagna, Turku e Jyväskylä in Finlandia e Tartu in Estonia.
Si tratta di uno strumento importante che aiuterà altre città a contribuire al raggiungimento degli obbiettivi dell’UE in materia di efficienza energetica, la piattaforma infatti fornisce un’assistenza passo dopo passo ad altri soggetti su come realizzare il PAEE, quali partner coinvolgere a livello politico e amministrativo, come destinare le risorse, secondo quali priorità.  


I sei PAEE già sviluppati sono stati realizzati a partire dall’analisi relativa “alla città intelligente” con l’identificazione delle “risorse” e delle “carenze” più significative nelle prestazioni dell’efficienza energetica di ciascuna città. Successivamente è stata effettuata un’analisi comparativa tra i settori chiave. In questo modo sono state identificate le città con profili simili, con la possibilità di condividere le buone pratiche. 

Naturalmente per realizzare un buon PAEE è poi necessario tener conto delle singole specificità nelle differenti città, le  azioni non possono essere semplicemente copiate da una città all’altra, grazie però alla condivisione delle esperienze le città possono più facilmente identificare il proprio percorso verso un futuro più efficiente dal punto di vista energetico. 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
17/10/2018

La diffusione delle energie rinnovabili passa attraverso politiche abilitanti

Irena, che partecipa all'Assemblea dell'Unione Interparlamentare in corso a Ginevra, è convinta che sia necessario accelerare la trasformazione energetica globale attraverso la condivisione delle conoscenze e la collaborazione tra forzze politiche, ...

15/10/2018

La sostenibilità deve fare rete

Che cosa significa smart, cosa sono gli smart building e quali aspetti coinvolge il futuro smart? E’ partita da qui la terza edizione di KlimahouseCamp, momento di confronto e dibattito di alto livello tra importanti attori del mondo accademico, ...

15/10/2018

La visione di Di Maio per un Italia rinnovabile e sostenibile

L’impegno del Governo per la sostenibilità annunicato da Di Maio in un video messaggio prevede introduzione dell’Ires verde, conferma ecobonus e risorse a sostegno delle rinnovabili     Il vice premier e Ministro dello ...

10/10/2018

Le bioenergie guideranno la crescita delle rinnovabili al 2023?

IEA ha pubblicato uno studio in cui si parla delle bioenergie come le rinnovabili che cresceranno maggiormente fino al 2023, grazie alle importanti possibilità di utilizzo nel settore del calore e dei trasporti nei quali le altre fonti green ...

09/10/2018

Limitare il surriscaldamento a 1,5° per salvare il pianeta

Presentato il Rapporto IPCC che lancia l'allarme per il clima: necessario intensificare gli sforzi per combattere il surriscaldamento globale, puntare sulle rinnovabili e ridurre i consumi energetici, limitando il surriscaldamento a 1,5°  A poche ...

09/10/2018

Nella nota di aggiornamento DEF confermati Ecobonus e Sismabonus

Nella nota di aggiornamento del DEF presentata alle Camere sono confermati ecobonus e sismabonus per gli interventi di riqualificazione degli edifici     Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato la Nota di Aggiornamento del ...

04/10/2018

La trasformazione del mercato elettrico in Italia

A Milano il 25 ottobre la presentazione della seconda edizione dell'Electricity Market Report realizzato dall'Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano, dedicato agli scenari strategici del mercato elettrico in Italia, tra diffusine dei sistemi ...

03/10/2018

In agosto cala la domanda di elettricità, crescono le rinnovabili

Pubblicato da Terna il Report relativo ai consumi elettrici ad Agosto: -1,1% rispetto allo scorso anno. Le rinnovabili nel complesso coprono il 36,8% grazie alla buona performance dell'idrico che segna un +13%. In calo le altre ...