IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Progetto di installazione pannelli fotovoltaici alla Università Mediterranea a Reggio Calabria

Progetto di installazione pannelli fotovoltaici alla Università Mediterranea a Reggio Calabria

E' stato presentato dal Rettore, Massimo Giovannini, dalla prof.ssa Maria Teresa Lucarelli - presidente della Commissione energia e dall'ing. Paolo Logiudice - Ufficio Tecnico di Ateneo - il progetto per l'installazione di pannelli fotovoltaici nelle facoltà dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria a Feo di Vito.
La Commissione Interfacoltà Energia, istituita per formulare ed attuare un Programma per la Riqualificazione Energetica dell'Ateneo, ha proposto la costruzione di un impianto fotovoltaico con l'obbiettivo di ridurre sensibilmente la dipendenza energetica dell'Ateneo.
La Mediterranea ha consumato nel 2008 circa 3,5 GWh/a di energia elettrica, valore destinato a crescere quest'anno per l'aumento delle superfici/volumi utilizzati o in fase di utilizzazione.
L'impianto fotovoltaico, il contenimento dei consumi, l'ottimizzazione dei sistemi e delle reti e una loro gestione controllata, può portare all'Ateneo una significativa riduzione della bolletta della Mediterranea nel medio periodo.
L'attenzione al fotovoltaico si inquadra all'interno della politica energetica nazionale e regionale che sollecita la generazione e l'utilizzo di energia elettrica da fonti rinnovabili o ad esse assimilabili e, in senso più generale, la riduzione del consumo delle risorse.
Tale scelta è stata supportata dalla possibilità di realizzare l'impianto a costo zero utilizzando le risorse derivanti dal "conto energia", ufficialmente avviato e sostenuto dallo Stato con il DM 19 febbraio 2007; l'Ateneo si impegna cioè a cedere interamente alla Società realizzatrice i contributi derivanti dal "conto energia" ottenendo una riduzione interessante sul prezzo dell'energia rispetto al prezzo del mercato.
Nella predisposizione del progetto preliminare si è tenuto conto della disponibilità nella Cittadella Universitaria, di vari spazi con caratteristiche idonee all'installazione di impianti fotovoltaici. Sono state prese in considerazione aree per lo più secondarie con il preciso intento di limitare l'impatto visivo, armonizzando le esigenze impiantistiche con il contesto ambientale ed edilizio presente.
Si è inoltre guardato non solo ai benefici derivanti dalla produzione di energia ma anche alla possibilità di fornire servizi aggiuntivi alla popolazione dell'Ateneo, coniugando le necessità di miglioramento della fruizione degli spazi con la soluzione fotovoltaica.
Per questo il progetto prevede l'ombreggiamento delle aree adibite a parcheggio, la copertura con pannelli fotovoltaici di spazi esterni dedicati o da dedicare ad attività di studio e di incontro e pergolati per consentire la riduzione dell'apporto di calore dall'esterno per migliorare le condizioni di vivibilità interne.
Gli interventi previsti consistono in una serie di impianti di media potenza distribuiti tra le Facoltà di Architettura, Ingegneria ed Agraria caratterizzati, secondo le classificazione definite dal GSE (Gestore Servizi Elettrici) da diverse tipologie: non integrati, parzialmente integrati e totalmente integrati. Potranno inoltre beneficiare del "net metering" attraverso il quale l'energia prodotta è scomputata dall'energia consumata, con conguaglio annuale.
Per la complessità dell'impianto, il primo di tale consistenza in un ateneo italiano, è stato attivato lo scorso agosto un bando di gara a procedura aperta, che scade il 23 ottobre 2009, basato sul progetto redatto dall'Ufficio tecnico dell'Ateneo in accordo con la Commissione Interfacoltà Energia.   

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
01/06/2020

Comunità energetiche: al via progetto europeo eNeuron

All’ENEA il coordinamento del progetto che ha l'obiettivo di sviluppare strumenti innovativi per la migliore gestione delle ‘comunità energetiche’, favorendo la transizione verso un sistema low-carbon.       L'Enea ...

30/05/2020

Dalla cucina alle camere: come risparmiare sul gas in casa

Sprechi, tariffe esose, fasce orarie, regolazione, misurazione: gestire l’uso del gas in casa comporta alcune difficoltà che possono tradursi in un costo esageratamente alto della bolletta. Come risparmiare? Scopriamo le principali tecniche per ...

29/05/2020

UE: rinnovabili per una ripresa economica sostenibile

La presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen ha presentato il programma biennale da 750 miliardi di euro che guarda alle energie rinnovabili per garantire la crescita sostenibile e l'occupazione della "Next Generation EU"   la ...

28/05/2020

Coronavirus: crollo degli investimenti energetici

Lo shock economico mondiale causato dalla pandemia di Covid-19 sta avendo effetti drammatici a livello globale sugli investimenti in tutti gli ambiti del settore energetico: dalla fornitura di carburante e di energia all'efficienza, con gravi implicazioni per ...

26/05/2020

Le osservazioni di Italia Solare e Legambiente per far partire le Comunità energetiche

ITALIA SOLARE e Legambiente hanno risposto al documento di consultazione sulle comunità energetiche inviando ad ARERA le proprie osservazioni in 7 punti     ITALIA SOLARE e Legambiente hanno inviato ad Arera un documento in 7 punti con ...

25/05/2020

Le rinnovabili ad aprile coprono il 47% della domanda elettrica

I dati pubblicati da Terna confermano il calo della domanda di elettricità ad aprile; forte crescita per le rinnovabili che hanno coperto il 47% della domanda, contro il 36% del 2019. +26,9% per il fotovoltaico, in calo l'eolico     Gli ...

22/05/2020

Efficienza energetica e condomini: la guida ENEA

I condomini in Italia sono milioni e promuovere gli interventi di efficienza energetica su questi edifici permetterebbe di ridurre le emissioni, migliorare le prestazioni del comparto edile e aumentare il benessere di molte persone.   a cura di Arch. Gaia ...

21/05/2020

Accendono i colori della natura e valgono oltre 150 miliardi all’anno, il lavoro delle operose api

Dalle api dipende il 35% della produzione agricola mondiale per un valore economico stimato di 22 miliardi soltanto per l’Europa. Ieri è stata la Giornata mondiale a loro dedicata, istituita dalle Nazioni Unite. Operose come pochi altri esseri ...