IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Riciclo pannelli fotovoltaici, i chiarimenti di Remedia

Riciclo pannelli fotovoltaici, i chiarimenti di Remedia

A seguito della pubblicazione da parte del GSE del disciplinare tecnico sui requisiti richiesti ai sistemi di riciclo dei pannelli fotovoltaici, molti proprietari di impianti fotovoltaici, installatori e distributori di moduli si sono rivolti a Remedia chiedendo chiarezza sulle responsabilità sottostanti i vincoli che regolano l'accesso agli incentivi per l‘installazione di impianti fotovoltaici.
"Stiamo ricevendo molte chiamate al call center di Remedia di utenti che chiedono se il loro impianto sia in regola con le disposizioni sul riciclo contenute nelle regole applicative del IV e V conto energia", spiega Maurizio Maggi, Direttore settore Fotovoltaico del Consorzio. "La finalità di interesse pubblico perseguita dal GSE attraverso le regole applicative sul riciclo e attraverso il Disciplinare è quella di assicurare il recupero e riciclo del singolo modulo fotovoltaico a fine vita, che deve essere "tracciato" dal momento della immissione sul mercato italiano sino al momento dello smaltimento".
Di norma il Produttore, se presente in Italia, oppure il soggetto Italiano che per primo immette sul mercato nazionale un modulo prodotto all'estero (lo importa se il produttore è extra UE) deve versare il contributo per il riciclo.
In ogni caso, uno qualunque dei soggetti Produttore / Importatore / Installatore / Distributore stabilito in uno degli stati Europei, San Marino e Svizzera, può aderire a Consorzio Remedia al fine di garantire la gestione dello pecifico modulo nel momento in cui giungerà a fine vita.
"Dal punto di vista del GSE non è rilevante quale tipologia di soggetto sia iscritto al consorzio, ma è obbligatorio che qualcuno sia iscritto e che paghi il contributo per il riciclo
per ciascun modulo", precisa Maggi.
Se infatti i moduli installati in un impianto che ha accesso agli incentivi non sono coperti al contributo per il riciclo, si rischia di non poter più usufruire degli incentivi erogati dal GSE. Per questo motivo, lo stesso Soggetto Responsabile dell'impianto, beneficiario della tariffa incentivante che potenzialmente potrebbe essere revocata da GSE, può aderire al consorzio e pagare il contributo previsto qualora nessun altro soggetto abbia provveduto d adempiere a quanto previsto.

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
12/11/2018

La rinascita di Chernobyl: da nucleare, ad energia solare

A più di 30 anni dal disastro nucleare della centrale di Chernobyl, un impianto fotovoltaico da 1MW ha iniziato a produrre energia pulita che soddisfa il fabbisogno energetico di 2 mila abitazioni. Una rinascita per tutta la zona della vecchia ...

08/11/2018

Lo scenario per il fotovoltaico italiano da oggi al 2030

Dal convegno organizzato da Althesys a Rimini e dedicato alle prospettive del fotovoltaico in Italia è emerso che è necessario aumentare gli sforzi per assicurare il rispetto dei target fissati dalla UE. Si deve intervenire sugli impianti ...

31/10/2018

Il fotovoltaico apre la strada verso lautoconsumo

Nel 2017 l’autoconsumo è stato pari a 4.889 GWh, ovvero il 20,1% della produzione complessiva degli impianti fotovoltaici, in crescita dell’1,9% rispetto al 2016. Un settore dalle grandi potenzialità ma che presenta ancora troppi ...

05/10/2018

- 17% per fotovoltaico, eolico e idroelettrico nei primi 8 mesi del 2018

Anie Rinnovabili ha pubblicato l'Osservatorio FER di agosto che mostra ancora un calo, -17%, delle installazioni nei primi 8 mesi dell'anno rispetto al 2017.      Nel periodo gennaio-agosto 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, ...

03/10/2018

La Cina sperimenta per la prima volta finestre fotovoltaiche e isolanti

I ricercatori della South China University of Technology hanno sviluppato un prototipo di finestra fotovoltaica in grado di svolgere due funzioni differenti e molto importanti: produrre energia ed isolare termicamente.   a cura di Tommaso ...

28/09/2018

Blockchain al servizio della digital energy

Il settore energetico è protagonista di una vera e propria trasformazione digitale, verso un modello di produzione decentralizzata e distribuita di energia elettrica, in cui gli acquisti e le vendite di energia elettrica saranno certificati ...

28/09/2018

Le osservazioni di Anie Rinnovabili sullo schema di Decreto FER

ANIE Rinnovabili, che ha analizzato la bozza di Decreto ministeriale di incentivazione alle FER, esprime molta soddisfazione per la programmazione su base triennale e la possibilità di installazione di moduli fotovoltaici a seguito della bonifica da ...

24/09/2018

Detrazione del 50% per sistemi di accumulo collegati al fotovoltaico

L'Agenzia delle Entrate rispondendo all'interpello di un contribuente ha chiarito che l'acquisto di un sistema di accumulo collegato al fotovoltaico, sia contestuale che successivo all'installazione dell'impianto solare, dà diritto alla detrazione del ...