IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Riqualificazione ecosostenibile per la Torre Eiffel

Riqualificazione ecosostenibile per la Torre Eiffel

ROCKWOOL

Un progetto avviato e finanziato dalla società delegata dal Comune di Parigi alla gestione e alla manutenzione della Torre Eiffel prevede che il primo piano della stessa  sia oggetto di una profonda ristrutturazione che porterà a un nuovo spazio pubblico, completamente rinnovato, a un’altezza di 57 metri sulla città.

La zona visitatori e lo spazio pubblico del primo piano erano infatti ormai obsoleti e inadatti ad accogliere il pubblico di oggi, in maniera conforme sia alla normativa vigente che alle aspettative turistiche.

 

Il progetto di ristrutturazione prevede i seguenti interventi:

- la ricostruzione della sala di ricevimento e della sala conferenze;

- la ricostruzione del padiglione dedicato ai servizi per i visitatori, con particolare attenzione per i ristoranti e gli spazi commerciali;

- la creazione di un percorso museografico ludico-pedagogico;

- la creazione di due attrazioni spettacolari, ossia la sorprendente vista del monumento e della sua pianta quadrata grazie al pavimento e al parapetto realizzati in vetro e un film che promette emozioni molto forti.

 

La ristrutturazione permetterà a tutti i visitatori, incluse le persone a mobilità ridotta, di usufruire dello spazio, dei servizi e dei contenuti offerti.
Inoltre per migliorare il rendimento energetico della Torre saranno adottate innovative tecnologie e sarà dotata di impianti di energia termica solare, energia eolica, energia idraulica, recupero dell’acqua piovana e illuminazione a LED.

 

Il progetto
Gli interventi di ristrutturazione sono stati seguiti dallo Studio Moatti-Rivière e realizzati dall’impresa edile Bateg (Gruppo Vinci).

L’architettura, interamente progettata secondo linee oblique e trasparenti, intende valorizzare la percezione della Torre e di Parigi, nel rispetto del monumento e della sua storia.

Le nuove aree ricostruite, che si trovano al di sopra dei pilastri originariamente progettati da Gustave Eiffel, vanno a integrarsi armoniosamente con le linee oblique della Torre. I volumi si integrano perfettamente nello spessore e nella curvatura dei pilastri. Gli spazi dedicati ai servizi si trovano in posizione laterale per mantenere la trasparenza della parte centrale.

Il piano è progettato come spazio urbano con strade ed edifici, il tutto a 57 metri di altezza da terra, offrendo una vista sensazionale sulla città e la Torre stessa.  È uno spazio che consente di esplorare dall’interno il celebre simbolo di Parigi.

Il progetto valorizza la percezione della Torre e della città puntando all’emozione e al divertimento e accompagnando il visitatore in un viaggio sensoriale e culturale.

 

I tempi dell'intervento

2012 Demolizione e ricostruzione della "Stanza di Gustav Eiffel" (7 mesi)

2013 - metà 2014

Demolizione e ricostruzione del "Padiglione Ferrié" (7 mesi)

Demolizione e ricostruzione delle pagode (pensiline di attesa degli ascensori), restauro della pavimentazione, ricollocazione dei parapetti centrali.

Restauro delle facciate e del rivestimento del tetto sul "58 Tour Eiffel"

 

Il contributo ROCKWOOL per il rinnovamento sostenibile

Per ROCKWOOL il progetto rappresenta l’occasione di contribuire a questo processo di rinnovamento sostenibile con soluzioni di isolamento per superfici piane in grado di soddisfare i severi requisiti previsti per un edificio chiamato ad accogliere ogni anno 7 milioni di persone.

 

Bernard Plancade, direttore generale di ROCKWOOL France sottolinea: "Questo é un grande progetto, di forte impatto internazionale, al quale siamo orgogliosi di contribuire. Considerando che l'edificio accoglie 7 milioni di visitatori all'anno, appare evidente come i progettisti abbiano dovuto considerare attentamente gli aspetti legati alla sicurezza di questo primo piano. La scelta delle soluzioni isolanti ROCKWOOL risponde perfettamente ai requisiti dell'edilizia pubblica e dimostra inoltre la capacità di ROCKWOOL di sostenere progetti così ambiziosi e impegnativi"

Riqualificazione ecosostenibile per la torre eiffel
ROCKWOOL et la Tour Eiffel7
ROCKWOOL et la Tour Eiffel7

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
14/11/2019

A Praga il grattacielo più alto della città ispirato ai cambiamenti climatici

Soprannominato TOP TOWER, il progetto di grattacielo dalla visione apocalittica sui cambiamenti climatici ha suscitato non poche polemiche per il suo forte impatto visivo: l’edificio incorpora una grande nave alla deriva durante un ...

13/11/2019

A ZHA il progetto dell’hub ferroviario di Tallin

Il progetto del nuovo terminal di Ülemiste in Estonia verrà realizzato dallo studio londinese di Zaha Hadid Architects. Sarà il punto di partenza della linea Rail Baltic, la ferrovia di 870 chilometri che unirà la capitale estone al ...

12/11/2019

Svezia: il primo museo della scienza a emissioni zero alimentato da energia a pedale

Visitare il museo e pedalare per alimentarlo. La città universitaria di Lund, in Svezia, ospiterà il primo museo della scienza alimentato esclusivamente dall’energia solare e dall’energia cinetica prodotta dalle pedalate delle ...

08/11/2019

Seconda certificazione Leed Platinum per il grattacielo Intesa Sanpaolo

Dopo aver ottenuto nel 2015 la certificazione Leed Platinum, il grattacielo Intesa Sanpaolo di Torino è il primo in Europa ad aver ricevuto la seconda certificazione LEED Platinum per la categoria ‘gestione sostenibile ...

07/11/2019

Benessere e comfort avvolti nel legno

Una casa sull'albero realizzata secondo i criteri della bioedilizia che invita a vivere a contatto con la natura protetti dai rami di un meraviglioso Nussbaum. A breve sul tetto sarà installato un impianto fotovoltaico con sistema di ...

06/11/2019

Tecla, la casa sostenibile in 3d di Mario Cucinella

È il modello innovativo di habitat eco-sostenibile in stampa tridimensionale frutto della collaborazione dello studio bolognese e Wasp. Si basa sulla circolarità del processo costruttivo con materiali riutilizzabili e riciclabili. Alla ...

29/10/2019

In Costa Rica realizzata una casa con impronta zero di carbonio

Lungo la costa meridionale della Costa Rica, in un clima torrido e umido, sorge lo straordinario edificio caratterizzato da controllo passivo del clima grazie alla ventilazione naturale e sistema frangisole.   a cura di Tommaso ...

23/10/2019

Una nuova sede green ed ecosostenibile per Alperia

La nuova sede del Gruppo Alperia rappresenta un tassello importante in un più ampio progetto, replicabile in tutta la penisola, di trasformazione di Merano nella “città del futuro”, con un centro urbano ...