IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Riqualificazione efficiente per l'"Eco green hotel" di Lignano

Riqualificazione efficiente per l'"Eco green hotel" di Lignano

STIFERITE

Scelti i pannelli isolanti Stiferite Fire B per il sistema a facciata ventilata

L’Hotel Beach International di Lignano Sabbiadoro, un albergo di categoria 4 stelle, inaugurato nel 1970, ed acquisito da Clementi Hotels Group nel 2006, è stato oggetto di un intervento di riqualificazione estetica ed energetica, particolarmente attenta alla sostenibilità ambientale: “Nel nostro caso” sottolinea il dott. Clementi, responsabile del Clementi Hotels Group, “l’ ammodernamento dell’albergo è stato sviluppato con una particolare attenzione alla tutela dell’ambiente e seguendo l’idea, che ci è cara, di un turismo eco-sostenibile. Abbiamo infatti aderito al protocollo internazionale “eco-green hotel” e siamo, con orgoglio, tra le poche strutture ricettive dell’Alto Adriatico che si sono riqualificate dal punto di vista energetico”.

A conclusione dei lavori l’efficienza energetica e il comfort della struttura sono notevolmente migliorati e l’attività del cantiere è stata più rapida e meno invasiva di interventi più tradizionali per il rifacimento delle facciate.

Il progetto di ristrutturazione ha interessato anche le pareti perimetrali della struttura che sono state interamente rivestite da un sistema a facciata ventilata.

Gli elementi di finitura adottati sono costituiti da lastre in alluminio con una verniciatura, di colore bianco, particolarmente resistente alle atmosfere marine e all’azione aggressiva della salsedine.

La dimensione delle lastre, realizzate in gran parte su misura, è stata accuratamente definita per adattarsi al meglio alla conformazione dell’edificio e per ottenere superfici di grande pulizia formale, elegantemente scandite dalle linee di giunzione e sapientemente valorizzate dall’illuminazione a led delle facciate.

Lo strato isolante del sistema a facciata ventilata è costituito da pannelli STIFERITE FIRE B in schiuma polyiso rivestita su una faccia da velo vetro mineralizzato e sull’altra, da posizionare sul lato maggiormente esposto al rischio incendi, da un velo vetro addizionato da fibre minerali denominato STIFERITE FIRE B facer®.

L’efficienza isolante dei pannelli STIFERITE FIRE B ha permesso, utilizzando spessori significativamente ridotti rispetto a quelli di materiali alternativi, il raggiungimento della trasmittanza termica limite, 0,27 W/m2K per la zona climatica E, stabilita per il riconoscimento della detraibilità fiscale dell’opera. Il solo pannello isolante STIFERITE FIRE B, installato nello spessore di 90 mm, garantisce infatti una trasmittanza termica pari a 0,29 W/m2K.

 

Facciate ventilate e prevenzione incendi

Il pannello STIFERITE FIRE B è stato appositamente progettato per rispondere alle esigenze di sicurezza delle facciate ventilate e di tutte le altre applicazioni che richiedono elevate prestazioni di reazione al fuoco.

STIFERITE FIRE B, grazie alle caratteristiche della schiuma che lo compone ed all’esclusivo rivestimento, STIFERITE FIRE B facer®, ottiene la migliore classificazione attribuibile a materiali organici, la Euroclasse di reazione al fuoco B s1 d0.

Il livello di sicurezza delle facciate in genere è a tutt’oggi privo di una regola tecnica cogente ma, come regola volontaria, per gli edifici con un’altezza antincendio superiore ai 12 metri, si utilizza la  Guida per la determinazione dei “Requisiti di sicurezza antincendio delle facciate negli edifici civili” emanata dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco nel 2013.

La classificazione di reazione al fuoco prevista dalla Guida, per gli isolanti termici applicati in facciate ventilate e in altre tipologie di pareti isolate dall’esterno che non comportino la presenza di protezioni superficiali, è la B s3 d0, inferiore quindi, per quanto riguarda gli aspetti di sviluppo di fumi, a quella garantita dal pannello STIFERITE FIRE B.

 

Dati cantiere

Riqualificazione energetica Hotel Beach International - Lignano Sabbiadoro (UD)

Committente: Hotel Beach International

Progettista e Direttore Lavori: Arch. Gianni Clementi - Portogruaro (VE)

Impresa esecutrice: Atena spa - Gruaro (VE)

Isolamento termico: STIFERITE FIRE B - spessore mm 90 - Metri quadrati: 1.000

Riqualificazione efficiente per l'Eco green hotel di Lignano
Riqualificazione efficiente per l'Eco green hotel di Lignano
Riqualificazione efficiente per l'Eco green hotel di Lignano
Riqualificazione efficiente per l'Eco green hotel di Lignano
Riqualificazione efficiente per l'Eco green hotel di Lignano
Pannello Fire B Stiferite
Pannello Fire B Stiferite

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
14/10/2019

Un nuovo edificio colorato e sostenibile

Milano cresce e si trasforma con interventi di design e ad alta efficienza energetica, che sempre più spesso interessano le periferie. Da un progetto di riqualificazione efficiente nasce il nuovo Superstudio Maxi, spazio aperto alla creatività, ...

11/10/2019

Architettura e riciclo: arriva londa di New Wave per una scuola in Messico

Lo studio di progettazione UMA ha deciso di recuperare e riciclare i rifiuti in plastica per creare l’originale facciata di una scuola d'arte in Messico   la redazione      L’emergenza rifiuti è uno dei temi ...

09/10/2019

La citt foresta a Cancun

Stefano Boeri, architetto italiano che ha preso parte al Climate Action Summit di New York, da anni impegnato verso lo studio di modelli di riforestazione urbana, presenta il suo progetto di Smart Forest City in Messico, un’idea di città ...

07/10/2019

La prima concert hall ad energia solare in Repubblica Ceca

Design contemporaneo, acustica curata nei minimi dettagli, 1.300 posti, sistema di raccolta dell’acqua piovana e alimentazione ad energia solare. È la concert hall della città di Ostrava, un nuovo spazio per una delle principali orchestre ...

01/10/2019

Emergenza climatica e biodiversit: la sfida degli architetti italiani

Otto studi di architettura italiani hanno lanciato una sfida dal nome Italian Architects Declare Climate and Biodiversity Emergency per far fronte all’emergenza climatica e tutelare la biodiversità. I fondatori del progetto sono Piuarch Studio, ...

26/09/2019

Il nuovo landmark di Aosta firmato Mario Cucinella

In corso ad Aosta i lavori di realizzazione della nuova università Valdostana. Il progetto è di Mario Cucinella Architects, che ha previsto la costruzione di tre nuovi edifici e il recupero dei principali corpi di fabbrica esistenti. Un progetto ...

25/09/2019

X_PUR: design e paesaggio naturale si riuniscono in un unico progetto

Vivere in città ma immersi nella natura, rafforzando la relazione tra uomo e ambiente. Una relazione forte, originale e necessaria. Tutto questo è X_PUR, nuovo concetto di città proposta dallo studio di architettura ...

18/09/2019

Tetti verdi: Turf house islandesi possibili patrimonio dellUnesco

L’Islanda, come la maggioranza dei paesi nordici, ha sviluppato nel corso dei secoli edifici peculiari caratterizzati dalla presenza di manto erboso in copertura: le cosiddette Turf house con tetto verde, letteralmente case di torba.   A ...