IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Riqualificazione energetica degli edifici. Scopriamo le opportunità

Riqualificazione energetica degli edifici. Scopriamo le opportunità

Il 30 marzo la prestigiosa sede de Il Sole 24 Ore di Milano ospita la 2a convention di Rete Irene sulla Riqualificazione Energetica Integrata degli edifici esistenti

 

 

Il tema della riqualificazione efficiente degli edifici esistenti è particolarmente attuale e importante, sia perché nel nostro paese la maggior parte dei condomini sono obsoleti ed energivori, sia perché ce lo chiede la normativa, europea e nazionale.

Si tratta anche di un’opportunità per un settore come quello edile impantanato da molti anni in una crisi devastante. In Italia si costruisce poco ma si può fare moltissimo per ripensare a un settore tanto strategico per l’economia in un’ottica di riqualificazione del patrimonio edilizio esistente.
Basti pensare che ad oggi vivono in condominio circa 14 milioni di famiglie, una percentuale maggiore rispetto agli altri paesi dell’Unione e queste famiglie sostengono spese pro capite molto elevate per il riscaldamento, senza contare l’impatto sull’inquinamento dovuto a emissioni di CO2 a causa della climatizzazione invernale ed estiva.

 

Molto si può fare, a partire dalla normativa nazionale sui Requisiti Minimi di Prestazione Energetica degli Edifici, entrata in vigore da circa un anno e mezzo.
Cosa è cambiato in questo periodo negli interventi di riqualificazione? Quanto è cresciuto il mercato? Cosa si può fare per dare una spinta a un settore tanto strategico? Quali sono i vantaggi per inquilini e ambiente legati a interventi di riqualificazione energetica?

 

A questa ed altre domande cercherà di rispondere il convegno "Dire, Fare, Riqualificare. Grandi opportunità e vincoli per realizzare gli interventi di Riqualificazione" promosso da Rete Irene il 30 marzo a Milano, che rappresenta il momento conclusivo del mese della Riqualificazione Energetica lanciato dal network di imprese, che dal 2013 è impegnato nella diffusione della “cultura della riqualificazione energetica” tra tutti gli attori della filiera, perché solo dalla collaborazione tra progettisti, imprese edili, condòmini, intermediari finanziari e amministratori di condominio è possibile assicurare la fattibilità degli interventi di riqualificazione.

 

Se è vero le detrazioni fiscali prorogate dalla Legge di Stabilità anche per il 2017 hanno aiutato il comparto e che i benefici legati agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici sono molti, dal miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti, alla riduzione di costi e consumi, dalla diminuzione delle emissioni inquinanti in ambiente all’aumento del valore dell’abitazione, fino a un miglior comfort abitativo, Rete Irene in occasione del convegno porrà anche l’accento sugli ostacoli oggi presenti a livello normativo che rendono la riqualificazione non sempre facilmente accessibile e che introducono forti elementi turbativi e contraddittori relativamente all’attribuzione di competenze e responsabilità tra condòmino e condominio, soggetti tra loro diversi giuridicamente.

 

Questo convegno sarà l’occasione per confrontarsi tra il DIRE delle legislazione, analizzando in particolare le novità introdotte in Regione Lombardia dal Decreto del Dirigente dell’Unità Organizzativa n. 2456, pubblicato prima sul sito del CENED e poi sul BURL, con cui la Direzione Generale Ambiente Energia e Sviluppo Sostenibile di Regione Lombardia ha di fatto sostituito il tanto discusso Decreto n. 176 del 12 Gennaio 2017 che, come sottolineato più volte da Rete IRENE, fissava dei vincoli sostanziali e nella maggior parte dei casi non sono rispettabili, relativamente a quanto stabilito dalla governance in merito alla realizzazione degli interventi di riqualificazione energetica.

Nelle premesse di questo nuovo provvedimento si legge infatti che: “…sono stati sollevati nuovi quesiti in merito all’applicazione delle disposizioni per l’efficienza energetica degli edifici, evidenziando le difficoltà di intervento che sorgono quando le parti che compongono l’involucro esterno degli edifici non appartengono allo stesso soggetto giuridico…”.

 

La principale novità introdotta dal Decreto n. 2456, elimina in parte le criticità evidenziate, individuando una fondamentale discriminante in merito alla “proprietà” delle superfici disperdenti sulle quali devono essere realizzate le verifiche del coefficiente medio globale di scambio termico (H’T): le verifiche tecnico-prescrittive di un intervento di riqualificazione.

 

In questo modo è stato cancellato un grosso ostacolo alla realizzazione degli interventi di efficienza energetica sugli edifici plurifamiliari esistenti. Nel caso di lavori sulle superfici perimetrali di un condominio infatti, le verifiche previste devono essere realizzate solo sugli elementi sui quali s’interviene, superando la problematicità di dover realizzare un isolamento termico sulle facciate, di proprietà comune, unitamente alla sostituzione dei serramenti, che invece sono di proprietà individuale

 

E' però necessario, sottolinea Rete Irene, superare altri ostacoli, e quindi FARE, considerando per esempio le enormi difficoltà da parte di professionisti e progettisti che non sono nelle condizioni di poter elaborare progetti e relazioni tecniche rispondenti alle prescrizioni contenute nel decreto attuativo della D.g.r. n. 3868 del 17/7/2015 (Decreto n. 176/17), e da parte degli Amministratori di Condominio che non sono nelle condizioni di provvedere alla realizzazione di opere magari già deliberate dall’Assemblea condominiale; e il RIQUALIFICARE come soluzione per il miglioramento della qualità dell'aria e del comfort abitativo, la diminuzione dei consumi energetici, la riduzione delle emissioni in ambiente, la crescita del valore di un immobile.

 

Il convegno rappresenta un’importante occasione di incontro e confronto tra tutti gli operatori del settore che possano collaborare nella stesura di proposte concrete per lo sviluppo del comparto della riqualificazione energetica dell’ingente e obsoleto patrimonio edilizio esistente.

 

"Dire, Fare, Riqualificare. Grandi opportunità e vincoli per realizzare gli interventi di Riqualificazione"

Milano, 30 marzo 2017 - Ore 14.00-19.00
Sala Bianchi Sole 24 Ore - Via Monte Rosa 91

Scarica il programma dettagliato

 

Iscriviti 

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
20/09/2018

Relazione annuale sull’efficienza energetica 2017: una sbirciata ai documenti inviati dal MISE all’Europa

E’ dello scorso 28 maggio una news, sul sito web del Ministero dello Sviluppo Economico, dal titolo “Obiettivi di efficienza energetica al 2020: a che punto siamo? ” in cui il Ministero presenta il livello di conseguimento dei ...

13/09/2018

In GU il decreto per il controllo Enea sulle detrazioni

Sulla Gazzetta dell'11 settembre è stato pubblicato il Decreto che definisce le procedure per l'esecuzione dei controlli da parte di ENEA sulla sussistenza delle condizioni per la fruizione delle detrazioni fiscali per gli interventi di efficienza ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...

29/08/2018

Efficienza energetica, a che punto siamo?

Dal 6 al 9 novembre 2018 torna a Rimini Key Efficiency, importante evento dedicato all’efficienza energetica a 360° in ambito industriale e residenziale     Il tema dell’efficienza energetica negli ultimi anni è diventato ...

16/07/2018

Efficienza energetica scuole, prorogata la scadenza del fondo Kyoto

Prorogata al 30 dicembre 2018 la scadenza per accedere al Fondo Kyoto per interventi di efficientamento degli istituti scolastici     Il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa rende noto che è stato posticipato di sei mesi, ovvero al 31 ...

06/07/2018

Il rifugio sul Monte Bianco efficiente e sostenibile

Installati 28 pannelli fotovoltaici sulla facciata sud del Rifugio Torino e un sistema di recupero per l'acqua piovana che hanno permesso la riduzione delle emissioni di CO2 e un miglioramento dell'efficienza energetica     E' stato realizzato ...

03/07/2018

Italia al primo posto per le politiche di efficienza energetica

Pubblicato il Rapporto ACEEE: se si vogliono raggiungere gli obiettivi di Parigi, è necessario migliorare gli sforzi in tema di efficienza energetica. La classifica dei 25 paesi più energivori     ACEEE, American Council for an ...

22/06/2018

Ok all’accordo UE per obiettivo efficienza energetica del 32,5%

Commissione europea, Consiglio Ue e Europarlamento hanno raggiunto un nuovo accordo su efficienza energetica e Governance che prevede un obiettivo di efficienza del 32,5% entro il 2030 e dello 0,8% di risparmio energetico annuo per il ...