IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Rubner apre al pubblico Rhome for DenCity, medaglia d’oro al Solar Decathlon 2014

Rubner apre al pubblico Rhome for DenCity, medaglia d’oro al Solar Decathlon 2014

RUBNER HAUS AG

Il progetto campione della bio-architettura internazionale, esposto e visitabile presso il ‘Rubner Panorama’

In occasione di Klimahouse, Rhome for DenCity, il prototipo abitativo italiano, progettato e realizzato dal team degli studenti dell’Università Roma Tre, guidati dall’Architetto Chiara Tonelli, in collaborazione con Rubner Haus, sarà aperto al pubblico presso il ‘Rubner Panorama’, un'esposizione di case modello in tema di comfort abitativo all’interno del Rubner Center di Chienes (BZ), nell’headquarter dell’azienda.
Lo scorso luglio il progetto ha battuto altri 19 team internazionali e ha vinto la Coppa del Mondo al Solar Decathlon Europe 2014, l’Olimpiade mondiale dell’architettura green promossa dal 2002 dal Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti.
Rhome for DenCity nasce come modello di edilizia sostenibile ed efficiente ed è un esempio a livello internazionale per la progettazione urbana.
A partire dal nome “RhOME”, la Capitale come luogo simbolo per ripensare le periferie degradate in chiave sostenibile, attraverso la costruzione di social housing low cost, altamente performanti. Pensato in particolare per il recupero di Tor Fiscale, un quartiere della periferia romana, il prototipo è una casa di 65 metri quadrati ad alta tecnologia, realizzati in legno certificato a basso impatto ambientale, dotati di illuminazione naturale e artificiale di avanguardia, con una forte attenzione alla qualità dell'aria interna per garantire comfort e salubrità. L’abitazione è in grado di produrre più energia di quanta ne consuma attraverso energie rinnovabili e l’applicazione di strategie naturali passive. Esempi sono il parapetto della loggia a sud, che produce acqua calda ma che è fresco per l’estate, o i tendoni ombreggianti delle stesse logge che producono energia con le tecnologie fotovoltaiche flessibili utilizzate nelle barche a vela. Inoltre l’intera superficie è articolata attorno ad un nucleo centrale tridimensionale che funziona da centro strutturale dell’abitazione e libera il resto dello spazio per soluzioni abitative personalizzate.
Si tratta di un progetto che può essere applicato su larga scala, a costi contenuti. “Come azienda, siamo orgogliosi della collaborazione con l’Università degli Studi di RomaTre per la messa a punto di un progetto di valenza internazionale altamente all’avanguardia in cui il legno gioca un ruolo chiave” afferma Werner Volgger, Amministratore Delegato di RUBNER HAUS.
“Per poter consentire una più ampia divulgazione di questa tematica, siamo altresì felici di poter esibire questo progetto nella nostra sede di Chienes, proprio a fianco del Med in Italy, progetto nato sempre dalla collaborazione con l’Università Roma Tre e che si era classificato al terzo posto del Solar Decathlon 2012. Ancora una volta – continua Volgger - l’Italia ha dimostrato di essere protagonista sulla scena green mondiale grazie alle ineguagliabili proprietà del legno che ha risposto a tutti i requisiti necessari per superare le dieci prove del Solar Decathlon. Per noi questa vittoria assume un valore ancora più profondo perché arriva al compimento del 50° Anniversario dell’Azienda che celebriamo proprio quest’anno”.

RhOME for DenCity, con 840,63 punti, si è aggiudicato il primo premio assoluto al Solar Decathlon 2014, superando i severi test relativi alla costruzione e alla qualità architettonica, all’ingegneria, all’efficienza energetica, alla sostenibilità e al design, alla trasportabilità, alla comunicazione e alla sensibilizzazione del pubblico. Ha inoltre ottenuto molti altri risultati:
- 1° premio in Social Housing per le nuove costruzioni (premio CECODHAS - extra contest
competition)
- 1° premio in Lighting design (extra contest competition)
- 2° premio in Architettura
- 1° Primo premio in Funzionamento della casa
- 2° premio in Condizioni di Comfort
- 3° Terzo premio in Innovazione

La struttura e le finiture del progetto sono realizzate in legno: dalla struttura in travi di legno lamellare per la distribuzione dei carichi a terra, alla struttura portante e di chiusura della costruzione, dagli elementi di partizione e controventamento interni alle coperture e finiture interne.
L’Azienda altoatesina, grazie al suo pluridecennale know-how tecnico e attraverso l’impiego delle più innovative tecnologie costruttive, si è inoltre occupata della realizzazione di campioni di parete per test termici in camera climatica, del loro trasporto presso le sedi di prova, della produzione
degli elementi costruttivi del progetto e del loro assemblaggio nel prototipo oggi finito e pronto per raggiungere Versailles.
A cura di Rubner Haus anche il servizio di assistenza al montaggio degli impianti e degli infissi esterni e interni.

In occasione di Klimahouse a Bolzano (dal 29 al 31 gennaio 2015) Rubner apre le porte ai visitatori per toccare con mano LA CASA DEL FUTURO. Sarà a disposizione un servizio di bus navetta gratuito (Fiera Bolzano-Chienes), con partenza alle ore 10 e ritorno previsto alle ore 14.
Registrati alla visita

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...

11/09/2018

Hong Kong ospiterà Aero Hive, il grattacielo che respira

Lo studio di architettura Midori Architects ha vinto il premio Skyhive Skyscraper Challenge con il progetto futuristico Aero Hive. Due grattacieli progettati per adattarsi alle sfide del clima locale e ridurre la CO2 nell’aria.   a cura di ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...

07/09/2018

ZEPHIR Passivhaus Italia per la riqualificazione delle Torri di Madonna Bianca

Il Team di progettazione ZEPHIR Passivhaus Italia in collaborazione con gli Studi Bombasaro e Campomarzio ha vinto il concorso di progettazione di tre delle 11 torri di Villazzano che saranno riqualificate secondo la prospettiva nzeb e dell’efficienza ...

06/09/2018

Vivere in case ecosostenibili ricavate da vecchie navi mercantili

Marine Doc è il progetto che prevede la trasformazione delle vecchie navi fluviali mercantili in disuso, in nuove abitazioni di lusso ed eco sostenibili, completamente autonome dal punto di vista energetico.   a cura di Tommaso ...

05/09/2018

Alloggio temporaneo ad energia solare: sostenibilità ambientale e sociale

A Cambridge, un simpatico edificio del XIX secolo, che rischiava di essere demolito, è stato ristrutturato e trasformato in un alloggio alimentato ad energia solare a disposizione delle famiglie più bisognose. Il cuore del progetto? Puntare ...

31/08/2018

In Brasile la sostenibilità entra in classe

A Tocantins, in Brasile, è stata realizzata una scuola che ha previsto l'utilizzo di materiali locali dove la sostenibilità ambientale è al centro di tutto. I bambini apprendono senza perdere il senso di appartenenza alla loro terra e il ...

27/08/2018

National Trade Building ad alta sostenibilità

Il National Trade Building è un progetto ideato dallo Studio Marco Piva per la città di Harbin in Cina. Si tratta di un progetto innovativo poichè ricorre a un sistema modulare, con un disegno di ritmi di facciata che, come una texture, ...