IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Saetta fotovoltaica in classe energetica A

Saetta fotovoltaica in classe energetica A

Un edificio direzionale a impatto zero che si caratterizza per l’innovativa forma architettonica e per attenzione a innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale e sociale

 

Saetta fotovoltaica, nuova sede della Arval di Scandicci

 

La “Saetta fotovoltaica” è la nuova sede della Arval – azienda che si occupa di autonoleggio a lungo termine - di Scandicci, in provincia di Firenze, firmata da Pierattelli Architetture.

 

L’edificio a impatto zero, che si sviluppa su oltre 7000 mq di uffici e spazi comuni, unisce un’architettura futuristica alla massima cura a tutti gli aspetti legati a efficienza e risparmio energetico, per garantire ai dipendenti il massimo comfort.

 

La Saetta è realizzata su 3 piani fuori terra, che accolgono circa 200 dipendenti per piano, più uno interrato. Tutto nella progettazione è pensato intorno alla sostenibilità: l’immobile è in Classe Energetica A Casa Climaprivo di emissioni, energeticamente autosufficiente grazie all'impiego di impianti fotovoltaici e geotermici.

 

 Saetta fotovoltaica è la nuova sede di Scandicci della Arval a impatto zero


Gli ambienti sono organizzati attorno ad una dorsale centrale sull'asse nord-sud che distribuisce gli spazi sulle direzioni est-ovest, assicurando un corretto orientamento.

 

Superata la hall centrale, centro di smistamento delle varie attività, si accede all’edificio a doppia altezza particolarmente luminoso grazie alla presenza di una vetrata continua su due livelli.

 La luce naturale esalta il grande volume della hall della nuova sede Arval e i colori vivaci dei mobili

La luce naturale esalta il grande volume della hall e i colori vivaci dei mobili e le plafoniere di diverse dimensioni 

 

Per l’organizzazione degli spazi interni i progettisti hanno preferito grandi open space in cui la luce naturale rende l’ambiente particolarmente accogliente, regalando agli impiegati una sensazione di spazio aperto grazie alle vetrate interne ed esterne. Controsoffitti e pannelli fonoassorbenti assicurano inoltre un ottimo comfort acustico per le persone che condividono gli spazi.

 

Gli spazi interni della Saetta fotovoltaica, nuova sede Arval, organizzati in open space dai colori vivaci

 

I 3 piani fuori terra sono divisi a seconda delle funzioni e riconoscibili per colore: il piano terra giallo ocra per la parte burocratica; il primo piano in blu cobalto per il dirigenti e amministrazione; il secondo piano di colore verde chiaro per call-center e formazione. Il piano interrato dove si trovano i locali tecnici di controllo energetico e una grande break-area è invece sui toni del marrone chiaro.

Il fotovoltaico

Ad assicurare l’autosufficienza energetica le grandi vele fotovoltaiche esterne di oltre 1100 mq di superficie, create grazie a circa 1000 particolari pannelli fotovoltaici flessibili ad alta efficienza, posti su una leggera struttura reticolare in acciaio suddivisa in campate.

 

Grandi vele fotovoltaiche caratterizzano la nuova sede Arval di Scandicci

 

I pannelli sono perfettamente integrati con i quelli presenti in copertura.

 

Pannelli fotovoltaici in copertura nel progetto Saetta fotovoltaica della nuova sede Arval di Firenze

 

La vela più grande appoggiata alla facciata d’ingresso misura 50m x 35m x 36m mentre quella più piccola adagiata sul prospetto posteriore misura 23m x 33m x 40m.

Le due strutture, oltre ai pannelli posizionati sopra la copertura, assicurano una potenza tale da poter attivare le pompe geotermiche nel sottosuolo, permettendo l’autosufficienza energetica dell’edificio.

 

 I pannelli fv delle vele della nuova sede Arval si appoggiano su una struttura reticolare in acciaio

I pannelli sono realizzati con una tecnologia innovativa, che affoga le cellule di silicio in un pannello di Pvc trasparente. Tale sistema assicura che il modulo sia molto leggero, mantenendo inalterate le caratteristiche di produzione energetica.

 

Gli impianti e la gestione energetica dell'edificio sono gestiti da un sistema automatizzato che ne ottimizza il risultato.

 

Le facciate prefabbricate in cemento sono state progettate per regalare una sensazione di movimento e interrompere la monotonia delle vetrate continue.

 

Sede Arval - Gruppo BNP Paribas
Via delle Sette regole 21 - Scandicci - Firenze
Anno: 2011-2015
Fotografie: Max Lisi
Dimensione: 7000 mq

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
15/11/2018

Tariffe incentivanti e detassazione Tremonti Ambiente, prorogati i termini

Il GSE ha prorogato al 31 dicembre 2019 il termine indicato per l'attestazione della rinuncia al beneficio fiscale, precedentemente fissato al 22 novembre, per gli operatori incorsi nel divieto di cumulo tra Conti Energia e la  “Tremonti ...

12/11/2018

La rinascita di Chernobyl: da nucleare, ad energia solare

A più di 30 anni dal disastro nucleare della centrale di Chernobyl, un impianto fotovoltaico da 1MW ha iniziato a produrre energia pulita che soddisfa il fabbisogno energetico di 2 mila abitazioni. Una rinascita per tutta la zona della vecchia ...

09/11/2018

Progetto di riqualificazione di un condominio con criteri di sostenibilità certificata

Da un iniziale problema di ammaloramento della facciata di un edificio con il distacco di alcune piastrelle, alla diagnosi energetica, alla riqualificazione efficiente dell’immobile, nel rispetto del progetto originario. L’intervento di ...

08/11/2018

Lo scenario per il fotovoltaico italiano da oggi al 2030

Dal convegno organizzato da Althesys a Rimini e dedicato alle prospettive del fotovoltaico in Italia è emerso che è necessario aumentare gli sforzi per assicurare il rispetto dei target fissati dalla UE. Si deve intervenire sugli impianti ...

31/10/2018

Il fotovoltaico apre la strada verso l’autoconsumo

Nel 2017 l’autoconsumo è stato pari a 4.889 GWh, ovvero il 20,1% della produzione complessiva degli impianti fotovoltaici, in crescita dell’1,9% rispetto al 2016. Un settore dalle grandi potenzialità ma che presenta ancora troppi ...

30/10/2018

La metamorfosi dell’Hotel des Postes: da palazzo storico ad edificio zero emissioni

Trasformare un vecchio edificio storico, punto di riferimento della città, in un’icona moderna dell’ecologia, senza rinunciare ai suoi preziosi elementi architettonici. Così l’Hotel des Postes cambia la sua pelle.   a ...

25/10/2018

Biosphera Equilibrium, rigenerare mente e corpo nel rispetto dell'ambiente

Un’abitazione energeticamente autosufficiente, flessibile, mobile, in grado di adattarsi ai diversi contesti climatici e di assicurare il miglior benessere psico fisico, nel rispetto dell’ambiente.     Questa è in due parole ...

18/10/2018

Costruzioni ipogee: i vantaggi di vivere in una casa interrata

“Vivere sottoterra” può non sembrare molto allettante, anche se in realtà le costruzioni ipogee offrono diversi vantaggi in termini di comfort interno e di tutela ambientale. Oggi, con la diffusione delle costruzioni ipogee, vi sono ...